Pesaro non molla e strappa il successo: l’Orlandina cade nel finale

Pesaro non molla e strappa il successo: l’Orlandina cade nel finale

La Vuelle strappa una vittoria di vitale importanza contro l’Orlandina, grazie ad un ultimo quarto che ha tagliato le gambe ai siciliani. Pesaro, guardando gli altri risultati, può gioire.

Commenta per primo!

Nella storica giornata del ritiro della maglia di Walter Magnifico, Pesaro era obbligata a vincere. Doveva vincere per allontanare i fantasmi dell’ultima posizione, per rispondere all’incalzante risalita di Torino, per lanciare un messaggio nella miglior giornata possibile. E la vittoria è arrivata, nonostante un’Orlandina che si è opposta fino all’ultimo. La Betaland, partita forte nel primo quarto e poi subito raggiunta dalla Vuelle, ha lottato duramente fino all’ultimo quarto, quando ha iniziato a mollare la presa. Eppure, si è tenuta a contatto con il contributo di Boatright, tanto da avere a disposizione i due liberi del -1 a poco meno di due minuti dalla fine. E’ stata probabilmente in quell’occasione, dopo il doppio errore di Oriakhi, che Capo d’Orlando ha ceduto, lasciando alla Consultinvest la gioia del successo. I marchigiani, viste le sconfitte delle dirette avversarie per la salvezza, possono permettersi di sorridere guardando alla classifica, che li vede a quota 22 punti assieme alla stessa Betaland.

Starting five

Consultinvest Pesaro: Shepherd, Lacey, Christon, Daye, Lydeka.
Betaland Capo d’Orlando: Ilievski, Perl, Jasaitis, Bowers, Oriakhi.

La cronaca – Malgrado la spinta degli oltre 6000 spettatori dell’Adriatic Arena, la Vuelle parte a rilento, subendo la furia iniziale biancoblu dalla lunga distanza (4’, 4-12). Anche nelle fasi successive, i padroni di casa non riescono a giocare fluidi e a costruire buoni tiri: Perl e Ilievski invece sono già caldi e spingono i siciliani sulla doppia cifra di vantaggio (6’, 8-18). La risposta pesarese la guida Shepherd: break di 9-2 ed è 17-20 alla prima pausa. Ma proprio quando Pesaro sembra avere una marcia in più, Boatright piazza due triple di fila, mantenendo l’equilibrio (14’, 26-26), pur rimediando un fallo tecnico solo pochi istanti dopo.

L’inerzia della gara non si smuove fino al rientro dagli spogliatoi: Pesaro tenta l’allungo spinta da Christon (24’, 43-37), ma l’Orlandina si tiene a contatto, approfittando degli errori dei biancorossi in un terzo periodo sicuramente non brillante da ambo le parti (7’, 45-42). E’ una bomba di Lacey a pochi spiccioli dallo scadere che conduce la Vuelle sul 52-44 e causa qualche brivido in più alla panchina di coach Di Carlo. All’avvio del terzo periodo l’Orlandina timbra un break di 5-0 e si rifà sotto, ma in un amen la Vuelle, spinta dal solito Lacey, mette a referto un parziale di 8-0 e riprende in pugno la gara (32’, 60-47). I siciliani non vogliono mollare, segnano 7 punti consecutivi e, dopo la risposta di Daye, tornano sul -5 con una tripla di Boatright (5’ dalla fine, 62-57). Lo statunitense replica subito dopo e Christon risponde con la stessa medicina. La Betaland però non si ferma più e torna ad un solo possesso di distacco con Ilievski (3’ dalla fine, 66-63). A 1’25’’ Oriakhi ha in mano i liberi del -1, ma li sbaglia entrambi, e Lacey punisce andando fino in fondo per il 68-63 a 1’ e spiccioli dalla fine. Seguono solo errori, tra cui quello di Basile per la tripla della speranza. Nella girandola di liberi finale, la Vuelle è impeccabile e centra un successo fondamentale.

MVP Basketinside.com – Trevor Lacey: 19 punti, 6/8 da 2 punti, 1/3 da 3 punti, 4/6 ai liberi, 7 rimbalzi, 3 assist, 26 di valutazione.

CONSULTINVEST PESARO 70–65 BETALAND CAPO D’ORLANDO (17-20, 17-15, 18-9, 18-21)

Consultinvest Pesaro: Basile n.e., Shepherd 11, Gazzotti 5, Lacey 19, Christon 9, Daye 9, Solazzi n.e., Candussi n.e., Lydeka 8, Ceron 9, Rosa n.e., Serpilli n.e.
Betaland Capo d’Orlando: Galipò n.e., Basile 5, Ilievski 10, Laquintana, Perl 5, Nicevic 3, Boatright 21, Jasaitis 7, Munastra n.e., Bowers 6, Oriakhi 8, Nankivil.

Fotogallery a cura di Michael Ciaramicoli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy