Pistoia, esordio con il botto. Domata Brindisi 85-78

Pistoia, esordio con il botto. Domata Brindisi 85-78

Esordio stagionale che più dolce non si può per la Giorgio Tesi Group Pistoia che batte sul proprio parquet casalingo la Enel Brindisi di coach Piero Bucchi con il punteggio di 85-78. Pistoia parte forte nel primo quarto trovando già in apertura due triple di Alex Kirk che dimostra subito di possedere una mano educatissima a discapito della propria stazza. Il 2 metri e 13 del New Mexico mette a referto 10 punti nel solo primo quarto che insieme ai 7 punti di Preston Knowles, permettono alla squadra di Esposito di chiudere la prima frazione 23-15. Al rientro dal breve intervallo la reazione brindisina tarda ad arrivare. Coach Bucchi è costretto a chiamare due timeout in rapida successione per aggiustare i meccanismi tanto offensivi quanto difensivi sul parquet. L’intensità fino a quel momento impressa alla gara da Pistoia cala vertiginosamente e le palle perse cominciano a diventare un fattore del secondo quarto. Adrian Banks apre il gas e con una serie di scorribande in area scollina la doppia cifra. Bucchi pesca dalla panchina il jolly David Cournooh, bravo a farsi trovare pronto sugli scarichi ed a recuperare palloni in difesa che danno il largo a contropiedi bene amministrati. Con le proprie guardie in forma smagliante, Brindisi va dunque a riposo avanti di 4 sul 43-39. Il terzo quarto si apre con un parziale di 5-0 a firma Michele Antonutti, ma ancora una volta Brindisi resiste, non lascia prendere il largo a Pistoia e torna a mordere offensivamente con Harris. Pistoia dal canto suo tiene botta nel pitturato: sia Kirk che il giovane Severini limitano al minimo sindacale i centri brindisini Gagic e Kadji. In attacco però, dalle parti pistoiesi, qualcosa non gira nel verso giusto ed un canestro di Cournooh spedisce la partita all’ultimo quarto con l’Enel sopra di uno. La sensazione che la partita arriverà in volata è tangibile già dalle prime battute del quarto quarto. Comincia l’altalena dei parziali. Strano ma vero a mettere le triple sono i centri. Ad una bomba di Kadji risponde Alex Kirk che chiuderà la partita con 4/5 da dietro l’arco dei 6.75. Con una serie di ottime difese Pistoia costringe Brindisi ad attacchi infruttiferi. I padroni di casa prendono il largo con due triple di Antonutti e Knowles ma la squadra di Bucchi è tutt’altro che propensa ad arrendersi. Si rivede Reynolds, sparito un po’ dai radar nel terzo quarto, ed Harris che avvicina pericolosamente Brindisi a -1 costringendo Esposito al TO. Ad un minuto dalla fine sale però in cattedra Ariel Filloy. Il capitano biancorosso, servito in angolo spara da tre e sulla palla recuperata da Pistoia grazie ad una stoppata di Kirk, Antonutti mette il layup che fa scaldare la ceralacca per sigillare la vittoria di Pistoia 85-78. Una vittoria che per Pistoia vale molto più dei due punti. Brindisi ed Avelllino erano infatti le uniche due squadre che la Giorgio Tesi Group non era ancora riuscita a battere dal ritorno in Serie A. Adesso per i biancorossi restano solo i lupi irpini da domare.

Fondamentale per Pistoia è stata la difesa nel pitturato di Kirk, autore di 5 stoppate, ma anche l’inventiva e l’audacia di Esposito che, in un momento cruciale della sfida, ha gettato in campo un quintetto senza ali con tre guardie e due centri per essere maggiormente rapido. Prova maiuscola di Knowles, miglior realizzatore dell’incontro insieme a Kirk con 20 punti. A tinte scure invece la prova di Blackshear che ha provato ad innescarsi per tutta la partita ma è andato a referto solo dalla lunetta. Brindisi paga fortemente un front court non al massimo della forma, con Gagic ancora in fase di ambientamento ma trova fin da subito un reparto esterni compatto e molto pericoloso che fa ben sperare per il prosieguo del campionato.

PISTOIA BRINDISI 85 78

GIORGIO TESI GROUP PISTOIA: Knowles 20, Kirk 20, Antonutti 14, Moore 13, Filloy 10, Czyz 5, Blackshear 3

ENEL BRINDISI: Banks 15, Harris 14, Kadji 14, Cournooh 13, Reynolds 12, Scott 5, Gagic 5

Fotogallery a cura di Marta Colombo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy