Pistoia infila la terza, anche Brescia paga dazio

Pistoia infila la terza, anche Brescia paga dazio

Terza vittoria in fila per Pistoia.

di La Redazione

Lunch time indigesto per la Germani Basket Brescia, che nell’anticipo domenicale della nona giornata di campionato esce sconfitta dal campo della OriOra Pistoia con il punteggio di 73-70. Un risultato che impedisce alla Leonessa di spiccare il volo e guardare verso le zone più alte della classifica, che al momento restano lontanissime.

La volata finale premia dunque i toscani, capaci di capitalizzare al meglio gli errori commessi dai biancoblu, specialmente nei momenti in cui sembravano aver preso l’inerzia della gara (+6 a metà del terzo periodo). Qualche errore di troppo, qualche giocata importante del duo Auda (16 punti)-Dominique Johnson (15) e qualche fischio più che dubbio condannano la Germani alla sesta sconfitta in campionato.

Eppure dopo una partenza horror (-10 dopo pochi minuti di gioco), Brescia riesce a entrare in partita con la stessa prepotenza con cui Cunningham (oggi all’esordio) attacca il canestro avversario, dimostrando il motivo per cui tutti lo chiamano Flight. Una volta raddrizzata la gara, però, a squadra di Andrea Diana ha il torto di non allungare mai nei confronti dei biancorossi di casa e, di conseguenza, di non prendere le redini del match, sciupando spesso in attacco quanto di buono compiuto in difesa.

In effetti, i 73 punti lasciati a Pistoia dimostrano la riuscita del piano difensivo degli ospiti, che al contrario devono recriminare sull’imprecisione mostrata sotto il canestro avversario e sull’andamento degli ultimi, concitati momenti di gara, quando per due volte Brescia ha avuto il tiro per portare gara al supplementare, prima con Vitali, stoppata più che dubbia di Peak, poi con Hamilton. Il tiro del lungo statunitense avrebbe potuto scrivere un finale diverso che, al contrario, assomiglia sinistramente a tanti altri visti in questo inizio di stagione.

ANDREA DIANA – “Pistoia ha meritato la vittoria per l’aggressività che ha impresso per tutto l’arco dei 40′. Noi, invece, siamo stati poco cinici nei momenti chiave della partita e abbiamo tirato con percentuali troppo basse da tre. Abbiamo creato dei piccoli vantaggi che poi non siamo riusciti ad amministrare, come accaduto nel terzo quarto, quando abbiamo subìto un parziale di 7-0 nell’arco di due azioni rocambolesche.

Questi sono episodi decisivi, che in un attimo fanno crollare il gap che avevamo costruito. Poi nel corso della gara ci è mancato quel qualcosa in più per portare a casa la vittoria su un campo caldo, difficile, dove il pubblico ha ritrovato entusiasmo. Ora dobbiamo rimboccarci le maniche, tornare a lavorare e riprendere subito il giusto ritmo”.

ORIORA PISTOIA-GERMANI BASKET BRESCIA 73-70 (19-15, 35-35, 57-55)
OriOra Pistoia: Bolpin 3 (1/1, 0/3), Della Rosa 3 (0/1, 1/1), K. Johnson 13 (2/6, 2/5), Peak 14 (2/4, 3/8), Krubally 8 (3/4, 0/1), Auda 16 (6/9, 0/1), Di Pizzo ne, Martini, Querci ne, Severini (0/1 da tre), D. Johnson 15 (2/5, 2/8), Gladness 1 (0/2). All: Ramagli
Germani Basket Brescia: Hamilton 14 (2/8, 3/8), Abass 10 (5/9, 0/4), Dalcò ne, Vitali 10 (1/1, 2/9), Laquintana 2 (1/2), Cunningham 4 (2/6, 0/1), Caroli ne, Mika 9 (3/6), Beverly 9 (3/5), Moss 6 (2/6), Sacchetti 6 (0/1). All: Diana
Arbitri: Paternicò, Attard e Nicolini
Note: Tiri da 2: Pistoia 16/32 (50%), Brescia 19/44 (43%) – Tiri da 3: Pistoia 8/28 (29%), Brescia 5/22 (23%) – Tiri liberi: Pistoia 17/29 (59%), Brescia 17/22 (77%) – Rimbalzi: Pistoia 40 (26 RD, 14 RO), Brescia 43 (27 RD, 16 RO)

Uff.Stampa Germani Brescia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy