Pistoia non molla, ma Milano è più forte ed espugna il PalaCarrara

Pistoia non molla, ma Milano è più forte ed espugna il PalaCarrara

La capolista non sbaglia nel “testacoda”

di La Redazione

OriOra Pistoia – Olimpia Milano 81-91 (17-23, 38-49, 65-71)

Usa la forza del suo attacco anche a Pistoia, l’Olimpia, valicando i 90 punti e guidando tutta la gara contro una squadra che non ha mai mollato, ha ttrovato partite importanti da LJ Peake e Ousman Krubally, un grande esordio di Blaz Mesicek. Milano ha ruotato i suoi uomini, tenuto a riposo Vlado Micov, usato Brooks da centro e Fontecchio da ala forte, non avendo neppure Christian Burns. 91-81 il finale, rischiando poco e mostrando un buon atteggiamento, con Amedeo Della Valle brillante in quintetto, l’energia di Cinciarini, ovviamente la classe di Mike James che ha firmato i momenti più competitivi della partita. Ha debuttato in Italia anche James Nunnally con una partita volitiva anche se non precisa come quella di Gran Canaria. 91-81 il finale IL PRIMO TEMPO – I ritmi sono subito alti. Pistoia risponde colpo su colpo, ai cinque punti iniziali di Della Valle, ai quattro successivi di Omic, che fa la voce grossa a rimbalzo d’attacco. La gara resta sul filo dell’equilibrio con le iniziative di Blaz Mesicek, ultimo arrivato in casa pistoiese (10 punti all’intervallo). L’Olimpia allunga a più quattro con un gran canestro di Kuzminskas e una tripla di Bertans. Pistoia con altri quattro punti consecutivi di Mesicek impatta a quota 17. Un tiro libero di Kuzminskas, una tripla di Jerrells e un comodo lay-up di Brooks su assist di Nunnally rimettono Milano avanti, 23-17, alla fine del primo quarto. L’Olimpia insiste all’inizio del secondo quarto, trovando un altro parziale di 5-0 firmato da Cinciarini: prima con un’entrata a difesa schierata e poi in transizione assistendo Nunnally per il primo canestro italiano della sua stagione. Dopo il time-out, ancora il Capitano con una palla rubata estende il gap a 13 punti, 32-19. Fontecchio segna due volte di fila attaccando dal palleggio. Quando il divario raggiunge i 15 punti, LJ Peak forza il secondo fallo di Nunnally e produce cinque punti di fila. Pistoia cavalca il buon momento della sua ala per rientrare a meno otto, sul 36-28, forzando il primo time-out di Coach Pianigiani. Con il vantaggio ridotto a sei punti da un contropiede facile di Krubally (11 al riposo), Della Valle completa un gioco da tre punti. Qui Mike James sale in cattedra: entrata con tiro dalla media, tripla da nove metri e scarico per la tripla di Della Valle. La sequenza riapre 13 punti di margine prima del 49-38 dell’intervallo. IL SECONDO TEMPO – Mike James con tre assist, per Nunnally, Omic e Kuzminskas conserva i 12 punti di vantaggio per l’Olimpia sul 56-44. Pistoia trova buone iniziative da Peak, poi una tripla di Della Rosa che ricuce sotto la doppia cifra. L’Olimpia respira ancora su tre tiri liberi a segno di Della Valle ma è un momento di confusione che Pistoia coglie al volo per risalire di nuovo a meno sei – sempre Peak a spendersi in difesa su James e a usare la sua forza fisica nelle scorribande offensive – obbligando Pianigiani al time-out. Il margine scende a quattro punti (Auda in entrata), poi James e Fontecchio colpiscono dalla lunetta. Su una palla rubata James spara la tripla in transizione ripristinando per un attimo i 10 punti di vantaggio (li annulla Mesicek con una tripla). Qui James si innervosisce: su un tiro da tre gli fischiano tecnico per simulazione, poi non trova il fallo nemmeno sull’ultimo tentativo sulla sirena e così alla fine del terzo è 71-65 Olimpia. Milano prova ad allungare con un jumper di Fontecchio – utilizzato solo da 4 – poi due liberi di Cinciarini. Un’entrata di Jerrells riapre 10 punti tra le due squadre. Su una palla rubata Nunnally manda a canestro James per il nuovo più 13. Pistoia però resta connessa: Krubally segna a rimbalzo, Mesicek attaccando l’area. Jerrells con un superassist a tutto campo manda a schiacciare Kuzminskas per il più 11 del time-out di Coach Ramagli ma qui l’Olimpia controlla il finale.

Pistoia: Krubally 19 (14 rimbalzi), Johnson 8, Peak 21, Mesicek 18, Auda 4, Della Rosa 3, Bolpin, Gladness 6, Martini 2, Severini NE, Querci NE, Di Pizzo NE

Milano: James 17, Della Valle 14, Kuzminskas 14, Jerrells 9, Nunnally 9, Omic 9, Fontecchio 8, Cinciarini 6, Bertans 3, Brooks 2, Burns NE, Barbieri NE

 

Uff.stampa Olimpia Milano

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy