Pistoia non stecca la prima in casa. Brindisi battuta grazie ad un super Bond

Pistoia non stecca la prima in casa. Brindisi battuta grazie ad un super Bond

Seconda vittoria consecutiva per la The Flexx che batte Brindisi sul proprio parquet casalingo e resta imbattuta in campionato. Discreta prova di Bond con 13 punti.

Per la terza stagione consecutiva è la sfida contro Brindisi ad aprire la stagione dei canestri al PalaCarrara e, per la terza volta consecutiva, l’esordio casalingo di Pistoia si risolve con una vittoria per la squadra di casa.

Finisce 83-77 per gli uomini di coach Vincenzo Esposito che, dopo il sorprendente esordio in Sicilia di appena 4 giorni fa, regalano il bis stavolta deliziando il proprio pubblico casalingo.

La The Flexx conduce la partita fin dalla palla a due scavando un solco di oltre venti punti ad inizio quarto quarto. Quando la partita sembra ormai messa in cassaforte, gli uomini di Esposito si rilassano lasciando il proscenio a Brindisi che, ringraziando prova a rientrare in partita.

La Happy Casa, grazie alle triple di Marco Giuri, si riportano fino al -5 spaventando non poco la squadra biancorossa. Nonostante cominci ad affiorare un’evidente stanchezza, la The Flexx tiene botta in difesa optando per spendere fallo su Lalanne. Il centro haitiano, che non ha nei tiri liberi la sua arma principale, chiude la partita con un 2/10 a cronometro fermo che tarpa non poco le ali alla squadra pugliese. Alla fine il punto esclamativo alla partita è messo da Markus Kennedy che inchioda la schiacciata del +6 finale pistoiese.

Parlando di singoli, la palma di mvp serale è a totale appannaggio di Jaylen Bond. L’ala americana della The Flexx ha disputato una partita di grande sostanza ed agonismo risultando fra i più presenti in ambo le metà campo. Prova dai due volti per McGee. Limitato nella prima frazione di gara da 2 falli spesi in sequenza, si palesa in tutto il suo talento nel terzo quarto quando graffia per due volte consecutive da dietro l’arco e regala l’assist per la tripla di Gaspardo che assesta il primo colpo sul già sanguinante naso brindisino.

Dalle parti pugliesi in evidenza gli italiani. Se Brindisi ha potuto far sudare freddo Pistoia nel finale di gara la maggior parte del merito è da ascriversi a Marco Giuri che alla fine scrive 21 a referto con 5/9 da tre ma per tutta la partita è stato il go to guy della Happy Casa nonostante la folta presenza di talento a stelle e strisce sparso nel roster di Dell’Agnello.

THE FLEXX PISTOIA – HAPPY CASA BRINDISI 83-77

PISTOIA: Bond 13, McGee 12, Moore 12, Mian 10, Sanadze 9, Kennedy 9, Gaspardo 7, Laquintana 6, Magro 2, Barbon 2. Coach: Esposito

BRINDISI: Giuri 21, Barber 13, Mesicek 13, Lalanne 8, Randle 7, Cardillo 6, Tepic 5, Suggs 2, Oleka 2. Coach: Dell’Agnello

Fotogallery a cura di Daniele Lenzi

Pistoia

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy