Pistoia sconfitta 80-77 da Reggio Emilia in un finale dai mille episodi

Pistoia sconfitta 80-77 da Reggio Emilia in un finale dai mille episodi

Reggio Emilia sbanca il PalaCarrara vincendo una partita dal finale incandescente. Tanti gli episodi nell’ultimo quarto di gioco. Uno su tutti, l’espulsione di Preston Knowles ed Eric Lombardi per invasione di campo. La Grissin Bon riesce a vincere grazie ad una difesa ruvida (36 i liberi tirati da Pistoia) e ad un ottima selezione di tiri in attacco. Pistoia, priva di Czyz infortunatosi durante il riscaldamento, cade nella trappola della difesa reggiana e, dopo un ottimo primo quarto, non riesce a trovare continuità in attacco pur contando su 23 punti di Alex Kirk. Monumentale Kaukenas con 19 punti a referto.

Primo tempo: La copertina d’inizio partita è tutta per Alex Kirk che riscatta la prestazione opaca di Cremona, unica sfida conclusa sotto i dieci punti, balzando subito in doppia cifra. Reggio Emilia fatica a trovare ritmo da dietro l’arco e deve anzitempo spedire in campo Lavrinovic visto i due falli spesi subito da Veremeenko. Esposito, non potendo disporre di Czyz infortunatosi durante il riscaldamento, alterna i giovani Di Pizzo e Severini in marcatura sul lituano preservando in questo modo dai falli il suo centro Kirk. La difesa pistoiese regge e il primo parziale dice 25-16 in favore dei padroni di casa. Nel secondo quarto sale in cattedra il Professor Kaukenas che comincia a spiegare basket in maniera sontuosa. Il nativo di Vilnius mette 11 punti senza sbagliare un tiro e riavvicina Reggio a Pistoia che invece trova energia da Lombardi il quale, con 4 punti di vera sostanza, rintuzza il primo tentativo di aggancio della Grissin Bon. Pistoia chiude avanti di 2 il primo tempo sul 45-43 dopo un secondo quarto da 27-20 in favore degli ospiti.

Secondo Tempo: Nel terzo quarto comincia l’altalena dei parziali. Il primo è di marca pistoiese (4-0) a cui rispondono Kaukenas e Gentile con un 7-0 che significa sorpasso Reggio Emilia. In uscita dal time out, Knowles spara due bombe di gran carattere e tiene in linea di galleggiamento Pistoia che però chiude sotto 60-64 la terza frazione. Il parquet del PalaCarrara si appresta dunque a vivere un quarto quarto incandescente sotto molteplici aspetti. Innanzitutto per il gioco ma, purtoppo, anche per via di episodi. Della Valle imprime energia all’attacco reggiano facendo impazzire la difesa pistoiese. La Giorgio Tesi ritrova i punti di Kirk, un po sparito dai radar offensivi, e con Blackshear riagguanta la partita. A circa un minuto dalla fine però ecco l’episodio che segna definitivamente l’incontro. Su una palla vagante, Moore e Gentile si gettano entrambi a terra lottando per la conquista dell’arancia. Paternicò decide per la “palla a due” con possesso alternato che premia Pistoia. Moore però si rialza lamentando veementemente una gomitata di Gentile. Visto il momento piuttosto concitato, Preston Knowles, al momento in panchina, entra in campo. Lombardi, anch’egli in panchina, lo insegue per trattenerlo e, a fini di regolamento, vengono espulsi entrambi. Della Valle va in lunetta e converte il libero del 76-73 in favore di Reggio. Pistoia tenta di reagire ma la partita è emotivamente compromessa con Moore che sbaglia due liberi ad un secondo dalla fine.

GIORGIO TESI GROUP PISTOIA – GRISSIN BON REGGIO EMILIA 77 – 80

PISTOIA: Kirk 23, Blackshear 16, Antonutti 14, Knowles 8, Filloy 5, Lombardi 4, Moore 4, Severini 2, Di Pizzo 1. Coach: Esposito

REGGIO EMILIA: Kaukenas 19, Gentile 10, Lavrinovic 10, Della Valle 8, Veremeenko 8, Silins 8, Polonara 7, De Nicolao 6, Aradori 2, Pechacek 2. Coach: Menetti

ARBITRI: Paternicò, Sabetta, Bartoli

Fotogallery a cura di Marta Colombo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy