Pistoia sfiora l’impresa, Kleiza tiene inviolato il Forum

Pistoia sfiora l’impresa, Kleiza tiene inviolato il Forum

Commenta per primo!

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO – GIORGIO TESI GROUP PISTOIA 78 – 77 (24-21, 42-42, 58-61)

In una partita infinita, con un finale rocambolesco fatto di liberi sbagliati di continuo, Milano batte la Giorgio Tesi Group Pistoia per 78-77. I toscani ci provano ed in parte ci riescono, stando anche avanti nel punteggio di 10 punti, prima del rientro di Milano, guidato da Kleiza, che vale la vittoria e l’imbattibilità interna milanese. Ottime le prove di Cinciarini ed Amoroso per gli uomini di Moretti, che in ogni caso con la contemporanea vittoria di Cantù non avrebbero comunque raggiunto i playoff.

QUINTETTO BASE MILANO: Hackett, Gentile, Moss, Kleiza, Samuels
QUINTETTO BASE PISTOIA: Hall, Williams, Milbourne, Amoroso, Easley

CRONACA – Buon ritmo già in avvio, con Samuels cavalcato a dovere dall’Olimpia e con Easley ad impensierire lo stesso 24 con la sua agilità. Per il giamaicano ci sono già 7 punti in 4’, ma Milbourne ed un seccatissimo dal pubblico Amoroso danno il primo vantaggio, con allungo agli ospiti: 9-15 al 5’. Pistoia si ferma contro la migliorata difesa milanese, mentre l’EA7 piazza un 7-0 firmato Gentile-Hackett-Samuels per il sorpasso. Filloy con una tripla sveglia i suoi: si procede sulle ali dell’equilibrio fino alla tripla di Kleiza sulla sirena: 24-21 al 10’.

Ragland ma soprattutto due super schiacciate di Elegar danno il +6 a Milano, ritoccato poi a +7, portando Moretti al time-out per la sua Pistoia, in difficoltà (37-30 al 15’). Cinciarini e Filloy, accorciano, ma una tripla di Brooks a fine 24”, da 9 metri, gela i toscani. Williams e Magro però proseguono il buon momento ospite, con la GTG che accorcia e poi pareggia a quota 40 con una gran tripla di Cinciarini dall’angolo. Lo stesso Cinciarini fa +2 entrando nel 20’, col primo tempo che si chiude poi sul 42-42.

Tanto alto il ritmo nel primo tempo, quanto blando e soporifero quello del secondo:  2-3 il parziale dopo 4’ di bruttissimo basket da far vedere ai più piccoli per mostrare come NON giocare. Improvvisamente però Pistoia mette la quarta: 3 triple di Filloy (2) ed Amoroso e i toscani scappano addirittura via a +10 (46-56 al 26’). Prova Gentile a prendersi sulle spalle i suoi, ma gli attacchi milanesi sono imprecisi e confusi: la GTG resta avanti, ma Kleiza ci mette una pezza con 4 punti ed accorcia (54-57 al 29’). Milbourne fa +4, Gentile dà il -1 ai suoi, ma il lay-up di Filloy sulla sirena del 3° periodo fissa il punteggio sul 58-61.

Grande equilibrio in apertura di ultimo periodo, con Milano che riesce a rimettere avanti la testa grazie ad una super tripla di Kleiza dal’angolo e con un lay-up in contropiede sempre del lituano (66-63 al 32’). Pistoia inizia a sparacchiare malamente, così Gentile e Kleiza la puniscono: l’EA7 si porta a +8, 71-63 al 35’. I toscani tornano a -1 con la tripla di Hall, ma Gentile si prende la linea di fondo ed inchioda il +3.  È ancora -1 col canestro di Cinciarini, prima di un lungo Instant Replay che dà la palla a Milano: 75-74 nell’ultimo minuto, con la GTG che ha 2 liberi a 14” con Hall: il 21 però fa 0/2 e Milano resta avanti con 12” da giocare. Moss fa 1/2 dalla lunetta, Milbourne pure, Brooks idem: Milano fa ancora subito fallo ed Amoroso pareggia col 2/2. 8” e 55 centesimi da giocare: l’Olimpia si affida a Gentile, che subisce subito fallo da Hall: il capitano biancorosso fa 1/2, mentre Milbourne pasticcia e commette infrazione di passi a 1” dalla fine. Milano batte 78-77 la Giorgio Tesi Group Pistoia e mantiene l’imbattibilità interna.

BASKETINSIDE MVP: LINAS KLEIZA

TABELLINI:
MILANO: Ragland 3, Brooks 8, Gentile 13, Gigli n.e., Cerella 0, Melli 0, Kleiza 19, Elegar 6, Hackett 2, Samuels 19, Tabu 0, Moss 8. Coach: Banchi.

PISTOIA: Easley 6, Brown n.e., Cinciarini 15, Williams 8, Moretti n.e., Milbourne 7, Filloy 16, Amoroso 16, Magro 2, Hall 5. Coach: Moretti.

Fotogallery a cura di Claudio Degaspari

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy