QF G1- Pascolo stellare, Trento supera Sassari

QF G1- Pascolo stellare, Trento supera Sassari

Commenta per primo!

La Dolomiti Energia è partita contratta nel primo quarto sbloccandosi poi nel resto della gara. La posta in palio e la vetrina dei playoff hanno giocato sull’emotività dei ragazzi di coach Buscaglia che poi hanno saputo ritrovare ordine e fluidità in attacco aggiudicandosi la prima partita della serie. Sassari dal canto suo è stata brava a provarci fino alla fine ma sul finale di gara ha dovuto cedere il passo ad una squadra che per quanto visto oggi pare essere leggermente più in forma. Mercoledì si giocherà gara due, dove la squadra sarda dovrà dimostrare di poter uscire dal tunnel che ha caratterizzato il suo finale di stagione.

Trento:  Forray, Sanders, Baldi Rossi, Mitchell, Owens.

Sassari:  Dyson, Logan, Sanders, Brooks, Lawal.

PRIMO TEMPO:

Prima palla a due della serie giocata dalla Dolomiti Energia Trentino, che parte benissimo con una stoppatona di Pascolo e i primi due punti infilati da Mitchell. L’atmosfera è caldissima al Palatrento. Buon impatto nei primi minuti di gioco da parte di Dyson che ruba palla ed infila la prima tripla della sua partita (4-5). L’attacco di Trento appare macchinoso nelle prime battute di gara lasciando il contropiede e l’iniziativa agli avversari. Dyson punisce su di un ribaltamento di fronte mentre nell’azione successiva è Sanders a capitalizzare per i biancoblu (8-10). Momento di gioco abbastanza sterile in cui le difese sembrano entrambe molto concentrate a limitare gli attacchi avversari specialmente quelli portati da Mitchell per i bianconeri e da Dyson per gli ospiti. Sassari a meno quattro sul cronometro è abile a cavalcare il momento positivo e a portarsi sul +6. Coach Buscaglia è costretto a chiamare time-out e ad inserire in campo Baldi Rossi che si fa subito notare con un’iniziativa personale da tre punti che porta le squadre sull’11-16. Mitchell prova ad accorciare le distanze “rubando” con esperienza un fallo agli avversari e realizzando il momentaneo 15-19. Sassari dal canto suo non sembra particolarmente preoccupata dal ritorno dell’Aquila basket e complice Sousa realizza un gioco da 3 punti che porta le due compagini sul 15-22.

Il secondo quarto inizia con la palla in mano alla Dinamo Sassari  con Trento chiamata da una reazione dopo il deludente primo quarto. La reazione arriva grazie all’appena entrato Armwood che realizza in post basso e sull’azione seguente è bravo a prendere la posizione a Chessa sotto canestro che commette fallo antisportivo. Pascolo fa 2/2 dalla lunetta e regala ai suoi il momentaneo 21-25. Buon momento della Dolomiti Energia che trova continuità in difesa e ottimi spunti in attacco grazie al neoeletto MVP, Tony Mitchell. Sacchetti intuisce il momento positivo dei padroni di casa e decide di fermare il gioco. Riprendono le ostilità con il possesso in mano al Banco di Sardegna che non realizza complice la stoppata del numero 13 bianconero Owens. Ancora attacco in mano a Sassari e ancora palla persa su una buonissima difesa dei padroni di casa, che si catapultano in attacco e trovano i due punti del vantaggio con Dada Pascolo (28-27). In attacco per Sassari è Lawal a tenere i suoi in partita grazie alla sua impressionante fisicità sotto canestro e a  rimbalzo. La Dinamo riesce a riprendere le redini dell’incontro portandosi sul +4. Sanders non ci sta ed infila sul capovolgimento di fronte la bomba del -1. Partita in perfetta parità (38-38) alla fine del primo tempo di gioco.

SECONDO TEMPO:

Squadre di nuovo in campo per la seconda metà dell’incontro. Parte bene Trento con Tony Mitchell autore di una tripla che sancisce il 43-39 per i bianconeri, che tentano l’allungo. Pascolo è superlativo nell’insediarsi tra le trame difensive biancoblu trovando e realizzando un gioco da tre punti. L’Aquila a questo punto dell’incontro sembra avere l’inerzia dalla sua. Josh Owens realizza in alley-oop facendo letteralmente saltare dai seggiolini i 3144 spettatori presenti oggi al Palatrento. Sul +5 per i padroni di casa Sacchetti si sente in dovere di parlare ai suoi cercando una razione che però non arriva. La Dolomiti Energia continua a martellare la difesa sarda realizzando prima con Mitchell e poi con il capitano Forray portandosi addirittura sul +9. Ennesimo recupero difensivo per Trento che fa partire Owens in contropiede che inchioda al ferro (54-47). La Dinamo Sassari dimostra però di voler stare attaccata alla partita e si porta sul -4 grazie ad una conclusione dal perimetro di Kadji (56-52). Sassari riesce poi ad accorciare le distanze a -1 ma è Mitchell a smorzare gli entusiasmi degli ospiti penetrando e schiacciando di potenza (60-55). Entrambe le squadre sembrano  in un ottimo momento di forma, Sosa realizza una bellissima tripla sfruttando un incomprensione difensiva di Trento mentre dall’altra parte del rettangolo di gioco è Owens a segnare in tap-in. Il terzo quarto finisce sul punteggio di 63-58.

L’ultima frazione di gioco inizia come era finito il terzo quarto, ovvero con Trento a fare la partita e Sassari ad inseguire (68-63). Ottima rubata da parte della formazione bianconera e possesso affidato a Marco Spanghero che però non trova la realizzazione da tre punti. Baldi Rossi è nuovamente chiamato in causa da Buscaglia e si dimostra  uomo fondamentale della panchina bianconera andando a realizzare la tripla dall’angolo che siginifica 71-66 e +5 Aquila. Quando mancano quattro minuti e mezzo sul cronometro Sassari tenta di rimanere aggrappata alla partita grazie a Kadji prima e a Sosa poi che riportano i biancoblu a -3 in vista della volata finale (73-70). Pascolo si rende protagonista di diversi rimbalzi e giocate in attacco che mantengono Trento con il possesso in mano. Il solito Owens, davvero strabiliante questa sera regala ai suoi il momentaneo +5 appoggiando al tabellone, costringendo Meo Sacchetti a chiamare time-out (75-70). La Dolomiti Energia ha in mano il match a meno di due minuti sul cronometro. Forray inventa per Pascolo che realizza schiacciando il 79-70. I biancoblu provano in tutti i modi a tentare l’aggancio ma Dyson non riesce a trovare il canestro. Ultimo minuto e inferno vero al Palatrento. Mitchell sospinto dal suo pubblico realizza il +11. Trento vince gara 1.

MVP: Pascolo

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO – BANCO DI SARDEGNA SASSARI 81-70 (15-22, 23-16, 25-20, 18-12)

TRENTO: Mitchell 16, Sanders 11, Pascolo 15, Grant 5, Forray 12, Flaccadori 0, Owens 12, Baldi Rossi 8, Armwood 2, Spanghero 0.

SASSARI: Logan 7, Sosa 11, Formenti 0, Sanders 8, Devecchi 6, Lawal 9, Chessa 0, Dyson 14, Sacchetti 0, Mbodj 0, Vanuzzo 0, Brooks 7, Kadji 8.

Fotogallery a cura di Nicola Marchesini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy