QF G1: Reggio non sbaglia gara 1 e travolge Sassari

La prima gara della rivincita della finale scudetto è appannaggio della Grissin Bon che domina l’intero incontro e conduce per 1-0 nei quarti di finale

Commenta per primo!

Un’ottima Grissin  Bon perfetta ha la meglio sui campioni d’Italia in gara uno dei quarti di finale, disputando una gara difensivamente perfetta e non concedendo mai agli ospiti di fare il suo gioco. Reggio ha comandato per tutti i 40 minuti di gioco dando sempre la sensazione di avere la gara in pugno, nonostante i diversi tentativi di rientro degli ospiti. Per i biancorossi cinque uomini in doppia cifra con un stratosferico Aradori autore di 24 punti.

Grissin Bon: De Nicolao, Aradori , Kaukenas, Polonara, Veremeenko
Banco di Sardegna: Akognon, Logan, Formenti, Petway, Varnado

ARADORI, CHE SHOW PER LUI – Reggio trova subito buon feeling con il canestro con le penetrazioni di Vereemenko e Aradori mentre per Sassari segna solo Varnado e dopo tre minuti è 11-4 sul tabellone, con Pasquini che ricorre al primo timeout. Il bielorusso reggiano imperversa sia in attacco che in difesa ed lui a firmare il più dodici con una tripla (16-4), mentre Alexander prova a scuotere i suoi ma è una tripla di Polonara ed una schiacciata di Verreemenko a scatenare il PalaBigi sul 21-6. Sassari prova a rimettersi in gara e si affida a Logan e Petway che con un 6-0 di parziale riporta i biancoblu sul 23-14. Entra il nuovo acquisto in casa reggiana Needham che sporca alcuni palloni e costringe Sassari a realizzare solo dalla lunetta con Stipcevic, decretando il 28-18 al 10′. Nel secondo quarto Sassari stringe le maglie in difesa e per Reggio diventa più difficile arrivare al canestro, ad Alexander e De Vecchi risponde Silins con cinque punti, firmando il 33-23 al 14°. Lavrinovic mette un gioco da tre punti, poi tocca Aradori depositare in sottomano il nuovo allungo ( 38-26 ) a metà quarto. Si segna con diffoltà su entrambi i lati del campo: è Aradori a sbloccare il parziale fermo da un alcuni minuti, mentre il Banco replica con la tripla di Akognon con fallo che riporta Sassari al -8 ( 40-32 ). Il copione però non cambia: Aradori è on fire e realizza due triple consecutive che fanno volare i padroni di casa sul 46-32. La formazione di Pasquini torna nuovamente a contatto con Devecchi e i liberi di Alexander, ma sulla sirena è Silins a mettere la tripla per il 51-40.

REGGIO ALLUNGA, 1-0 NELLA SERIE-  Con due azioni fotocopia Sassari inizia il terzo quarto e manda a bersaglio prima Varnado e poi Stipcevic. Segna anche Akognon sfruttando una palla persa reggiana, Menetti non ci pensa due volte a chiamare minuto di sospensione sul 51-46, nonostante siano passati solo novanta secondi di gioco. Sassari si complica però la gara andando già in bonus dopo due soli minuti e con il 3° e 4° fallo in un amen di Varnado, costretto così alla panchina, Reggio ne approfitta per ritrovare il più dieci grazie a una tripla di Della Valle.  Dopo alcuni tentativi arriva anche il primo canestro pesante di Logan seguito dall’entrata di Sacchetti per il 60-55 al 27°. Ora la gara diventa molto spigolosa ed anche Logan commette il suo 4° fallo ( fallo in attacco su Neeham ), Kaukenas ed Alexander sono precisi dalla linea della carità ma è ancora Silins e mettere la firma sul finale di quarto che si conclude 67-59. Nell’ultima frazione iniziano a rilento i due attacchi: servono due minuti per vedere il primo canestro dal campo, con Reggio che prova la fuga definitiva con le triple prima di Della Valle, poi di Polonara per il 74-59. Pasquini prova a fermare l’inerzia dei reggiani con un timeout, ma poco dopo perde Akognon per cinque falli vedendo sempre più la gara sfuggire. Il finale è infatti controllato dalla squadra di casa, con Aradori che vola a ventiquattro punti sul tabellino personale. Polonara da tre mette il punto esclamativo al verdetto finale, vince la Grissin Bon 85-68.

Grissin Bon 85 – Dinamo Banco di Sardegna 68

Parziali: 28-18; 23-22; 16-19; 18-9.

Grissin Bon – Aradori 24, Needham 1, Polonara 10, Lavrinovic 7, Della Valle 16, De Nicolao 1, Parrillo, Kaukenas 5, Veremeenko 11, Silins 10, Gentile. All. Max Menetti

Dinamo Sassari – Petway 3, Logan 12, Formenti, Devecchi 9, Alexander 15, D’Ercole, Marconato, Sacchetti 2, Akognon 6, Stipcevic 13,  Varnado 8, Kadji. All. Federico Pasquini.

Arbitri: i signori Luigi Lamonica, Roberto Begnis e Manuel Mazzoni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy