QF G1 – Ritorno col botto per Fesenko: Reggio battuta ed 1-0 Avellino

QF G1 – Ritorno col botto per Fesenko: Reggio battuta ed 1-0 Avellino

Gli irpini si aggiudicano il primo atto della serie dei quarti di finale contro una Reggiana molto imbrigliata nella difesa biancoverde. La firma sul match è del numero 44 della Sidigas.

Commenta per primo!

Buona la prima per la Scandone Avellino, che al PalaDelMauro ha regolato la Grissin Bon Reggio Emilia col punteggio di 82-64, portandosi sull’1-0 nella serie. Partita che ha vissuto sui binari dell’equilibrio per circa 10′, dopodiché la Sidigas ha cominciato ad alzare con continuità la propria difesa, mandando fuori giri gli uomini di Menetti che non sono più riusciti a tornare sotto la doppia cifra di svantaggio per il resto dell’incontro. Mattatore del match un super Fesenko, di rientro dall’infortunio, che ha messo a ferro e fuoco la difesa avversaria con 24 punti e 9 rimbalzi, per un totale di 31 di valutazione, ben coadiuvato dai 17 punti di Logan e la doppia-doppia da 10 punti e 10 assist di Ragland (tornato in extremis dagli USA dopo la scomparsa del fratello, ndr); per la Reggiana non sono bastati il solito Aradori ed il neo arrivato Wright, che hanno chiuso con 29 punti in due.

STARTING FIVE
Sidigas: Ragland, Logan, Thomas, Leunen, Cusin
Grissin Bon: De Nicolao, Della Valle, Aradori, Polonara, Cervi

PRIMO TEMPO: Avvio equilibrato di incontro, con le due squadre che si affrontano a viso aperto: Thomas da una parte e De Nicolao dall’altra confezionano il 6-4 del 3′. L’ala americana della Sidigas è in grande spolvero e, ben coadiuvato da Ragland, dà il +7 alla Scandone al 6′: 13-6 e timeout per Menetti. Dopo il +10 firmato da una bomba da distanza siderale di Leunen, è Kaukenas a rompere il ghiaccio per Reggio, che torna a -7 prima della sirena grazie anche al primo canestro di Wright: 17-10 al 10′. Fesenko dimostra in avvio di periodo di essere tornato a pieno regime, griffando sue schiacciate che mantengono la Sidigas sul +6 al 13′ (21-15); Aradori è caldo da oltre l’arco, ma dall’altra parte un alley-oop di Ragland per Cusin ed un layup dello stesso play biancoverde riportano Avellino avanti di 9 lunghezze al 16′ (27-18). La difesa di casa è martellante e la Grissin Bon non riesce più a pungere: ne approfitta dunque la Scandone, che, con la sostanza di un ritrovato Fesenko, vola sul +14 (35-21) al 18′. Dopo il +15 firmato da , Polonara sulla sirena infila da sotto il canestro del -13 che limita un po’ i danni per Reggio: è 38-25 all’intervallo.
SECONDO TEMPO: Avellino torna in campo con lo stesso piglio del primo tempo e, trascinata sempre da Thomas, rimane sul +14 dopo i canestri di De Nicolao e Wright (43-29 al 23′); dopo cinque punti consecutivi di Polonara, la Grissin Bon vede nuovamente scappare gli avversari, questa volta addirittura sul +19, frutto di un parziale di 7-0 griffato da Logan e Randolph: timeout obbligato per Menetti sul 53-34 del 25′. Fesenko banchetta sotto il canestro avversario e solo il talento di Wright dall’altra parte tiene gli ospiti a -16 al 28′ (57-41); nel finale di periodo sembra perdere un po’ di smalto la Sidigas, con la Reggiana che può dunque tornare a -11 grazie a tre liberi a segno di Aradori: partita ancora aperta al 30′, 57-46 il parziale. Il primo canestro dell’ultimo quarto arriva solo dopo 2′ e porta la firma del solito Fesenko, sull’ennesimo rimbalzo offensivo, seguito da un’altra sua schiacciata ed un canestro in contropiede di Logan: al 32′ è punteggio a specchio, 64-46. La reazione ospite è tutta nelle due triple di Kaukenas ed Aradori, ma dall’altra parte ancora Fesenko e Logan mantengono Avellino a distanza di sicurezza al 35′ (67-54); è nuovamente un assolo di Wright a regalare punti nella fase offensiva reggiana, ma è anche stavolta Logan a ricacciare indietro gli avversari con l’artiglieria pesante: bomba e layup per il 6 biancoverde, che dà alla Sidigas il ventello di vantaggio al 38′ che è di fatto il game, set and match: alla fine è 82-64.

MVP basketinside.com: Kyrylo FESENKO

SIDIGAS Avellino 82-64 GRISSIN BON Reggio Emilia
Parziali: 17-10; 38-25; 57-46

AVELLINO: Zerini 1, Ragland 10, Green 2, Logan 17, Esposito, Leunen 3, Cusin 8, Severini, Randolph 5, Fesenko 24, Thomas 12, Parlato. Coach: Sacripanti.

REGGIO EMILIA: Aradori 14, Needham 6, Polonara 10, Reynolds, Della Valle 4, De Nicolao 4, Kaukenas 9, Cervi, Wright 15, Williams 2. Coach: Menetti.

Arbitri: Begnis, Lo Guzzo, Paglialunga.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy