QF G1 – Sanders e Batista fanno la voce grossa, Milano si prende gara-1

Milano si aggiudica gara-1 grazie a 5 doppie cifre; Pascolo sugli scudi per Trento, ma non basta

Commenta per primo!

 

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO – DOLOMITI TRENTO 86 – 74 (17-20, 42-34, 65-59)

Dopo 15′ di sofferenza ed in totale 25′ di sostanziale equilibrio, Milano cambia marcia nel terzo quarto e si assicura gara-1 dei quarti di finale, battendo la Dolomiti Energia Trento per 86-74. A fare la voce grossa per l’EA7 un ottimo Rakim Sanders, top scorer, oltre a Batista e Kalnietis, ispiratissimi come poche altre volte. Per l’Aquila solita grande prova di Pascolo, ultimo a mollare e migliore dei suoi, ma alla fine non è bastato. Appuntamento per gara-2 tra 48 ore, martedì sera, sempre nella cornice del PalaDesio come per gara-1.

QUINTETTO BASE MILANO: Kalnietis, Lafayette, Jenkins, Sanders, Batista
QUINTETTO BASE TRENTO: Forray, Lockett, Sutton, Pascolo, Wright

COMMENTO – Avvio a grande ritmo e grande intensità da entrambe le parti, con Milano che prova a metterla sul fisico, trovando però una risposta ancor più fisica da parte di Trento: Sanders schierato da 4 incide eccome, ma mai quanto Forray per gli ospiti, con due triple aperte dai movimenti di Wright. L’Olimpia perde troppi palloni e l’Aquila tenta l’allungo: 6-14 al 5′. E’ ancora Sanders a tenere a galla i suoi, in mezzo ad attacchi inguardabili; Trento resta comunque in controllo col lavoro sotto canestro. Il PalaDesio entra in partita in contrasto con un paio di scelte arbitrali, mentre in partita entra anche Gentile, al ritorno. E’ lui a fornire l’assist per la tripla di Lafayette che accorcia a -3, 17-20, al 10′.

Simon trova subito la parità, ma Lockett in contropiede riporta avanti il naso dell’Aquila. L’EA7 stringe le maglie in difesa e concede solo 2 punti in 3′ agli ospiti: Macvan e Batista costruiscono il controsorpasso milanese sul 26-24 al 14′. Il match si accende sempre più, soprattutto dopo un antisportivo solare non fischiato a Forray ed uno inesistente fischiato sempre al 10 trentino poco dopo. La Dolomiti fatica parecchio a trovare la via del canestro, complice una difesa rinforzata da Cerella e Jenkins; in attacco invece Sanders guida i suoi a +6. Cummings tampona la morìa trentina, ma il duo Sanders-Macvan resta iperattivo e porta l’EA7 al riposo sul +8, 42-34.

Perfetto equilibrio nel quarto, dopo 3′, con appena 4 punti segnati per parte: Trento parte forte e convinta per riavvicinarsi, ma un paio di volte dimentica di difendere. La sfida Batista-Wright sotto canestro è qualcosa da peggiori bar di Caracas per durezza, ma allo stesso di tempo di avvincente. Fuori il 51 per rifiatare, Milano perde spessore in area ed il duo Pascolo-Lockett piazza uno 0-5 che dà il -3 all’Aquila (48-45 al 25′). Di nuovo l’azzurro a dare persino il -1 ai suoi, ma Sanders ristabilisce le distanze con due magie. L’Olimpia viene ripresa ancora dopo un tecnico fischiato a Gentile, ma riesce subito a rialzarsi: tripla di Lafayette e 2/2 di Sanders, 62-53 al 29′. Sutton in chiusura di periodo accorcia il gap ed al 30′ è 65-59 Milano.

Avvio di ultima frazione a tinte biancorosse, con Lafayette e Kalnietis che fanno 6-1 ed è massimo vantaggio EA7 sul 71-60 (time-out Buscaglia): vantaggio ritoccato a 6′ dal termine sul +16, 76-62 dall’inchiodata di Batista e dal lay-up di Sanders. Pascolo prova ancora ad accorciare, prima di essere richiamato da Buscaglia a rifiatare; Kalnietis firma 4 punti in un amen che di fatto chiudono la gara, dando il +16 a 3′ dalla fine. L’ultimo acuto è una schiacciata in solitaria di Macvan a 1’30” dalla fine: Milano fa sua gara-1 dei quarti di finale playoff per 86-74.

BASKETINSIDE MVP: RAKIM SANDERS

TABELLINI:
MILANO: Lafayette 10, Gentile 4, Cerella 1, Kalnietis 14, Macvan 12, Pena n.e., Magro 2, Calò n.e., Sanders 21, Jenkins 1, Simon 5, Batista 16. Coach: Repesa.

TRENTO: Cummings 13, Poeta n.e., Pascolo 18, Forray 10, Flaccadori 3, Bellan n.e., Sutton 7, Lockett 10, Lechthaler 1, Wright 12, Berggren 0. Coach: Buscaglia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy