QF G1 – Venezia non stecca al Taliercio, battuta Cantù in gara 1

QF G1 – Venezia non stecca al Taliercio, battuta Cantù in gara 1

Commenta per primo!

Non sbaglia davanti al proprio pubblico l’esordio nei play-off la Reyer Venezia, che doma Cantù in gara-1 dei quarti di finale. Dopo un primo tempo giocato sul filo dell’equilibrio (40-40), i lagunari come è spesso successo in stagione, hanno preso in mano la gara nel terzo quarto con un Viggiano scatenato (10 punti nella prime metà della terza frazione). Per gli uomini di coach Sacripanti sarà necessario cambiare atteggiamento e cercare di evitare questi black-out, per confermare il ruolo di mina-vagante di questi play-off, che spesso gli è stato attribuito.

STARTING FIVE:

VENEZIA: Stone, Peric, Goss, Ortner, Viggiano.

CANTU’: Odom, Jones, Shermadini, Buva, Gentile.

LA CRONACA- In un Taliercio vestito di granata, è Cantù a partire forte e a scrivere il primo break di serata (2-8) dopo due minuti. Peric con la prima tripla fa esplodere il caldissimo pubblico veneziano, ma a metà quarto il punteggio è 6-12 in favore degli ospiti, con Shermadini che scrive già 6 punti a referto. Goss prova a riportare i suoi a contatto, ma entra in scena Jonshon Odom che colpisce per due volte di fila dall’arco, e il tabellone segna 10-18 a tre minuti dal termine del quarto. Venezia prova a riavvicinarsi con la tripla di Peric, e riesce a riportarsi a -3 nel finale di quarto con Goss che segna e subisce fallo: la prima frazione si conclude sul 18-21.

Il secondo quarto si apre ancora nel segno degli ospiti, con Feldeine che permette ai biancoazzurri di trovare il +9 (18-27) dopo tre minuti di gioco. La reazione dei lagunari però non si fa attendere, e con un parizale di 11-0, ad opera dell’ex Aradori, si portano avanti (29-27). Da qui fino alla fine è un tiro e molla tra le due squadre, con Jackson da tre che trova il +4, ma nell’ultimo quarto i brianzoli trovano la parità con i punti di Odom e Buva. Perfetta parità all’intervallo: 40-40

La terza frazione comincia con un grande Viggiano, che mette a referto 10 punti in due minuti e annichilisce Cantù: dopo due minuti 52-45 con la schiacciata di Peric. Poi tocca a Goss iniziare lo show dall’arco, con due triple consecutive, poi ancora Peric colpisce dalla lunga distanza ed è +16 Venezia dopo sei minuti (61-45). Cantù prova  a reagire, e con un mini-break di 0-8 firmato Artest e Feldeine torna a -8 (61-53). Nell’ultima rimessa del quarto la difesa canturina si addormenta e Jackson conclude sul 65-55.

L’ultimo quarto quindi è di facile gestione veneziana, con Nelson da tre che sembra ammazzare la partita a sei minuti dal termine (76-59). I padroni di casa riescono a tenere la formazione di coach Sacripanti a distanza di sicurezza fino alla fine, con Odom e Gentile che segnano gli ultimi punti della serata. Il primo atto della serie se l’aggiudica Venezia con il punteggio di 79-70.

MVP del match: Spencer Nelson

UMANA REYER VENEZIAACQUAVITASNELLA CANTU’ 79-70 (18-21; 40-40; 65-55)

VENEZIA: Viggiano 11, Nelson 13, Ortner 4, Stone 7, Peric 14, Goss 13, Jackson 7, Ruzzier, Ress, Aradori 10, Ceron n.e, Dulkys. Coach Recalcati

CANTU’: Odom 22, Feldeine 11, Abass 7, Bloise, Zugno n.e, Maspero n.e, Jones 2, Shermadini 8, Buva 6, Gentile 6, Williams 2, World Peace 6. Coach Sacripanti

Fotogallery a cura di Giacomo Martines

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy