QF G2 – PalaTrento impenetrabile, l’Aquila si aggiudica anche gara 2

QF G2 – PalaTrento impenetrabile, l’Aquila si aggiudica anche gara 2

Al termine di un match equilibrato fino alla fine la Dolomiti Energia ha la meglio sullo sprint finale e conquista anche gara 2

Commenta per primo!

Partita bruttina nella prima metà di gara con le difese di entrambe le compagini molto chiuse, quasi impenetrabili. Nel secondo tempo cambia tutto e Trento e Sassari danno una vera e propria lezione sul tiro da tre punti. Alla fine si aggiudica il match la Dolomiti Energia sicuramente più cinica nei momenti che contano. Ora la Dinamo ospiterà Trento per cercare di ribaltare la serie tra le mura amiche.

TRENTO: Sutton, Craft, Gomes, Hogue, Shields.

SASSARI: Bell, Devecchi, Sacchetti, Lacey, Lydeka.

PRIMO QUARTO: Parte bene Sassari, palla due conquistata e subito due punti da parte di Lacey. Pareggia subito Hogue (2-2). Attacchi molto in difficoltà nelle prime battute di gara che non riescono a trovare il giusto ritmo di gara complici anche le difese molto solide di entrambe le formazioni. Si iscrive al tabellino dei marcatori Beto Gomes con un’ottima penetrazione (4-2). Sassari trova il primo vantaggio del match con Lacey ed è poi Lydeka col piazzato a portare i suoi avanti di 4 lunghezze (4-8). Buscaglia chiama time-out, ne escono bene i bianconeri che poi però subiscono di nuovo un parziale di 4-0 complici Bell e Lydeka (8-12). Finalmente i padroni di casa riescono a trovare la quadratura del cerchio in attacco agguantando il pareggio (12-12). La Dinamo chiude il quarto con due punti di vantaggio (14-12).

SECONDO QUARTO: Il secondo periodo di gioco inizia bene per i biancoblu, rimbalzo offensivo di Carter e fallo di Flaccadori. L’americano segna il libero aggiuntivo (14-17). Ancora palla a Carter e altri tre punti per lui (17-20). Dopo 3 minuti di buio assoluto, l’Aquila esce dal torpore e mette a segno un parziale di 10-0 grazie a Craft e ad una bomba difficilissima di Shields (24-20). Lacey si prende sulle spalle i suoi, tiro forzatissimo e -2 di svantaggio per i sardi (42-22). Nel momento migliore di Trento, la Dinamo trova un uno due micidiale di Bell che mette fuori giri la difesa dei bianconeri e riporta Sassari in pareggio (26-26). Scintille tra Bell e Sutton quando manca un minuto al termine del primo tempo. Nulla di particolare da segnalare nell’ultimo minuto di gioco. Aquila avanti di due punti e ostilità rimandate al secondo tempo (30-28).

TERZO QUARTO: A differenza del primo periodo di gioco, le difese di entrambe le squadre sembrano essere più aperte. Lecey si inventa un tiro impossibile con la mano in faccia di Craft e scrive 36-33 sul tabellino. Dall’altra parte del parquet Shields penetra facilmente, mettendone due a referto (35-39). Buon periodo del Banco di Sardegna con il solito Lecey che è letteralmente on-fire e costringe Buscaglia a fermare il gioco (35-41). Gli ospiti vanno a +9 con Bell dopo l’ennesima tripla di questo terzo quarto. Gomes risponde ai sardi dai 6,75 ridando ossigeno ai suoi (40-46). Savanovic in post basso contro Gomes ha la meglio riportando i suoi a +9 (42-51). E’ sempre Gomes a tenere in scia l’Aquila, tripla dall’angolo e 47-53 quando mancano meno di due minuti alla fine del quarto. Stipcevic gela il Palatrento con un’altra bomba (52-56). 30 secondi alla fine del periodo. Sutton fa tutto da solo, penetrazione e fallo di Lawal che lo manda in lunetta (54-56).

QUARTO QUARTO: Sutton trova subito il sorpasso per Trento che si esalta sul capovolgimento di fronte successivo. Gancio stupendo e un possesso di vantaggio per Forray e co. (59-56). Carter rientrato in campo firma il suo nono punto personale della serata, ed è di nuovo parità (59-59). Tutto solo dall’angolo Shields prende solo il ferro ma Sassari non riesce a concretizzare perdendo palla. Lo fa invece Forray che assorbe il contatto di Savanovic e segna (64-63). Tre minuti alla fine della gara, Savanovic regala alla Dinamo un nuovo sorpasso giocando sul piede perno contro Hogue (66-67). Hogue si inventa una giocata incredibile, fa saltare Lydeka e va a segnare subendo fallo ed aggiudicandosi il libero aggiuntivo . L’americano sbaglia ma riporta comunque i trentini avanti di 1 lunghezza (68-67). Sutton ad un minuto dalla fine segna in faccia a Lacey (70-67). La Dolomiti Energia va a +5 con una magia di Craft. Ultimi 24 secondi, fallo su Sipcevic che va in lunetta ma fa 1 su 2 (72-68). Fallo sistematico degli ospiti su Sutton che fa due su due (74-68). Bell sbaglia e Trento vince gara 2.

MVP BASKETINSIDE.COM: Sutton

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO -BANCO DI SARDEGNA SASSARI: 74-68

Parziali: 12-14, 18-14, 24-28, 20-12

Trento: Craft 9, Sutton 15 Baldi Rossi 0, Moraschini 0, Bernardi 0, Forray 11, Flaccadori 7, Gomes 11, Hogue 12, Lovisotto 0, Lechthaler 0, All. Buscaglia.

Sassari: Bell 17, Lacey 16, Devecchi 0, D’Ercole 0, Sacchetti 2, Lydeka 4, Savanovic 11, Carter 9, Stipcevic 7, Lawal 2, Monaldi 0, Lighty 0, All. Pasquini.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy