QF G2 – Pistoia lotta ma non basta, Venezia fa il bis in Gara 2

QF G2 – Pistoia lotta ma non basta, Venezia fa il bis in Gara 2

La squadra di Esposito (espulso al 28′ per somma di tecnici) resta in partita fino all’ultimo, ma si deve arrendere anche nel secondo atto. Venezia (Peric 18, Stone MVP) si porta sul 2-0 nella serie.

Commenta per primo!

MESTRE (VE) – Seconda affermazione nella serie dei quarti di finale per l’Umana Reyer che vince Gara 2 72-68. Come si evince dal risultato, la partita è stata molto intensa ed equilibrata con Pistoia che è stata brava a non mollare e a resistere ai break orogranata. Farà probabilmente discutere l’espulsione di Esposito per somma di tecnici (il primo per proteste nel 1° quarto, il secondo per invasione di campo al 28′) ed il comportamento tenuto dallo stesso allenatore biancorosso, lasciato indisturbato a dare indicazioni ai suoi giocatori per oltre 5′ effettivi di gioco a pochi passi dal campo, e successivamente fatto allontanare definitivamente negli spogliatoi.
Per quanto riguarda gli orogranata, Venezia ha sicuramente dato la sterzata al match nel 2° periodo quando ha concesso solamente 4 punti agli ospiti (contro i 28 dei primi 10′). Emblema del sacrifico difensivo e della tenacia Julyan Stone, Mvp dell’incontro seppure a secco di punti, per la sua presenza ed imponenza nella metà campo difensiva ed a rimbalzo. Peric, con 18 punti, è stato il miglior marcatore dell’incontro, in doppia cifra anche Tonut con 13 e Batista con 10 (e 6 rimbalzi) in soli 16′ di utilizzo. Bocciati Filloy e soprattutto Hagins, quest’ultimo utlizzato solo nei primi disastrosi 5 minuti di gara.
In casa The Flexx, Petteway chiude con 14 punti a referto, seguito a ruota da Crosariol (doppia doppia 13 punti + 11 rimbalzi) e Moore (10 punti). Appuntamento, ora, a Gara 3 in programma mercoledì al PalaCarrara (h 20.30): per Venezia la possibilità di chiudere già la serie, mentre Pistoia proverà con tutte le sue forze a rimandare la festa orogranata e ad ottenere la prima gioia in questi playoff.

De Raffaele conferma le stesse rotazioni degli stranieri di gara 1: esclusi, nuovamente, Ortner e McGee. L’inizio sorride alla The Flexx: sull-asse Moore-Crosariol, gli ospiti toccano già il +6 al 5’ (7-13). La Reyer è molto imprecisa ed in difesa concede spazio ai tiratori pistoiesi (10-19 al 6’). E’ l’ingresso in campo di Batista e Tonut a scuotere gli orogranata: l’Umana a 56” dal termine della frazione, torna a contatto (22-23). Quattro punti di Lombardi ridanno sei lunghezze di margine (22-28 al 10’).

La mini-pausa fa bene alla Reyer che, nel secondo periodo, parte con un atteggiamento difensivo differente (fondamentali, in questo senso, Ress, Bramos e Stone): contro-break veneziano di 8-0 e sorpasso che matura al 15’ (30-28, timeout Esposito). Antonutti sigla il primo e unico canestro su azione nel quarto della The Flexx al 16’. Batista e Tonut, sul finire di frazione, allungano sul +4 (36-32 al 20’).

Peric spinge Venezia sul +8 (40-32 al 22’). Petteway, come in gara 1, nel 3° quarto si trasforma e riporta Pistoia a -1 (40-39 al 23’). Peric, però, è ancora “on fire” e trascina la Reyer a +9 al 26’ (50-41). Tocca ai pivot ospiti (Crosariol e Magro) dimezzare nuovamente il gap (50-46 al 28’). Cambiano gli scenari a 1’26” dalla conclusione della frazione: la terna arbitrale decide di comminare alla panchina, nello specifico ad Esposito, il secondo fallo tecnico per invasione di campo ed il coach della The Flexx è così costretto ad abbandonare il terreno di gioco. Pistoia non si abbatte e realizza un mini-break di 5-0 con Okereafor e Petteway: 53-51 al 30’.

La sfida prosegue punto a punto anche nella prima metà dell’ultimo quarto: Batista ed Ejim provano a riallungare, ma Moore dall’altra parte è incontenibile (60-59 al 35’). Sale in cattedra Hrvoje Peric: cinque punti consecutivi del croato, abbinati ad un’entrata vincente di Ejim, spingono Pistoia sul -8 a 3’23” dalla fine (67-59). Crosariol fa il bello ed il cattivo tempo, Jenkins infila la tripla del -2 a 1’11” (67-65). Nel momento di maggiore difficoltà la mano di Bramos non trema: bomba dall’angolo del greco, esplode il Taliercio (70-65 a 52”). Moore tiene vive le speranze ospiti, ma è Haynes a chiudere i giochi con un 2/2 dalla lunetta. Si spegne sul ferro il tentativo finale di Moore, Stone (migliore in campo per la straordinaria difesa e presenza a rimbalzo) conquista la carambola ed i tifosi orogranata possono festeggiare così il secondo successo: termina 72-68.

MVP BASKETINSIDE.COM: Julyan Stone (0 punti, 8 rimbalzi, 4 assist, 2 stoppate in 21’).

UMANA REYER VENEZIA 72-68 THE FLEXX PISTOIA (22-28, 36-32, 53-51)

Umana Reyer Venezia
Haynes 10, Hagins, Ejim 8, Peric 18, Stone, Bramos 8, Tonut 13, Groppi ne, Filloy 3, Ress, Batista 10, Viggiano 2. All.: De Raffaele

The Flexx Pistoia
Petteway 14, Okereafor 3, Antonutti 9, Solazzi, Lombardi 5, Crosariol 13, Magro 5, Jenkins 5, Moore 10, Boothe 4. All.: Esposito

Arbitri: Seghetti, Martolini, Morelli

Spettatori:  3439

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy