Ragland è irresistibile, Reggio va KO: è tripudio al Del Mauro!

Ragland è irresistibile, Reggio va KO: è tripudio al Del Mauro!

Commenta per primo!

Al PalaDelMauro la Sidigas Avellino ha battuto la Grissin Bon Reggio Emilia col punteggio di 75-67, al termine di una partita molto vivace soprattutto sotto il profilo agonistico. Nel secondo quarto la Scandone ha dato una prima spallata alla gara, portandosi in doppia cifra di vantaggio, ed ha saputo tenere i tentativi di rimonta della capolista nell’ultimo quarto. Strepitosa la prova di Joe Ragland, MVP del match che ha concluso con 25 punti (8/8 da due) e 31 di valutazione finale; per la Reggiana non bastano gli 11 punti di Della Valle e i 12 di Lavrinovic. Quarta vittoria consecutiva per i ragazzi di Sacripanti.

STARTING FIVE
Sidigas: Green, Acker, Nunnally, Leunen, Cervi.
Grissin Bon: De Nicolao, Aradori, Silins, Polonara, Golubovic.

PRIMO TEMPO: Inizio di gara equilibrato, con protagonisti Nunnally per la Sidigas e Golubovic e De Nicolao per la Reggiana (3-5 al 2′); Avellino prova subito a cambiare marcia e grazie ai canestri di Ragland e Acker piazza un parziale di 10-0, chiuso solo da un semi-gancio di Silins, per il 13-7 al 6′. Dopo il rientro di Reggio firmato da Della Valle, un Ragland abbastanza ispirato firma da solo un parziale di 5-0, ma la tripla di Polonara a 3” dalla prima sirena riporta sotto gli ospiti: è 19-16 al 10′. In avvio di secondo periodo è ancora Ragland a rubare la scena: altri 5 punti di fila per lui ed Avellino tocca le 8 lunghezze di vantaggio (26-18 al 12′). Polonara e Gentile provano a tenere botta per la Grissin Bon, ma il nervosismo della panchina reggiana provoca un sanguinoso tecnico ai loro danni: grazie a ciò la Scandone vola sul +10, sospinta da un Ragland superlativo (36-26 al 16′). Sale in cattedra Aradori per Reggio con due canestri di pregevole fattura, ma dall’altra parte la risposta è affidata a Nunnally, che ristabilisce le distanze: 45-35 all’intervallo.
SECONDO TEMPO: Polveri bagnate in apertura, il primo canestro arriva solo dopo 3′ abbondanti e porta la firma di Polonara, ma un mini-parziale di 4-0 formato da Ragland e Acker dà il massimo vantaggio alla Sidigas: è 49-37 al 25′. Perde leggermente smalto la squadra di casa, la Reggiana può quindi approfittarne con due canestri consecutivi di Lavrinovic per il -9 del 27′ (51-42); con lo stesso divario si chiude anche il terzo quarto, dopo il canestro in layup di Buva per il 55-46 del 30′. Si riparte con ritmi simili a quelli di fine terzo periodo, ossia batti e ribatti da ambo le parti, con la Scandone che però ne esce meglio, anche grazie ai primi punti di Veikalas: 62-51 al 33′ e timeout per Menetti. Veremeenko prova a caricarsi la squadra sulle spalle, riportando Reggio sul -8, ma Nunnally e Ragland ricacciano indietro gli avversari per il 70-61 del 38′. Silins e Polonara in contropiede, però, fanno nuovamente riavvicinare gli ospiti, ma Nunnally con un tiro in fadeaway ridà 7 punti di vantaggio ad Avellino, quando mancano 30” alla sirena: è di fatto il canestro che chiude la gara, finisce 75-67 per la Sidigas.

MVP basketinside.com: Joe RAGLAND – 25 punti, 5 rimbalzi, 31 di valutazione

SIDIGAS Avellino 75-67 GRISSIN BON Reggio Emilia
Parziali: 19-16; 45-35; 55-46

AVELLINO: Norcino n.e., Ragland 25, Green, Veikalas 3, Acker 5, Leunen 6, Cervi 4, Severini 2, Nunnally 18, Pini, Buva 12, Parlato n.e. Coach: Sacripanti.
T2: 24/39 – T3: 6/22 – TL: 9/13 – Rim: 32 – PR: 6 – PP: 15 – Ass: 18 – Val: 85

REGGIO EMILIA: Aradori 7, Polonara 9, Lavrinovic 12, Della Valle 11, De Nicolao 3, Strautins n.e., Veremeenko 8, Silins 7, Gentile 4, Golubovic 6. Coach: Menetti.
T2: 20/39 – T3: 5/19 – TL: 12/13 – Rim: 36 – PR: 8 – PP: 20 – Ass: 12 – Val: 64

Arbitri: Seghetti, Di Francesco, Calbucci.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy