Reggio dura a morire, poi Avramovic e Cain fanno volare Varese

Reggio dura a morire, poi Avramovic e Cain fanno volare Varese

Un parziale di 20-3 a cavallo degli ultimi due quarti spiana la strada al successo varesino, Grissin Bon ko.

di Manuel Berti, @ManuelBerti

Un rebus lungo 28 minuti quello che ha rappresentato la Grissin Bon per la Openjobmetis. Galvanizzati dall’arrivo di Dixon e rigenerati dalla lunga sosta, gli uomini di coach Pillastrini hanno tenuto in scacco Ferrero e compagni per lunghi tratti del match, complici delle percentuali varesine che non si discostavano molto da quelle che l’hanno condannata alla Final Eight. Poi un flash a cavallo degli ultimi due quarti che ha prima tramortito e poi sepolto la Reggiana sotto un parziale di 20-3: game, set and match. Su tutti, a trascinare i biancorossi, nella mai così silenziosa Enerxenia Arena, è il solito Avramovic, complice insieme a Cain e Scrubb del parziale monstre che ha consegnato i due punti ai padroni di casa. Non basta quindi il buon primo tempo disputato dagli esterni di Reggio (16 Candi, 15 Dixon, 8 Allen), la Grissin Bon rimane ancora il fanalino di coda.

CRONACA

1° Quarto: Varese parte forte, come a voler dimenticare le pessime percentuali di Firenze e con tre centri dall’arco su altrettanti tentativi scappa a +12 (19-7 al 5’). Neanche il tempo di arrivare che le chiavi dell’attacco reggiano sono già in mano di Dixon. I suoi 5 punti valgono il -6. Dopo un inizio con le polveri bagnate, la Grissin Bon ritrova la quadra dei suoi attacchi colpendo ripetutamente una impreparata Openjobmetis: 23-24 al 10’.

2° Quarto: Varese, che è tornata a tirare con percentuali “fiorentine”, ha bisogno del tutto suo Avramovic per rimanere in linea di galleggiamento e, sul time-out chiamato da coach Pillastrini, i biancorossi di casa tornano avanti 33-32 al 15’. Le percentuali varesine però non migliorano, così Allen e Richard mandano tutti negli spogliatoi in perfetta parità: 42-42 al 20’.

3° Quarto: Nonostante la tripla in apertura di Salumu, ad essere più in palla è la Grissin Bon che al 25’ continua a condurre il match 52-54. La prima vera spallata al match la provano a dare Cain e Scrubb, con Avramovic che infiamma una mai così silenziosa Enerxenia Arena volando a +9 (67- 58 al 29’). L’ultimo giro di orologio serve a dare il massimo vantaggio a una Varese che inizia l’ultimo quarto sul +12: 70-58 al 30’.

4° Quarto: La luce improvvisamente si spegne per Candi e compagni, così Avramovic può colpire a ripetizione una tramortita Reggiana (75-58 al 32′). Il resto è solo statistica.

MVP Basketinside: Aleksa Avramovic

OPENJOBMETIS VARESE – GRISSIN BON REGGIO EMILIA 92-80 (23-24, 42-42, 70-58)

A breve i tabellini completi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy