Reggio Emilia ancora KO, una super Orlandina mata la Grissin Bon

Reggio Emilia ancora KO, una super Orlandina mata la Grissin Bon

Commenta per primo!

Vittoria di vitale importanza quella di Capo d’Orlando su Reggio Emilia. Vittoria meritata per la Betaland, con un brivido nel finale. Gli uomini di coach Griccioli sono rimasti sempre in partita, e sono stati bravi ad allungare nel terzo quarto. Nell’ultimo periodo il massimo vantaggio paladino (+15), taglia le gambe agli ospiti, che non riescono più a rimontare. Migliori marcatori del match Jasaitis e Della Valle con 16 punti, mentre l’MVP è Oriakhi con una prova da 11+12. 1º quarto: Palla a due ai padroni di casa, che realizzano subito con Metreveli. Dall’altra parte risponde Gentile, con un parziale personale di 0-7. Gioco da tre punti che va a buon fine, quello di Metreveli, 5-9 dopo 3′. Spinge sull’accelleratore la Betaland, che trova il vantaggio grazie ai suoi veterani, 12-11 adesso. Poca precisione ai liberi da una parte e dall’altra, ma Oriakhi porta i suoi sul +2. L’ultimo tiro è costruito male dalla GrissinBon, ed il primo quarto si chiude 19-17. 2º quarto: Botta e risposta da una parte e dall’altra, tra i lunghi Oriakhi e Veremeenko, 21-21. Si accendono anche Laquintana ed Ilievski, ma Aradori e Della Valle mantengono in scia Reggio. Strepitoso Della Valle, prima dall’arco, poi in contropiede, trova il +4, timeout per coach Griccioli. Ritrova la via del canestro la Betaland, con Metreveli e Basile, esplode il PalaFantozzi, 31-32. Il primo tempo si chiude con l’Orlandina in vantaggio 33-32, grazie al buzzer di Jasaitis. 3º quarto: Tanti errori in apertura di secondo tempo, a sbloccare il risultato infatti, è Polonara dopo 2′. Risponde dando spettacolo Oriakhi, con due schiacciate (una in alley-oop), e la Betaland cerca l’allungo, avendo in mano l’inerzia del match. Si mette male per Reggio Emilia, con Jasaitis che trova il ritmo e spara bene da tre punti, timeout forzato per coach Menetti sul 42-34. Nicevic dalla sua mattonella mette il piazzato del +8, mentre la GrissinBon inizia a forzare, e Menetti chiama ancora timeout. Ne escono bene gli ospiti, che trovano il -5 con la bomba di Veremeenko. Altro buzzer per l’Orlandina, ancora Jasaitis, 49-41 all’ultimo riposo. 4º quarto: Gli ultimi 10′ li apre Nicevic ai liberi, 2/2 che vale il +10. Calano notevolmente i ritmi, e Griccioli chiama timeout. Di prepotenza la Betaland trova di nuovo la doppia cifra di vantaggio, grazie ad un altro alley-oop di Oriakhi. Due magie di Laquintana e Metreveli portano i padroni di casa sul +13 a 5’30” dall’ultima sirena. Veremeenko cerca ancora di accorciare, ma Perl con un pò di fortuna trova altri due punti. Nicevic in penetrazione appoggia al tabellone trovando il +15 e costringe Menetti al timeout. Della Valle con la solita finta fa saltare l’avversario e trova la tripla del -10. Veremeenko appoggia al tabellone e Griccioli chiama timeout sul +8. Cerca una clamorosa rimonta Reggio Emilia con Aradori, -6 a 1’30” dalla fine. Liberi per Jasaitis, che fa 2/2, +9 Betaland. L’ultimo squillo del match è di Gentile, ma l’Orlandina fa 3 su 4 e conquista una vittoria straordinaria. BETALAND CAPO D’ORLANDO – GRISSIN BON REGGIO EMILIA 68-62 (19-17; 33-32; 49-41) CAPO D’ORLANDO: Basile 3, Ilievski 4, Laquintana 6, Perl 6, Nicevic 10, Jasaitis 16, Metreveli 12, Oriakhi 11, Vujicevic ne, Munastra ne. All: G. Griccioli. REGGIO EMILIA: Aradori 10, Polonara 4, Lavrinovic 4, Della Valle 16, De Nicolao, Pechacek, Strautins, Veremeenko 15, Silins, Gentile 13. All.: M. Menetti.

Fotogallery a cura di Calogero Germanà – Janira Galipo’

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy