Rimonta Juve, Caserta batte Cremona conquistando due punti d’oro

Rimonta Juve, Caserta batte Cremona conquistando due punti d’oro

Al Palamaggiò ci sono Caserta e Cremona a contendersi i due punti in palio, e a farla da padrona ci sono agonismo e aggressività, perchè quelli in palio non sono solo due punti in classifica, ma molto di più.

Seppur alla seconda giornata, ciò che è andato in scena è stato uno scontro diretto tra due formazioni che fino alla fine si contenderanno la salvezza.

Giusto il tempo di regalare la meritata standing ovation ad Andrija Stipanovic, ex di giornata, e salutare con altrettanto “entusiasmo” Luca Vitali, mai amato all’ombra della Reggia, che si parte con un’autentica guerra, di nervi e di “contatti”.

Caserta parte lenta, e decide di iniziare a giocare solo dopo i primi dieci minuti. Peccato che Cremona in quel primo quarto non ha risparmiato nulla ai bianconeri, e il vantaggio era già 17-25 per gli ospiti.
Suonata la sveglia dall’esperienza del duo Michelori – Mordente, la Juve recupera poco a poco lo svantaggio, a piccoli passi, ma inesorabilmente, sfruttando ogni errore del team di coach Caja.

Il quarto e ultimo quarto è quello del pareggio, e del sorpasso, dove i padrondi di casa scavano quel decisivo solco di quattro lunghezze che risulterà letale per la Vanoli, annichilita dalla bomba di Chatfield. Match ormai chiuso ad un minuto dalla fine, salvo poi il colpo a sorpresa di un buon Vitali che, forse anche per il continuo fischiare del pubblico, di talento e adrenalina insacca la tripla del meno 1 a 14” dal termine.

Caja costruisce l’azione, l’epilogo però gli è sfavorevole, e Caserta festeggia. Buona la prima al Palamaggiò: 63 – 60 per la truppa di Sacripanti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy