Samuels piega Varese, Milano torna a trionfare nel derby dopo due anni

Samuels piega Varese, Milano torna a trionfare nel derby dopo due anni

Era il “lontano” derby di andata della stagione 2011-2012, ora la storia si ripete e l’EA7 torna al successo nel derby dopo due anni di brucianti sconfitte. Lo fa con un super Samuels, lo fa faticando contro un avversario non al top della forma ma che ha venduto cara la pelle fino all’ultimo minuto di gioco, complice un super Polonara che ha impedito a Varese di sprofondare prima. Merito di Milano e merito di Clark, che ancora una volta si guadagna il premio di peggiore in campo, rivelandosi, per il momento, il peggiore acquisto della Cimberio, deleterio come playmaker e inutile come guardia. A salvarlo ci ha pensato De Nicolao, autore di una buona prestazione, ma alla lunga la classe di Langford, l’energia di Moss e la potenza di Samuels hanno indirizzato il match verso una faticosa ma meritata vittoria per l’EA7. CRONACA 1° Quarto: più che il derby lombardo sembra il festival dell’errore e nei primi quattro minuti le due squadre riescono a trovare la via del canestro solo tre volte (4-2 al 4’). Poi Langford da una parte e Coleman dall’altra provano a dare una scossa al match, anche se è Milano a sfruttare meglio le occasioni di questo primo quarto portandosi a +4 (8-4 al 6’). Il secondo fallo di Coleman costringe De Nicolao in marcatura su Langford, con l’Olimpia che cerca puntualmente la propria stella per sfruttare il miss-match, ma è proprio il play varesino ad avere la meglio anche nella metà campo offensiva e firmare il primo sorpasso Cimberio (12-13 al 9’). 2° Quarto: Samuels chiude il primo quarto ed apre il secondo con otto punti consecutivi a cavallo dei due periodi e l’EA7 prova la fuga (21-13 al 12’). Varese risponde subito presente con il made in Italy: Polonara e De Nicolao (due bombe) colpiscono l’Olimpia e la Cimberio è magicamente in parità (21-21 al 13’). Rientra Gentile che fa e disfa: canestro e assist da una parte, fallo tecnico e fallo antisportivo dall’altra: nuovo sorpasso Cimberio (27-29 al 15’). La terna arbitrale, un po’ nel pallone, decide di compensare un po’ fischiando un dubbio fallo antisportivo a Rush regalando il contro-sorpasso all’EA7. Varese però si è ritrovata grazie alla regia di De Nicolao e alla presenza di Hassell e solo l’immenso talento di Langford consente all’Olimpia di chiudere davanti all’intervallo (40-38). 3° Quarto: Milano parte forte e con la bomba di Langford trova subito il +6, Polonara tiene in vita Varese, ma è un’altra tripla (questa volta di Gentile) a bucare nuovamente la Cimberio (52-44 al 23’). Clark non ne azzecca una e l’unico merito che ha è quello di riesumare Jerrels che, con Gentile, porta l’EA7 al massimo vantaggio (58-48 al 27’) costringendo coach Frates al timeout. L’inerzia è girata e la partita è totalmente in mano a Milano che con lo schiaccione di Samuels si porta al massimo vantaggio a fine terzo periodo (64-52). 4° Quarto: pronti via, bomba di Wallace: per Varese è notte fonda (67-53 al 31’). Polonara prova a scuoterla con due bombe di fila fino a -8, ma è Samuels che di prepotenza inchioda il +10 (71-61 al 33’). Come nel primo tempo, l’asse De Nicolao – Hassel evita a Varese di sprofondare, poi l’ennesima bomba di “Polonair” riporta la Cimberio a -5 a 3’ dal termine (73-68 al 37’). La fortuna viene in aiuto di Moss e un suo tap-in si trasforma nei due punti che frenano la rimonta varesina, ma Coleman e un super De Nicolao firmano il -3 (75-72 al 38’). Hassell stoppa Langford ma proprio sul più bello commette infrazione di passi nel tentativo di controllare il pallone, Samuels non perdona e realizza il canestro e fallo che decide il match. MVP Basketinside.com:  Samardo Samuels (21 punti e 11 rimbalzi) EA7 EMPORIO ARMANI MILANO – CIMBERIO VARESE 84-72 (14-13, 40-38, 64-52) Milano: Gentile 12, Cerella, Melli 2, Riva ne, Tourè ne, Haynes, Merlati ne, Langford 19, Samuels 21, Wallace 7, Moss 12, Jerrels 11. All: Banchi Varese: Scekic 2, Coleman 13, Rush, Clark 2, De Nicolao 10, Vescovi ne, Balanzoni ne, Mei ne, Hassell 9, Ere 10, Polonara 26. All: Frates

Fotogallery a cura di Claudio Degaspari

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy