Sassari corsara al Taliercio: Venezia è battuta all’overtime

Sassari corsara al Taliercio: Venezia è battuta all’overtime

La Dinamo Banco di Sardegna Sassari espugna Venezia dopo un supplementare: finisce 70-74 per i sardi

Commenta per primo!

Non sono bastati 40 minuti di gioco per decretare la vincitrice di questo anticipo tra Sassari e Venezia: la spuntano i sassaresi all’overtime espugnando come un anno fa il Taliercio per 74-70. Partita ricca di emozioni con Sassari in vantaggio alla fine del primo tempo, ma complice un terzo quarto di grande personalità gli uomini di Recalcati sono tornati in partita sfiorando poi una clamorosa vittoria nel finale quando la Dinamo ha dilapidato un vantaggio di 3 lunghezze nei secondi finali che sono coincisi con l’inevitabile overtime. Il finale si decide grazie ad una bomba da quasi 9 metri di Rok Stipcevic sempre più decisivo dopo la partenza di Hynes e ben assistito da due grandi ritorni, Alexander (21 pt, 7 rimb) e Tony Mitchell (14pt, 10 rimb e 4 ass.). Sassari centra la seconda vittoria di fila fondamentale per classifica e morale nella settimana che anticipa le finale Eight di Coppa Italia di cui i campioni d’Italia sono i detentori da 2 stagioni. Per Venezia non bastano Goss e Owens per una sconfitta che sa di addio con coach Recalcati.

1° QUARTO:

Partono meglio i padroni di casa lagunari che grazie a Owens piazzano il primo break, Logan rompe gli indugi imitato da Mitchell, ma Venezia è viva e vola sul 15-8 grazie al buon lavoro di Ruzzier. Alexander inizia a mostrare i muscoli riducendo lo svantaggio con i sassaresi che chiudono sotto il primo periodo per 19-14.

2° QUARTO:

Nella seconda frazione di gioco Sassari risponde al primo periodo di marca granata con un determinante Joe Alexander che recupera i punti di svantaggio con due belle giocate e complice l’assistenza di Tony Mithcell Sassari trova il primo vantaggio sul 25-26. Calvani manda in campo il nuovo arrivato Akognon che si mette subito in mostra con una bomba dall’angolo che vale al 20′ il 28-32 finale.

3° QUARTO:

Dopo il riposo lungo Venezia rientra sul parquet con il coltello fra i denti e affida alle sapienti mani di Goss la rimonta: il break di 7-0 permette agli uomini di Recalcati di mettere il naso avanti sul 41-40, ma è una partita che si gioca punto a punto con Venezia brava a trovare nelle mani Owens i punti del provvisorio 46-42 finale.

4° QUARTO:

Non bastano gli ultimi dieci minuti per decretare una vincitrice: Venezia tenta in vano di scappar via con Ortner, ma Sassari è brava e grazie alla bomba di Sacchetti e Alexander resta appesa a soli 2 punti di distacco (52-50). A 2′ dalla fine Rok Stipcevic mette a segno la bomba della parità, una parità che si porterà avanti fino alla sirena finale, non con qualche patema per Venezia che trova nei liberi di Green la parità sul 58 pari.

1° OVERTIME:

David Logan finora poco incisivo prende per mano la sua Dinamo, ma Green non ci sta e la partita scorre punto a punto fino alla fine, quando un lampo di Stipcevic da 9 metri permette ai sardi di trovare il break decisivo che vale la vittoria. I punti finali dalla lunetta di Mitchell e ALexander sigillano una vittoria fondamentale per i campioni d’Italia. Finisce 70-74 per Sassari che vola a 22 punti in classifica superando i lagunari.

VENEZIA 70 SASSARI 74

Reyer Venezia: Goss 12, Bramos 9, Tonut 2, Jackson 4, Green 11, Ruzzier, Owens 11, Ress, Savovic 6, Ortner 10, Viggiano 5.
Coach Carlo Recalcati.

Dinamo Banco di Sardegna Sassari : Petway 7, Mitchell 14, Logan 11, Formenti, Devecchi, Alexander 21, D’Ercole, Marconato, Sacchetti  6, Akognon 3, Stipcevic 11, Kadji 1. Coach Marco Calvani

Fotogallery a cura di Giacomo Martines

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy