Sassari grinta e cuore non bastano: Milano la spunta all’Overtime

Sassari grinta e cuore non bastano: Milano la spunta all’Overtime

Maratona al PalaSerradimigni, ma alla fine la A|X vince e rimane imbattuta.

di Alessandro Sanna

Che partita! E’ proprio il caso di dirlo: dopo un match combattuto fino al supplementare al PalaSerradimigni, la spunta Milano per 106-107. Un match infinito che ha visto vincere la squadra più abituata a queste sfide. Per i sardi non sono bastati 32 punti di Bamforth capace portare da solo con 3 triple di fila Sassari al supplementare, Milano ha trovato dalla sua Nedovic, Gudaitis e James, capaci nei momenti topici della partita. Milano resta dunque al comando del campionato a punteggio pieno, mentre Sassari si ferma dopo la grande prova di Bologna.

1° QUARTO:

Match subito infiammato dalle alte percentuali al tiro, con Brooks e Bamforth grandi protagonisti del primo parziale di gara (12-11). Milano ha qualcosa in più, ma Sassari non è da meno e resta attaccata alla partita grazie al solito Cooley; Kuzminskas trova la bomba sulla sirena che lancia Milano sul 18-21 che chiude il tempo.

2° QUARTO:

Secondo quarto che continua sul copione del primo con alte percentuali al tiro e una rincorsa punto a punto con un tentativo di strappo milanese nel finale. Cooley è ispiratissimo, Jerrels e Cinciarini non sono da meno e la prima metà del tempo scorre con Milano avanti 28-31. Il tecnico comminato a Kuzminskas non sortisce cambiamenti sostanziali, con Milano che tenta l’allungo grazie all’ex Brooks che impatta il 34-45. Nel finale un Cooley scatenato rimette in carreggiata gli isolani che grazie anche ad un antisportivo fischiato su Nedovic rispondono con un parziale di 7-0 che chiude il tempo 41-45 per l’Olimpia.

3° QUARTO:

Dopo il riposo lungo si riaccende un bellissimo match con Sassari che insegue, ma non molla nonostante gli strappi di Milano che vola anche a +8 grazie a Gaudaitis e Nedovic, ma Polonara e Bamforth rispediscono al mittente i tentativi milanesi di chiudere il match. Nella seconda metà del tempo l’Olimpia vola grazie a Burns e Smith, ma il solito Thomas tiene a galla la Dinamo con 2 canestri di fila che valgono il 63-68 finale.

4° QUARTO:

Thomas apre le danze dell’ultimo periodo con il canestro del -3, ma James risponde subito con un canestro da sotto, la tripla di tabella di Gentile riporta il match in parità sul 70-70 con Cooley che completa la rimonta riportando avanti Sassari. I sardi galvanizzati dal momento provano a mantenere il vantaggio complici Spissu e Bamforth, ma una tripla con conseguente gioco da 4 punti di Nedovic e una successiva bomba rimettono le ali a Milano che vola a +7 a 1.34 dalla fine. Sassari torna clamorosamente in partita grazie alle tre triple di fila firmate Bamforth che impatta il 91 pari portando Sassari al supplementare.

1 OVERTIME:

Gaudaitis con un gioco da 3 punti riporta avanti Milano, ma un Bamforth scatenato risponde allo stesso modo rimettendo il match in parità. Milano trova il sorpasso con i liberi di James. La partita si gioca punto a punto, ma alla fine la spunta l’Olimpia che vince di 106-107.

TABELLINI:

Dinamo Banco di Sardegna 106 – Olimpia Milano 107

Parziali: 18-21; 23-24; 22-23; 28-23; ot 15-16.

Progressivi: 18-21; 41-45; 63-68; 91-91; ot 106-107.

Dinamo Banco di Sardegna:
Spissu 6, Smith 13, Bamforth 32, Petteway 5, Devecchi, Magro, Pierre 5, Gentile 7, Thomas 14, Polonara 7, Diop, Cooley 17.
Coach Vincenzo Esposito.

Olimpia Milano:
Della Valle 7, James 19, Micov 8, Musumeci, Gudaitis 16, Fontecchio 3, Nedovic 21, Kuzminskas 4, Cinciarini 7, Burns 8, Brooks 8, Jerrells 6.
Coach Simone Pianigiani

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy