Sassari ritrova il sorriso: Pesaro battuta al PalaSerradimigni

Sassari ritrova il sorriso: Pesaro battuta al PalaSerradimigni

Commenta per primo!

Nella settimana più difficile della gestione Sardara dopo l’esonero del tecnico campione d’Italia Meo Sacchetti la Dinamo Banco di Sardegna Sassari ritrova il sorriso in campionato battendo agevolmente per la Consultinvest Pesaro nel posticipo dell’ottava giornata per 106-80. Dopo un quarto e mezzo giocato alla pari i sassaresi scappano via sfruttando tutto il talento di David Logan che con 21 punti trascina i sassaresi alla vittoria, assistito da un ottimo Sacchetti (15) e da un ritrovato Rok Stipcevic (19) chiudendo i conti già nel terzo periodo. Dopo due sconfitte di fila in Eurolega e l’amara sconfitta di Bologna, Sassari tira fuori gli artigli nonostante l’assenza di Alexander fermo ai box per un risentimento. Pesaro gioca col cuore con Lacey, Christon e Mckissic autori di un buon match, ma impotenti difronte all’attacco Sassarese. In attesa della presentazione di coach Calvani prevista per domani Sassari prova a ripartire, Pesaro dal canto suo non può rimproverarsi nulla, ma la classifica ancora non sorride.

1° QUARTO:

Prima del match il pubblico sassarese ancora scosso per l’esonero di coach Sacchetti si schiera con il gigante di Altamura con uno striscione di ringraziamento inequivocabile: “I grandi uomini arrivano al cuore della gente. Tu hai conquistato quello di un’isola intera. Grazie Meo”.

La tripla di Logan apre le danze nel primo quarto e risveglia il pubblico sassarese, Eyenga scatenato fa il resto con i sardi che tentano il primo break volando sul 7-2. Pesaro dimostra subito di non essere venuta in Sardegna per fare la vittima sacrificale e risponde alla grande con Lacey e Shelton che dai 6,75 ribaltano il risultato portando i marchigiani sull’8-11. La partita si gioca punto a punto con gli isolani confusi in fase difensiva che concedono facili giocate a Mckissic e Christon che dai 6,75 castigano la Dinamo tenendo avanti Pesaro fino alla fine del tempo con il risultato finale di 23-24.

2° QUARTO:

Parte meglio la squadra ospite con Christon protagonista del break che porta avanti di 5 lunghezze i marchigiani (23-28), Sassari ritrova la via del canestro dalla lunetta con Logan (3/3), Eyenga completa la rimonta con il risultato sempre in bilico sul 29-28. Nella seconda metà del quarto la partita diventa spettacolare complici due difese allegre che concedono ai rispettivi attacchi una grande facilità al tiro che culmina con una pioggia di bombe, ben 10, che tengono le due squadre vicine sul 47-46 complici Ceron, Logan, Shelton e Stipicevic implacabili fuori dall’area. Il finale è tutto di marca sassarese con Eyenga, Logan e Sacchetti capaci di scavare il primo solco che chiude il tempo sul 57-48 in favore dei campioni d’Italia.

3° QUARTO:

Dopo il riposo lungo il terzo periodo è un monologo biancoblù con Sassari capace di piazzare il parziale decisivo del match con i canestri che valgono il +10 firmati Eyenga e Stipcevic (64-54). Mckissic e Lacey tentano una timida riscossa, ma Sacchetti Varnado ed Eyenga non perdonano lanciando i Sassaresi sul +17 che chiude il quarto 81-64.

4° QUARTO:

Stipcevic con una bomba porta Sassari sul +20 chiudendo virtualmente il match con la Dinamo padrona del gioco nell’intero periodo. I minuti finali valgono solo per le statistiche

Tabellini:

Dinamo Banco di Sardegna 106 – Consultinvest Pesaro 80

Parziali: 23-24; 34-24; 24-16; 25-16.

Progressivi: 23-24; 57-48; 81-64; 106-80.

Dinamo Banco di Sardegna Sassari
Haynes 9, Petway 4, Logan 21, Formenti 6, Devecchi 1, Alexander, D’Ercole, Marconato, Sacchetti 15, Stipcevic 19, Eyenga 15, Varnado 16.
Coach Massimo Maffezzoli.

Consultinvest Pesaro
Shelton 9, Basile, Cazzotti 4, Lacey 17, Christon 17, Solazzi, Candussi 3, Walker 4, Ceron 12, Mckissing 14.
Coach Riccardo Paolini.

Fotogallery a cura di Claudio Atzori

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy