Sassari si regala un’altra vittoria: Pistoia si arrende nel finale

Sassari si regala un’altra vittoria: Pistoia si arrende nel finale

Commenta per primo!

Dopo la grande prova contro Reggio Emilia, Sassari si riconferma davanti al proprio pubblico contro una grandissima Pistoia. Gli uomini di Calvani centrano il secondo successo di fila avendo la meglio solo nel finale contro i toscani allenati da Esposito, che per due quarti hanno sognato l’impresa, inchinandosi solo nelle battute finale ad un Logan sontuoso. Il risultato finale, 80-75, premia la squadra che ha saputo mettere in campo un pizzico in più di talento nei momenti chiave, ma a dirla tutta Pistoia ha dimostrato il suo valore e meritando fino all’ultimo la sua posizione in classifica. Logan manco a dirlo a tenuto a galla le speranze Sassaresi quando nell’ultimo quarto il distacco di 7 lunghezze aveva dato ai toscani l’illusione, per il “Professore” 13 punti e 5 assist, ma è stato il collettivo sardo a brillare con Formenti (12pt), Haynes (16) e Varnado su tutti. Per i toscani non sono bastate le ottime prove di Lombardi (12), Blackshear (13) e Moore (13). La vittoria di oggi proietta la Dinamo a 18 punti proprio come quelli della Giorgio Tesi.

1° QUARTO:

Prime battute di gioco equilibrate con Sassari e Pistoia che rispondono colpo su colpo agli attacchi avversari: Varnado e Logan lanciano Sassari sul 6-2, ma due falli di Petway e una giocata da tre punti di Knowles tengono i toscani a contatto (6-5). Pistoia ribalta tutto con Moore e Knowles costringendo Calvani al timeout, ma la Dinamo risponde con la bomba di Logan che vale l’immediato pareggio isolano (11-11). Una pioggia di triple, con Kirk, Formenti, Blackshear e Alexander tiene il punteggio in parità, ma nel finale viene fuori la squadra di casa che grazie ad ottimo Formenti e al contropiede di Haynes chiude avanti 25-21.

2° QUARTO:

Nel secondo periodo parte a razzo la Dinamo che trova con Alexander, Stipcevic e Sacchetti il massimo vantaggio di 13 lunghezze (36-23). Quando però la partita sembra incanalata sui binari sassaresi ecco la risposta degli uomini di Esposito che grazie ad un parziale super di 13-3 tornano prepotentemente sotto trascinati da Blackshear, Kirk e Moore (39-36). Sassari prova un nuovo allungo con Varnado ed Eyenga che riportano a 7 le distanze tra le due compagini, ma nel finale di tempo Filloy, Czyk e uno splendido contropiede di Knowler regalano il pareggio ai toscani sul 45 pari.

3° QUARTO:

Dopo il riposo lungo Pistoia parte galvanizzata da un secondo quarto ripreso all’ultimo secondo: Blackshear, Czyz e Kirk fanno volare gli uomini di Esposito sul massimo vantaggio di 7 lunghezze (51-58). Haynes ed Eyenga reagiscono immediatamente riportando subito a 2 le distanze grazie ad un controparziale di 5-0, ma il finale è ancora di marca pistoiese, sono Blackshear, Filloy e Lombardi a firmare il 60-65 finale.

4° QUARTO:

L’ultimo periodo si apre con la bomba di Haynes che ridà a Sassari fiducia, Moore e Lombardi non mollano rilanciando i toscani sul 65-72 e costringono Calvani al timeout. Alla Dinamo serve il solito Logan per rimettere apposto le cose: due difese perfette del “professore” regalano a Sassari il controparziale di 6-0 firmato dall’americano, da Varnado e Petway (75-75). Esposito chiama timeout, ma al rientro sul parquet il solito Logan regala un assist al bacio per Formenti che concretizza al meglio l’azione con la bomba del primo vantaggio sassarese del quarto sul 78-75. La partita nel finale si gioca sul filo dei nervi, tre minuti senza canestri, con errori madornali da sotto di Antonutti e due bombe fallite da Blackshear e Moore consegnano a Formenti i liberi dell’80-75 con 7 secondi ancora da giocare. Il finale non regala sorprese. Finisce così, con la Dinamo che centra la seconda vittoria di fila davanti al suo pubblico.

Dinamo Banco di Sardegna Sassari:

Haynes 16, Petway 4, Logan 13, Formenti 12, Devecchi n.e., Alexander 9, D’Ercole 2, Pellegrino n.e., Sacchetti 3, Stipcevic 3, Eyenga 6, Varnado 12.

Coach Marco Calvani

Giorgio Tesi Group Pistoia:

Di Pizzo n.e., Knowles 7, Mastellari 0, Antonutti 6, Lombardi 12, Filloy 8, Severini 0, Czyz 6, Blackshear 12, Moore 13, Kirk 11.

Coach Vincenzo Esposito

MVP: David Logan

Fotogallery a cura di Claudio Atzori

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy