Sassari spazza via Pesaro e torna alla vittoria

Sassari spazza via Pesaro e torna alla vittoria

Nella quinta giornata di campionato la Dinamo Banco di Sardegna Sassari torna alla vittoria tra le mura amiche del PalaSerradimigni spazzando via la Consultinvest Pesaro per 86-59.

Commenta per primo!

Nella quinta giornata di campionato la Dinamo Banco di Sardegna Sassari torna alla vittoria tra le mura amiche del PalaSerradimigni spazzando via la Consultinvest Pesaro per 86-59. Match senza storia quello andato in scena sul parquet Sassarese, controllato, amministrato e portato a casa agevolmente dagli uomini di Pasquini che già nel terzo periodo hanno chiuso i conti. Trascinati da Carter (16pt) e Stipcevic (18pt) i sassaresi sono riusciti a scrollarsi di dosso una settimana non certo facile dopo le sconfitte con Cantù e in terra ungherese. Pasquini ha ritrovato finalmente il collettivo e la difesa con Odom, Lacey e Savanovic protagonisti. Pesaro dal canto suo ha saputo trovare solo le giocate dei singole con su tutti un Thornton bravo a mettere in tabellino 21 punti, un po’ meno a costruire gioco. Per Sassari adesso qualche giorno di pausa poi si torna in campo ancora a Sassari per la FIBA Champions League in cui i sardi affronteranno lo Spirou Charleroi, mentre Pesaro dovrà ricompattarsi quando domenica affronterà in campionato l’Umana Venezia.

1° QUARTO:

Nello starting five Pasquini sceglie Devecchi con la scelta di abbassare subito il quintetto: Carter è bravo a costruire il primo break sassarese con 12 punti personali che lanciano la Dinamo, Johnson Odom e Stipcevic fanno il resto. Pesaro è brava a rispondere con il buon Thornton che con 6 punti personali coadiuvato da Jasaitis e Jones permette ai pesaresi di tornare sotto chiudendo il tempo sul 24-18.

2° QUARTO:

Ad inizio secondo quarto Sassari fa subito la voce grossa: Stipcevic e Savanovic con due bombe fanno volare gli uomini di Pasquini in doppia cifra di vantaggio sul 32-20. Bucchi chiama un doveroso timeout, ma il copione del match non cambia con Lydeka e un Johnson Odom inarrestabile in contropiede capaci di portare addirittura a 20 i punti di vantaggio per i sardi (44-24). Il quarto finisce con una bomba allo scadere di Fields che ridà speranza ai marchigiani.

3° QUARTO:

Dopo il riposo lungo Sassari torna in campo con la voglia di archiviare la pratica marchigiana anzitempo: Carter, Lacey e Devecchi con una bomba fanno volare i sardi sul 59-35 con Pesaro sulle gambe. Gli uomini di Bucchi non reggolo l’impatto devastante di Carter e compagni e subiscono un nuovo passivo sempre per mano dell’americano che coadiuvato dalla bomba di Savanovic porta i suoi sul definitivo 67-45 con ben 22 lunghezze di vantaggio.

4° QUARTO:

L’ultimo periodo è puro garbage time, con Sassari brava a non concedere nulla ad una Pesaro ormai sconfitta e capace con Stipcevic, cecchino da 3, Monaldi e Savanovic di spingersi fino al +27 definitivo. Finisce 86-59 per Sassari un match senza storia.

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Johnson Odom 11, Lacey 12, Devecchi 3, D’Ercole , Sacchetti , Lydeka 9, Savanovic 12, Carter 16, Stipcevic 18, Olaseni 2, Ebeling 0, Monaldi 3.Coach Federico Pasquini

Consultinvest Pesaro: Fields 4, Gazzotti 2, Cassese n.e., Thornton 21, Jasaitis 7, Ceron 4, Bocconcelli, Jones 8, Serpilli, Nknoko 4, Zavackas 5, Harrow 4. Coach Piero Bucchi

Fotogallery a cura di Claudio Atzori

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy