SF G1: Grissin Bon cuore e grinta, battuta la Sidigas in gara uno

SF G1: Grissin Bon cuore e grinta, battuta la Sidigas in gara uno

Una Grissin Bon superba mette in campo una difesa ferrea e si aggiudica gara 1 per 83-69, nulla da fare per Avellino che è costretta a pagar dazio al PalaBigi

Commenta per primo!

La Grissin Bon non tradisce il suo pubblico e sfodera una prova di gran cuore soprattutto difensiva, annullando di fatti gli attaccanti di Avellino, dove il solo Ragland è stato all’altezza. Reggio mette in campo la sua solita prova di squadra trovando a turno un realizzatore diverso, questa sera è stato Polonara con i suoi 18 punti il migliore in campo.

Grissin  Bon: Aradori , Kaukenas,  Silins, De Nicolao , Veremeenko

Sisigas: Ragland, Aker, Leunen, Cervi, Nunnally

1° Quarto: Partenza molto lanciata della prima gara di semifinale, gli attacchi prevalgono su difese molto forti, Aker da una parte e Aradori e Silins dall’altra per 6-6 dopo 3 minuti di gioco, Reggio prova spesso ad entrare in area mentre Avellino si affida più ai tiri dalla media. Si prosegue punto a  punto con Reggio che trova il 12-10 al 5° con un bel canestro da sotto di Veremeenko ma prima Nunnally  e poi il libero di Buva per il sorpasso della Sidigas. Primo allungo oltre 2 punti dei campani grazie ai 2 punti dalla linea della carità di Nunnally ( 14-17 al 7°). Buva in area reggiana si fa spazio e realizza 2 canestri consecutivi che portano  gli ospiti a condurre 16-21 al 9°, i liberi trasformati da Veikalas portano al +7 Avellino, Della Valle raccoglie una palla vagante e mette il 18-23, fuori tempo il canestro Ragland da metà campo.

2° Quarto: Reggio parte forte nel secondo quarto pressando molto il portatore di palla e grazie a 2 contropiedi finalizzati da Gentile e Polonara (5 punti ) si porta sul 25-23 dopo poco di un minuto, obbligato il minuto di Sacripanti. Esce bene Avellino che grazie a Nunnally e Ragland trova il nuovo vantaggio, ma ci pensa Lavrinovic con una tripla a rimettere a posto le cose per Reggio. Dall’asse DeNicolao-Veremeenko arriva la risposta reggiana per il 33-29 a metà quarto, Ragland dalla lunga distanza e il canestro da sotto dell’ex Cervi riportano gli ospiti sul +1 a 3’46” dalla fine ( 33-34 ) e questa volta è Menetti a chiamare time out. Finale concitato con errori soprattutto da parte Sidigas e Reggio ne approfitta trovando il +7 ( 41-34 ) con le realizzazioni di Kaukenas e Needham, sulla sirena è Ragland a fissare il risultato sul 41-36.

3° Quarto: Reggio ritorna sul parquet senza Veremeenko che si è procurato una piccola distorsione alla caviglia, a nulla sono valsi i suoi tentativi di riprendere il campo e così scende in campo senza un centro di ruolo e schierando Polonara da 5. Avellino prova a sfruttare l’occasione ma si immola Silins che sporca 2 palloni consentendo ad Aradori e Polonara di trovare il +9 al 23° ( 48-39 ). Si scaldano gli animi e ne fanno le spese Aradori e Nunnelly che vengono sanzionati entrambi per fallo antisportivo, Sacripanti prova a mettere calma tra i suoi e ordina minuto sul 52-43 a 4’30” dalla fine. Minuti di buon basket  con gli attacchi che hanno la meglio sulle difese che provano a tagliar fuori i centri ma senza successo, bella l’azione reggiana che porta al canestro pesante di Needham  per il 63-49 al 29°, che è poi il risultato finale dopo gli errori di Lavrinovic e Veikalas.

4° Quarto:  Ultimo quarto con Avellino che si affida all’ex Pini che ripaga con 5 punti di fila ed il canestro da sotto di Ragland, mentre per Reggio va a canestro solo con Lavrinovic ( 65-56 al 32°). Della Valle trova il suo primo canestro dal campo ( tripla )  ma Cervi mette il solito canestro da sotto per 70-58 al 35° e dopo alcune azioni un po’ confuse Sacripanti decide di spendere il suo time out a 4’25” dalla fine. La tripla da 7 metri di Polonara a 3’ dalla fine porta Reggio al massimo vantaggio ( +17 )  77-60. Nel finale c’è spazio anche per un fallo più tecnico ad Aradori che così chiude la sua gara anzitempo, Ragland prova a riaprirla ma la tripla di Silins chiude di fatti l’incontro. Sarà una serie calda visto che nel finale sono protagonisti anche i 2 tecnici, nel parapiglia generale.

GRISSIN BON REGGIO EMILIA – SIDIGAS AVELLINO   83 69 (18-23,41-36,63-49)

Grissin Bon: Aradori 11  ,Needham 5 ,Polonara  18 ,Lavrinovic 13 ,Della Valle 6 ,De Nicolao 7 , Parrillo , Veremeenko 8 , Kaukenas  6,  Silins  7, Gentile 2.  Allenatore Menetti

Sidigas: Norcino, Ragland 16 ,Green 4 ,Veikalas 2 ,Aker 7 ,Leunen 2 ,Cervi 8 ,Severini, Nunnally  13 ,Pini  7,Buva 10 ,Parlato. Allenatore Sacripanti

Arbitri: Paternicò, Begnis, Weidmann

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy