SF G2: Milano vendica Gara-1, Venezia cede al PalaDesio

La Reyer recupera dal -25 fino al -9, ma non basta. Milano coglie subito il riscatto e impatta la serie sull’1-1.

Dopo la sorpresa di Gara-1, non c’è stata partita nel secondo atto della serie fra Milano e Venezia. O meglio, non ci sarebbe stata a meno del solito black-out di Milano nel terzo periodo che, dopo aver toccato il +25, permette il rientro della Reyer fino al -9 di inizio quarto periodo. L’EA7 scappa subito sul 9-2 dopo una manciata di minuti, alla prima sirena sono 11 i punti di vantaggio, mentre all’intervallo, grazie alla tripla sulla sirena di Simon, sono addirittura 22 le lunghezze che separano le due squadre. Al rientro dagli spogliatoi, Milano tocca anche il +25 a ad inizio terzo periodo (55-30 al 23′) e il match sembra in archivio, ma i biancorossi alzano troppo presto le mani dal manubrio e permettono il rientro dell’Umana fino al -9 di inizio quarto periodo che spaventa il PalaDesio ma che non è sufficiente per mettere in discussione l’esito di gara-2.

Nonostante la sconfitta, la Reyer torna comunque in “patria” con un ottimo 1-1 e con la possibilità di allungare di fronte al pubblico amico. A poco serve l’iniziale precisione di Bramos (3/3 da tre nei primi minuti di gioco) e il tentativo di rimonta del secondo tempo perchè l’EA7, spinta da Simon e Batista, scava prima un solco quasi impossibile da recuperare e poi gestendo (non nel migliore dei modi) tale vantaggio, impedendo agli uomini di De Raffaele di riaprire completamente il match.

MVP Basketinside: Krunoslav Simon 

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO – UMANA REYER VENEZIA 78-65 (23-12, 47-25, 64-53)

EA7: McLean 7, Lafayette 8, Gentile 10, Cerella 5, Kalnietis 2, Macvan 11, Di Meco ne, Magro ne, Calò ne, Sanders 7, Simon 17, Batista 11. All. Repesa.

Umana Reyer: Pargo 11, Ejim 7, Bramos 13, Tonut 10, Jackson 6, Krubally 4, Green 9, Ruzzier, Ress, Simioni ne, Ortner 2, Viggiano 3. All. De Raffaele.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy