SF G3 – La Scandone è viva: Reggio cede nella bolgia del Del Mauro

Gli irpini dimostrano di esserci e, sospinti dal proprio pubblico, vincono contro la Reggiana la prima partita di semifinale della propria storia. Sul 2-1 adesso la serie è apertissima.

Commenta per primo!

Una prova tutto cuore e grinta della Scandone Avellino riapre la serie contro la Grissin Bon Reggio Emilia, che deve arrendersi 89-75 in un palasport completamente esaurito ed infuocato. Partita equilibrata, di fatto, solo nei primi due quarti conclusi sul 41-37 interno, prima dello show della Sidigas che, trascinata dal solito Nunnally (20 punti e 8 assist) e dai lunghi Cervi (15) e Buva (21), ha toccato anche 16 lunghezze di vantaggio nel corso del secondo tempo, chiudendo sul +14 finale. Dall’altra parte non sono bastati quattro uomini in doppia cifra (Lavrinovic, Della Valle, Kaukenas e Gentile): la serie adesso è sul 2-1, appuntamento a Gara4 fra 48 ore al Del Mauro.

STARTING FIVE
Sidigas: Ragland, Acker, Nunnally, Leunen, Cervi.
Grissin Bon: De Nicolao, Aradori, Kaukenas, Silins, Lavrinovic.

PRIMO TEMPO: In un PalaDelMauro infuocato è Lavrinovic a trovare la prima tripla,è pronta però la risposta di Avellino, che con Acker e Cervi trova il vantaggio: è 4-3 al 3′. Si continua su ritmi equilibratissimi, con ancora Lavrinovic protagonista per Reggio e Leunen per la Sidigas (11-12 al 6′); prova a mettersi in ritmo Nunnally con cinque punti consecutivi, ma dall’altra parte sono Polonara e Kaukenas a tenere botta, portando Reggio sul pari all’8′ (18-18); sul finire di periodo i liberi di Needham e il layup di Della Valle danno il +3 alla Grissin Bon, che alla prima pausa conduce 19-22. In avvio di secondo quarto, Della Valle prova a dare una prima spallata alla gara, portando la Reggiana sul +6: timeout obbligato per Sacripanti (23-29 al 12′). I padroni di casa, con sei liberi messi a segno da Buva e Leunen, pareggiano a quota 29 al 15′, poi comincia una serie di botta e risposta tra Nunnally da una parte e Kaukenas dall’altra: al 17′ è 36-35 per la Sidigas. Sale dunque in cattedra Cervi, che con una serie di canestri consecutivi, compreso un gioco da tre punti, porta Avellino sul 41-37, punteggio col quale si conclude il secondo periodo.
SECONDO TEMPO: Si riparte sulla falsa riga del primo tempo, con Lavrinovic e De Nicolao che realizzano per Reggio, e Ragland e Acker per Avellino: è 47-43 al 23′. Dopo un grande canestro in allontanamento di Silins, Cervi, Buva e Nunnally consegnano il massimo vantaggio alla Scandone, che al 26′ va sul +7 (54-47); Menetti prova a fermare l’emorragia con un timeout, ma al rientro Nunnally e Buva fanno volare Avellino sul +12, in un palazzetto clamorosamente caldo: è 59-47 al 27′. La Reggiana si scontra spesso contro l’alta intensità difensiva della Scandone, che può quindi approfittarne chiudendo il terzo quarto addirittura sul +14 con due liberi di Nunnally (66-52). Dopo il +16 firmato da Ragland, la Grissin Bon con un mini break di 0-5 torna a -11, ma dall’altra parte Buva e nuovamente Ragland non sono d’accordo: Avellino conduce al 33′ 74-60. Con due triple di Gentile la Reggiana prova a rientrare in partita, ma è sempre pronta la risposta avellinese, firmata ancora una volta da Nunnally e Cervi, che fissano il punteggio sull’81-65 del 37′; la partita di fatto finisce qui, con le due squadre già proiettate entrambe verso Gara4: il finale dice 89-75 per la Scandone.

MVP basketinside.com: James NUNNALLY – 20 punti, 8 assist, 29 di valutazione

SIDIGAS Avellino 89-75 GRISSIN BON Reggio Emilia
Parziali: 19-22; 41-37; 66-52

AVELLINO: Norcino n.e., Ragland 17, Green, Veikalas, Acker 5, Leunen 9, Cervi 15, Severini, Nunnally 20, Pini 2, Buva 21, Parlato n.e. Coach: Sacripanti.

REGGIO EMILIA: Aradori 7, Needham 5, Polonara 8, Lavrinovic 10, Della Valle 10, De Nicolao 8, Parrillo, Kaukenas 11, Silins 2, Gentile 12, Golubovic 2. Coach: Menetti.

Arbitri: Lanzarini, Martolini, Biggi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy