SF G3: Sassari sbrana Milano e vola sul 2-1

SF G3: Sassari sbrana Milano e vola sul 2-1

Commenta per primo!

Grazie ad un secondo tempo perfetto la Dinamo Banco di Sardegna Sassari si porta avanti nella serie facendo sua gara 3 e batte per la prima volta Milano in casa in una serie playoff.
Dopo una partita giocata sul filo di lana nei primi tre periodi i sardi si trasformano nell’ultimo e portano a casa una meritata vittoria contro una Milano apparsa in affanno e salvata dai soli Gentile (27) e Samardo Samuels (15). I sardi trascinati da un pubblico incredibile, a volte anche sopra le righe, ritornano avanti nella serie dopo la battuta d’arresto di gara 2 e lo fanno grazie a difesa e gioco di squadra con tutti gli effettivi realmente utili alla causa. Lawal con 19 punti è certamente l’MVP del match, ma le prove di Logan (10), Dyson (16), Sanders (14) e Brooks (12) dimostrano come questa Dinamo abbia ritrovato quel gioco che sembrava perso nel finale della stagione regolare. Milano ora dovrà dare tutto in gara 4 per riportare l’inerzia della serie a suo favore, ma davanti ad un ambiente così caldo e con una Dinamo in questa condizione fisica non sarà certamente facile per gli uomini di Banchi.

1° QUARTO: Clima incandescente al PalaSerradimigni, come era prevedibile alla vigilia, e sardi in maglia blu come successo nell’unica vittoria contro i milanesi a Sassari in Supercoppa. La Dinamo parte subito alla grande trascinata da Lawal e Dyson che infilano la difesa milanese con un parziale di 8-2. Milano risponde subito con Samuels, immarcabile sotto le plance, riportandosi sul -3, ma la Dinamo ne ha di più e grazie ad un grande difesa si mantiene avanti con Sanders e Lawal che rendono vana la bomba di Gentile (15-10). Nel finale il solito Kleiza, implacabile dai 6,75 quando gioca sul parquet della squadra isolana, impatta la tripla del pareggio, ma si rende protagonista di un antisportivo plateale che consente a Sassari di chiudere avanti grazie ai tiri dalla lunetta di Lawal e al canestro dall’area di Sosa che vale il 20-17 finale.

2° QUARTO: Nel secondo periodo è tutta un’altra Milano con Elegar e la bestia nera di Sassari, Ragland, che segnano un parziale di 5-0 che rilancia avanti i lombardi sul 20-22. Sacchetti sfrutta le rotazioni inserendo in campo Formenti e Vanuzzo, proprio l’ex Brindisi mette segno la bomba del controsorpasso, ma Elegar e Cerella, che sfrutta una antisportivo di Sosa, rilanciano nuovamente l’EA7 sul 23-26. Sassari si spegne concedendo a Ragland un altro facile canestro in penetrazione che costringe Sacchetti al timeout, al rientro in campo i sardi trovano nuovamente la via del canestro grazie a Lawal e Kadji che riducono ad un solo punto lo scarto che costringe Banchi al timeout. Nella seconda metà del tempo il copione del match non cambia con Milano che riesce a mantenersi avanti e Sassari che insegue con fatica complice la fisicità sotto canestro di un immarcabile Samuels autore di 18 punti. Il quarto si chiude con Milano in vantaggio per 39-43.

3° QUARTO: Dopo il riposo lungo riparte meglio la squadra di Meo Sacchetti che trova con Logan la bomba del -1, Moss risponde dall’area, Dyson e Lawal riportano avanti la Dinamo, ma Samuels dalla lunetta tiene i lombardi attaccati. La partita si gioca sul filo dei nervi con il pubblico sassarese che spinge i suoi: Sanders e Logan tengono avanti Sassari che con Milano in difficoltà non sfrutta la possibilità di incrementare il vantaggio, il solo Gentile però tiene attaccati i suoi di un solo punto (53-52). Nel finale l’inerzia del match non cambia con Sassari che riesce a chiudere comunque avanti complici i canestri di Brooks e Dyson che chiudono il tempo sul 65-60.

4° QUARTO: L’ultimo e decisivo periodo si apre con i punti di Sosa che valgono il +7 sassarese, Milano risponde con il solito Gentile, ma Brooks dall’area è implacabile e mantiene avanti la squadra isolana (71-67). Elegar e Gentile impattano il pareggio lombardo, ma è l’ultimo sussulto degli ospiti che vengono travolti da Logan, Lawal e Sanders che ristabiliscono le distanza a 1.40 dalla fine (81-75.) Nel finale Milano non ne ha più e incassa i canestri dalla lunetta di Dyson e Logan che chiudono definitivamente il match sul risultato finale di 84-76.

SASSARI MILANO 84 76

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Logan 10, Sosa 6, Formenti 5, Sanders 14, Devecchi 0, Lawal 19, Chessa n.e., Dyson 16, Sacchetti 0, Vanuzzo 0, Brooks 12, Kadji 2. Coach Romeo Sacchetti

EA7 Milano: Ragland 5, Brooks 6, Gentile 27, Gigli n.e., Cerella 2, Melli 0, Kleiza 6, Elegar 8, Hackett 3, Samuels 15, Tabu n.e., Moss 4. Coach Luca Banchi Ragland 5, Brooks 6, Gentile 27, Gigli n.e., Cerella 2, Melli 0, Kleiza 6, Elegar 8, Hackett 3, Samuels 15, Tabu n.e., Moss 4. Coach Luca Banchi

Fotogallery a cura di Claudio Atzori

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy