SF G3 – Venezia domina Milano e torna in vantaggio nella serie 2-1

SF G3 – Venezia domina Milano e torna in vantaggio nella serie 2-1

Splendida affermazione dell’Umana Reyer che sconfigge con grande autorità l’Olimpia 73-62. Partita mai in discussione per gli uomini di De Raffaele, mercoledì gara 4 (ore 20.45) sempre al Taliercio di Mestre.

Commenta per primo!

MESTRE (VE) – L’Umana Reyer riscatta la sconfitta di gara 2 e mette al tappeto un’irriconoscibile Olimpia 73-62.  Gli uomini di De Raffaele sono stati autori di una prova al limite della perfezione per 30 minuti nella quale Green e compagni hanno letteralmente dominato dal punto di vista fisico e dell’energia impressa sul parquet. Venezia, che ora comanda 2-1 nella serie, ha avuto nel ritrovato Pargo il suo top scorer, mentre fondamentale è stata la regia di Green (24 di valutazione) oltre ad un grande Ejim, premiato mvp dell’incontro per la sua capacità di abbinare alla difesa e all’atletismo anche 12 punti importanti che hanno segnato l’esito dell’incontro. In casa EA7 serata da incubo per Gentile (2/14 al tiro), si salva solo McLean (17 punti in 21′) ed in parte Simon per un 3° periodo nel quale si è portato sulle spalle tutto il peso dell’attacco biancorosso.  Per agguantare la finale Scudetto, alla favorita Olimpia Milano, ora è necessario un bagno di umiltà, a cominciare da mercoledì. Intanto la Reyer inizia a crederci…

1° QUARTO Repesa a sorpresa lascia fuori dai 12 Sanders per il rientrante Jenkins, mentre Cinciarini torna a referto dopo un paio di settimane. La partenza dei padroni di casa, supportati dal calore del Taliercio, è energica: 8 punti di Green lanciano Venezia sul 12-4 a metà periodo (timeout Repesa). Il minuto di sospensione chiamato dall’allenatore dell’Olimpia non giova però alla sua squadra: difesa asfissiante orogranata che produce recuperi in serie, Pargo ed Ejim combinano un altro 6-0 di break e la Reyer all’8’ vola sul 18-4. L’ingresso in campo di McLean regala a Milano maggiore atletismo nel pitturato: l’ex lungo dell’Alba Berlino realizza 9 punti e Milano riesce a ridurre (solo in parte) il gap a fine primo quarto. Al 10’ VE 24-14 MI.

2° QUARTO De Raffaele rimette sul parquet Ortner ed Ejim per ridare fisicità ed il canadese ripaga la fiducia con 5 punti consecutivi, seguito da Tonut che va a finalizzare un recupero difensivo con’inchiodata in contropiede: esplode il Taliercio (31-16 al 12’, timeout Repesa)! Repesa persiste nel cambiare le pedine a sua disposizione ma fatica a trovare un quintetto che possa reggere i ritmi lagunari: Green e Pargo spingono Venezia fino al +19 (40-21 al 16’). Mini-break Olimpia targato Macvan, timeout De Raffaele (40-26 al 17’). La Reyer riordina le idee e raggiunge addirittura le venti lunghezze di vantaggio, con Pargo che vanifica la possibilità del +22 (0/2 ai liberi al 18’). Gentile mette a segno il primo canestro della sua partita al 19’, Bramos converte l’ennesima palla persa milanese (12 a fine 2° quarto) per il 48-28. E’ McLean con un gioco da 3 punti, a chiudere il secondo periodo. Al 20’ VE 48-31 MI.

3° QUARTO Ci si attende la reazione dell’Olimpia, ma l’EA7 è solo Simon: dopo aver toccato il -13 al 24’ (52-39), nuovo black out offensivo per Milano (Gentile in clamorosa “giornata no”) e Venezia ne approfitta per riallungare fino al +19 dopo una tripla a fil di sirena di Bramos (58-39 al 26’). Simon colpisce ancora con una tripla, ma la Reyer con una clamorosa bomba di Pargo da 8 metri raggiunge il massimo vantaggio in chiusura di quarto (+21): Taliercio in estasi. Al 30’ VE 65-44 MI.

4° QUARTO Kalnietis e Macvan concretizzano un 4-0 in una manciata di secondi, De Raffaele allarmato chiama timeout (65-48 al 31’). Botta  e risposta tra Pargo e Batista, poi Ejim commette un fallo antisportivo su Gentile, il quale mette a segno i due liberi a disposizione (67-52 al 32’). Ancora il #5 dell’Olimpia per il -13 (67-54), ultimo vero tentativo di rimonta per i biancorossi. L’ingenuo Batista commette due falli in rapida successione, il secondo antisportivo: Venezia, con Bramos, rimette 16 punti di distanza (70-54 al 35’). Segna Macvan dall’arco, poi è Pargo a chiudere i conti con un’altra gemma dai 6,75 per il nuovo +16 orogranata al 38’ (73-57). Il pubblico reyerino è in delirio e la Reyer negli ultimi 120” si limita a gestire il vantaggio accumulato e porta a casa la vittoria sotto gli applausi scroscianti dei suoi tifosi. Termina 73-62.

 

UMANA REYER VENEZIA – EMPORIO EA7 ARMANI MILANO (24-14, 48-31,

Umana Reyer Venezia
Green 14, Tonut 9, Bramos 7, Ejim 12, Ortner 7.
Ruzzier, Pargo 17, Jackson, Antelli ne, Viggiano 4, Ress, Krubally 3. All.: De Raffaele

Emporio EA7 Armani Milano
Kalnietis 9, Jenkins 4, Simon 10, Macvan 8, Batista 4.
Cinciarini ne, Lafayette 4, Vecerina ne, Jenkins 4, Cerella, McLean 17, Magro. All.: Repesa

MVP BASKETINSIDE.COM: Melvin Ejim (Umana Reyer Venezia)

Arbitri: Mattioli, Seghetti, Sardella

Note: 3509 spettatori.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy