SF G6 – Milano sbanca Venezia e conquista la finale

SF G6 – Milano sbanca Venezia e conquista la finale

In un Taliercio dal clima infuocato vince la squadra di Repesa 60-68. Simon e Lafayette gli assoluti protagonisti dell’EA7. L’Umana paga un terribile 3/27 da 3 punti.

Commenta per primo!

MESTRE (VE) – Nonostante l’encomiabile supporto dei 3509 tifosi orogranata, l’Umana Reyer cade anche in Gara 6 e deve dire addio ai playoff. Ha prevalso Milano, meno tonica rispetto alle ultime due versioni, ma decisamente più cinici quando la palla ha cominciato a scottare. Simon (15 punti e sempre punto di riferimento dell’attacco dell’Olimpia) e Lafayette (16 punti in 25′) gli uomini decisivi in casa EA7, mentre Batista ha sfiorato la doppia-doppia (9 punti e 12 rimbalzi). Per quanto riguarda la Reyer, una serata da dimenticare al tiro (3/27 dai 6,75!) ma la Reyer è riuscita a restare in vita fino a 28″ dalla conclusione grazie ad una grande energia e determinazione. Da sottolineare, per l’eliminata Umana Venezia, le grandi prove di Tonut (12 punti e 7 rimbalzi, 22 di valutazione) e Krubally (10 punti e 5 rimbalzi in 17′). Ora Milano attende la vincente dello scontro tra Reggio Emilia-Avellino.

1 QUARTO De Raffaele opta per una clamorosa scelta: fuori Jackson, dentro il rientrante Peric (out per infortunio da oltre 5 mesi); in casa Milano, Repesa conferma i suoi 12 di Gara 4 e Gara 5 (Barac e Jenkins in tribuna). L’avvio degli ospiti è da grande squadra: nonostante un Taliercio bollente, l’EA7 al 4’ comanda 2-12 trascinata da Simon e Gentile (timeout De Raffaele). Il minuto di sospensione serve per riordinare le idee: l’ingresso in campo di Ress e Pargo contribuisce a dare maggiore presenza in difesa e più pericolosità in attacco. Dopo il ¾ di Green dalla lunetta, Venezia chiude sotto di tre lunghezze la prima frazione di gioco. Al 10’ VE 13-16 MIL.

2 QUARTO Si sblocca Pargo alla prima azione, replica di Gentile. Il capitano dell’Olimpia si rende poi protagonista di uno sfondamento in attacco e susseguente fallo tecnico per proteste: Tonut fa 0/1, ma sfrutta il possesso a propria disposizione per colpire dall’arco (18-18 al 13’). Il momento è propizio per mettere la freccia: Ejim, in contropiede, firma la schiacciata del vantaggio (22-21 al 15’). Nel momento di maggiore difficoltà ci pensa Lafayette con un personale parziale di 5-0 (22-26 al 17’). L’Umana torna in due occasioni a due punti di distanza, è Simon con una magia a dare il +4 all’EA7 con il quale si va all’intervallo. Al 20’: VE 26-30 MI.

3 QUARTO L’Umana inizia con grande intensità il terzo periodo ma vanifica il buon lavoro difensivo con scelte e gestioni poco oculate (26-32 al 23’). L’Olimpia continua la sua difesa asfissiante, soprattutto nei riguardi di Green e Pargo. Lafayette e Cerella spingono Milano sul +13 (30-43 al 28’). Boccata d’ossigeno per la Reyer con un 4/4 ai liberi di Krubally, ma Lafayette è implacabile  (35-46 al 29’). Tonut va a segno, ma l’EA7 chiude il 3° parziale sul +10 con i due liberi di Sanders. Al 30’ VE 38-48 MI.

4 QUARTO Il Taliercio si unisce attorno alla squadra e i ragazzi di De Raffaele trasformano il calore del palazzetto in grande energia. Krubally comanda sotto le plance, Viggiano mette la tripla del -3 al 35’ (48-51). Nel momento di più grande tensione agonistica (il pubblico inviperito per le mancate chiamate di 3 secondi ai danni di Batista), la terna arbitrale sanziona la panchina orogranata con un fallo tecnico (48-52 al 36’). Tonut s’inventa un canestro in contropiede, Gentile in fade away rimette quattro punti di distanza (50-54 al 37’). Ancora Tonut, poi Pargo: è parita a quota 54 al 37’. Lafayette segna da 3, ma Viggiano dall’altra parte è una sentenza: 57-57 al 38’. A 120” dalla conclusione Milano si affida ai suoi giocatori più esperti: ecco Simon, autentico trascinatore dell’EA7, con due giocate che valgono oro (59-64 a 45” dalla fine). Pargo fa ½ dalla lunetta a 32”, poi sono Gentile e ancora Simon a sigillare la vittoria e la qualificazione alla finale. Termina 60-68.

UMANA REYER VENEZIA – EA7 EMPORIO ARMANI MILANO (13-16, 26-30, 38-48)

Umana Reyer Venezia
Green 6, Tonut 12, Bramos 4, Ejim 7, Ortner 2.
Ruzzier, Pargo 8, Viggiano 6, Visconti ne, Peric ne, Ress 5, Krubally 10. All.: De Raffaele

EA7 Emporio Armani Milano
Kalnietis 4, Simon 15, Gentile 11, Sanders 5, Batista 9.
Cinciarini, Lafayette 16, Cerella 2, Vercesi ne, McLean 4, Macvan 2, Magro ne. All.: Repesa

MVP BASKETINSIDE.COM: Krunoslav Simon (EA7 Emporio Armani Milano)

Arbitri: Lanzarini, Mazzoni, Bartoli

Note: 3509 spettatori

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy