Sidigas, mostruoso ultimo quarto: Pistoia cade al DelMauro

Sidigas, mostruoso ultimo quarto: Pistoia cade al DelMauro

Green e soci vincono una partita dai due volti contro una buonissima Pistoia.

Commenta per primo!

Seconda vittoria in campionato per la Scandone Avellino, che ha battuto la The Flexx Pistoia col punteggio di 83-67. Guardando il risultato finale, qualcuno direbbe che la Sidigas abbia vissuto tutto sommato una serata tranquilla, macché: Pistoia è stata nel corso del match anche con 13 lunghezze di vantaggio. La differenza è stata fatta dalla squadra di casa nell’ultimo quarto, quando gli ospiti, completamente esausti per il grande sforzo prodotto fino ad allora, hanno subito in pieno la vera e propria trance agonistica dei ragazzi di Sacripanti (34-12 l’ultimo parziale), trascinati dai due giocatori made in Alabama: Randolph ha concluso con 22 punti, mentre Obasohan (nella foto) ha infilato 19 punti, conditi anche da 6 rimbalzi e 28 di valutazione. Dall’altra parte non sono bastate le buone prove di Petteway (13) e Boothe (12). I biancorossi rimangono a 2 punti, mentre i biancoverdi salgono a quota 4 in classifica, con la mente che adesso è rivolta all’esordio in Champions League di martedì.

STARTING FIVE
Sidigas: Ragland, Obasohan, Randolph, Leunen, Cusin
The Flexx: Moore, Cournooh, Petteway, Boothe, Magro

PRIMO TEMPO: Avvio super per Pistoia: Cournooh e Moore sono caldissimi da oltre l’arco, e grazie anche al layup di Magro si portano sul 6-13 del 3′. Pronta però la reazione della Sidigas, che con un parziale di 7-0 firmato da Obasohan e Randolph impatta sul 13-13 al 5′, costringendo Esposito al primo timeout; Obasohan è inarrestabile, è lui l’uomo a cui si affidano i biancoverdi, il cui parziale lievita fino al 12-0, chiuso da un canestro di Crosariol che fissa al 7′ il punteggio sul 18-15. Con Crosariol e Petteway la The Flexx rimette il naso avanti, complice anche un pessimo approccio di Fesenko ai liberi: a fine quarto è 22-25. Boothe fa il bello e il cattivo tempo in fase offensiva e i suoi punti valgono il +6 per Pistoia al 13′: è timeout per Sacripanti sul 26-32. Dopo un’altra bomba di Cournooh, è Crosariol, con 4 punti consecutivi, a dare il massimo vantaggio ai suoi, con Avellino caduta in una fase di smarrimento totale (28-39 al 15′); Antonutti firma il +13 esterno, ma Cusin e Obasohan danno una piccola scossa alla Scandone, che riesce a ricucire parzialmente lo strappo, arrivando al -8, col punteggio di 35-43 all’intervallo.

SECONDO TEMPO: Difese predominanti sugli attacchi in avvio di ripresa, con la Sidigas che riesce a rosicchiare tre lunghezze agli avversari, portandosi con Randolph sul 37-43 al 23′. Dall’altra parte, però, questa volta è Hawkins a scatenarsi: con 8 punti consecutivi riporta i suoi sul +11 (40-51 al 24′); passa il tempo, con la The Flexx che continua ad avere un’intensità difensiva eccelsa, costringendo la Scandone a rendersi tiri troppo forzati: al 28′ è 44-55 per gli ospiti. Dopo l’ennesimo timeout, i locali stavolta riescono a far breccia nella difesa pistoiese grazie a Ragland e si portano a -6 alla terza sirena (49-55). La prima tripla di Green e un altro layup di Ragland riaprono totalmente la gara: è 54-55 al 31′; torna addirittura in vantaggio la Scandone con Cusin e un gioco da tre punti di Obasohan, che fanno accendere il Del Mauro, esploso alla tripla di Randolph del +5 Avellino (64-59 al 35′). La Sidigas è in trance agonistica, Pistoia invece è stanchissima per il grande sforzo prodotto finora: Cusin e Randolph danno il +12 ai locali, che al 37′ conducono 72-60. La seconda tripla di un mai domo Green chiude di fatto la gara, che si chiude con un divario ampissimo per la Scandone, complice anche il ko tecnico, subito, di fatto, dalla The Flexx: finisce 83-67.

MVP basketinside.com: Levi RANDOLPH e Retin OBASOHAN

SIDIGAS Avellino 83-67 THE FLEXX Pistoia
Parziali: 22-25; 35-43; 49-55

AVELLINO: Zerini, Ragland 15, Green 10, L. Esposito n.e., Leunen, Cusin 14, Severini, Randolph 22, Obasohan 19, Fesenko 3, Parlato n.e. Coach: Sacripanti.

PISTOIA: Cournooh 6, Petteway 13, Antonutti 2, Solazzi, Lombardi 2, Crosariol 10, Magro 3, Hawkins 8, Moore 11, Boothe 12. Coach: V. Esposito.

Arbitri: Sardella, Bettini, Ranaudo.

Fotogallery a cura di Mario D’Argenio

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy