Sidigas sempre più nella storia! Anche la Virtus deve inchinarsi

Sidigas sempre più nella storia! Anche la Virtus deve inchinarsi

Non si fermano più i biancoverdi, domata una coriacea Bologna. Undicesima vittoria consecutiva per Avellino, seria ipoteca sul quarto posto.

Commenta per primo!

Continua il percorso netto della Scandone Avellino, che al PalaDelMauro ha battuto la Virtus Bologna col punteggio di 82-74. Partita condotta quasi sempre dalla Sidigas, con l’Obiettivo Lavoro che ha cercato più volte di rimontare, senza mai riuscirci del tutto. Alle V nere non sono bastati i 21 punti e gli 11 rimbalzi di un ottimo Pittman, mentre dall’altra parte si sprecano gli applausi: 17+10 per Cervi, 16 e 6 assist per Ragland e 15 per Nunnally. Sono adesso undici le vittorie consecutive della squadra di Sacripanti, che consolida sempre di più il quarto posto, continuando ad insidiare il terzo occupato da Cremona, vincente oggi in casa con Pesaro.

STARTING FIVE
Sidigas: Ragland, Severini, Nunnally, Leunen, Cervi.
Obiettivo Lavoro: Gaddy, Hasbrouck, Fontecchio, Odom, Pittman.

PRIMO TEMPO: Avvio forte degli ospiti che con i due lunghi Odom e Pittman si portano sullo 0-4, prima che Avellino non cominci a segnare con Cervi ed un convincente Severini, schierato a sorpresa in quintetto: è 7-6 al 4′. Partita molto gradevole, con Ragland e Buva protagonisti da una parte e Vitali e Mazzola dall’altra per il 20-17 dell’8′. Prova a scappare Avellino con Buva, ma la schiacciata di un buon Pittman fissa il punteggio sul 23-19 col quale si chiude il primo periodo. In avvio di quarto la Scandone si fa sentire in fase difensiva e riesce a toccare il +9 con la tripla del rientrante Green (28-19 al 13′); dopo il massimo vantaggio interno di +11 ed il timeout chiesto da Valli, la Virtus ritorna sul -6 con Gaddy e la tripla di Fontecchio: contro-timeout di Sacripanti, è 30-24 al 15′. All’uscita torna subito a segnare la Sidigas, che risponde agli avversari con i punti di Ragland, Nunnally e Cervi portandosi sul 40-32 al 18′; continuando a difendere egregiamente su una Bologna che fa affidamento sul solo Pittman, i locali toccano il +10 proprio nell’ultima azione prima della sirena: con la tripla di Ragland è 45-35 al 20′.
SECONDO TEMPO: Inizio di tempo brutto da ambo i lati, per quasi 3′ i due canestri rimangono inviolati, fino al “goal” in contropiede di Hasbrouck e l’appoggio a tabellone di Cervi per il 47-37 del 23′. Grazie ad un paio di viaggi in lunetta di Cervi e Ragland, la Sidigas trova il +14 al 25′; prova a scuotersi l’Obiettvo Lavoro con le triple di Collins e Vitali e il gran canestro di Mazzola, che li riportano a -8 al 27′, ma la Scandone riesce a rispondere con Veikalas e Buva, e a chiudere quindi il terzo quarto sul rinnovato +11 (61-50 al 30′). Alla tripla di Leunen in avvio la Virtus risponde con uno 0-8 firmato da Vitali e Pittman, i due migliori realizzatori bianconeri: 64-58 al 32′, dopo un’altra persa, timeout obbligato per Sacripanti. Collins firma lo 0-11 di parziale, ma sul possesso successivo Veikalas lo chiude con una bomba di puro ossigeno per il 67-61 del 24′; è qui che la squadra di casa cerca di riscappare: la tripla di Green e Ragland dalla lunetta le ridanno il +10 al 37′ (73-63). Altro moto d’orgoglio della Virtus, che, sospinta da un monumentale Pittman, torna a -5, ma quattro punti consecutivi di Nunnally chiudono definitivamente l’incontro. 82-74 il finale.

MVP basketinside.com: Riccardo Cervi

SIDIGAS Avellino 82-74 OBIETTIVO LAVORO Bologna
Parziali: 23-19; 45-35; 61-50

AVELLINO: Norcino n.e., Ragland 16, Green 8, Veikalas 7, Acker n.e., Leunen 7, Cervi 17, Severini 5, Nunnally 15, Pini n.e., Buva 7, Parlato. Coach: Sacripanti.

BOLOGNA: Pittman 21, Vitali 12, Cuccarolo, Gaddy 2, Collins 11, Fontecchio 5, Mazzola 5, Hasbrouck 10, Penna n.e., Odom 8. Coach: Valli.

Arbitri: Sabetta, Lo Guzzo, Calbucci.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy