Siena facile su Treviso in gara uno di semifinale

Siena facile su Treviso in gara uno di semifinale

Commenta per primo!

La Montepaschi Siena travolge in gara uno la Benetton Treviso per 79-58 e si porta a condurre per 1-0 nella serie di semifinale play-off. Il campo ha visto la solita versione senese degli ultimi anni nei play-off, con Siena decisa fin dalle prime battute ad annichilire qualsiasi velleità degli avversari con una pallacanestro fatta di grande aggressività e fisicità su entrambi i lati del rettangolo di gioco. Diversamente dalla parte trevigiana, la squadra di Repesa è parsa svuotata soprattutto di energie dal punto di vista mentale, con il tecnico croato costretto a chiamare addirittura il primo time-out dopo solo 37 secondi di gioco. Infatti il buon Repesa si era subito accorto dell’atteggiamento molto negativo dei suoi fin dalla palla due, atteggiamento troppo dimesso con il quale le percentuali di vittoria trevigiana sono sembrate ben presto prossime allo zero. La partita in ragione di ciò è stato in equilibrio solo nei primi 5 minuti di gioco, poi Siena come un rullo compressore è passata sulla scarsa resistenza dei trevigiani. L’unica nota dolente per la Mens Sana è stato l’infortunio a Milovan Rakovic, che nel corso del primo quarto è dovuto uscire dal campo per un fastidioso problema muscolare ad un polpaccio. Uomo partita tra le file senese Hairston, che con le sue gambe al plastico ha fatto molto male in penetrazione ai trevigiani, ma ha, anche, esibito una discreta precisione al tiro dalla distanza. Per lo statunitense alla fine il suo score recita 16 punti con 4/5 da due, 2/4 da tre, 3 rimbalzi, 2 recuperi, 1 assist per 19 di valutazione totale. Buona la prova corale di tutto il gruppo di Pianigiani con, inoltre, le prestazioni  degne di nota di McCalebb sempre più vicino al giocatore ammirato ad inizio stagione, e del solito uomo collante per la Montepaschi  Stonerook che nella metà campo difensiva ha letteralmente cancellato Montiejunas. Proprio al giovane lituano va la palma del peggiore in campo, con una prestazione da 4 punti (1/7 al tiro dal campo) e soprattutto apparso molto in difficoltà dal punto di vista mentale in tutta la durata dell’incontro. Le uniche cose positive in casa trevigiana a sprazzi le hanno fatte vedere solo Devin Smith nella prima parte di gara, ed  Alessandro Gentile nel terzo quarto. Si ritornerà in campo tra 48 ore sempre sul legno del PalaEstra per gara due, in una gara nella quale la Benetton dovrà dimostrare sicuramente un maggiore animus pugnandi se vorrà mettere in difficoltà la corazzata senese. Per Siena, dall’ altro canto, ci sarà quella di ripetere in gara due il piano partita di questa prima partita con l’obiettivo primario di far entrare nei propri giochi offensivi i trevigiani.

Cronaca della partita

Siena parte subito con le marce alte con due canestri da sotto di Rakovic e Hairston (4-0 al 1’), la Benetton sblocca il risultato con due liberi di Montejunas (4-2 al 2’).  Comunque è un inizio partita equilibrato perché Treviso grazie a sei punti in fila di Devin Smith riesce a rimanere in scia fino al 16-13 in favore si Siena al 7’. Ma da questo momento incomincia lo show senese che con quattro punti in fila prima di Haiston, poi di Kaukenas chiude il primo quarto sul +8 (22-14 al 10’). La Montepaschi dilaga nella seconda frazione di gioco, trascinata dalle sue seconde linee Carraretto e Ress, arriva prima sul +22 (38-16 al 16’) con un parziale di 16-2, poi ancora al massimo vantaggio doppiando gli avversari su 44-22. Si va all’intervallo lungo con i trevigiani che riescono a limare un po’ del loro svantaggio (46-28 al 20’). La ripresa inizia con un canestro di Gentile (46-30), ma Siena con un parziale di 7-0 arriva al nuovo massimo vantaggio sul 53-30 al 23’. La Benetton risponde a sua volta con un 7-0 di break ispirato da Gentile e si riporta sul -16 a metà terzo quarto (53-37 al 25’). Siena però trova un devastante McCalebb, che con le sue penetrazioni  centrali spezza la difesa a zona ordinata da Repesa, e chiude il terzo quarto sul 65-43 al 30’. L’ultimo quarto, si trasforma in una passerella d’onore per i senesi, con le due squadre che hanno come principale obiettivo quello di  conservare preziose energie in vista del match tra 48 ore. Nell’ultima frazione Treviso arriva sul -15 (71-56 al 35’), poi perde completamente la bussola in attacco con la Mens Sana che può riallungare sul 79-58 finale.

Montepaschi Siena – Benetton Treviso 79-58

Montepaschi: Hairston 16, Lavrinovic 12, McCalebb 11, Kaukenas 8, Ress 7, Stonerook 7, Zisis 6, Carraretto 6, Aradori 2, Rakovic 2, Michelori 2

Benetton: Gentile 14, Smith 11, Bulleri 6, Brunner 6, Markovic 6, Skinner 5, Montejunas 4, Nicevic 4, Peric 2.

Percentuali dal campo: Montepaschi 22/34 da due , 5/18 da tre , 20/23 ai liberi

Benetton 15/41 da due   7/20 da tre  7/12 ai liberi

Rimbalzi totali: Montepaschi 34 Benetton 34  Assist totali: Montepaschi 16 Benetton 11

Uomo partita: Hairston; ammirabile la capacità dell’americano nel farsi trovare sempre pronto quando viene chiamato in causa da Pianigiani

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy