Siena legittima il primato, Pesaro i play-off si complicano

Siena legittima il primato, Pesaro i play-off si complicano

Commenta per primo!

 Il primo dei due recuperi sarà in quel di Milano contro gli uomini di Peterson giovedi prossimo, mentre i senesi dovranno osservare un altro turno di sosta domenica prossima visto il coincidente impegno degli avversari della Benetton nelle final four di Eurocup. Per una Siena abbastanza titubante ad inizio incontro ed inizio terzo quarto, uomo partita Marko Jaric (23 minuti in campo con 24 di valutazione), il serbo arrivato per l’infortunio di McCalebb si sta dimostrando col passare delle partite una aggiunta di grandissimo livello per il gruppo senese, e grande prova di sostanza per David Moss. In casa pesarese si ferma ad una la striscia di vittorie, dopo il successo di domenica scorsa con Cremona, con la classifica che in questo momento vede la squadra di coach Dal Monte a quota 22 e fuori dalla zona play-off. Fondamentale per la Scavolini sarà il prossimo turno con il derby da disputare in trasferta conto Montegranaro, dove  l’imperativo sarà quello di vincere per continuare la rincorsa play-off che in caso di sconfitta si complicherebbe in maniera esponenziale.  Per la Scavolini nonostante la sconfitta da salvare le prove degli italiani Hackett e Flamini, il capitano l’ultimo ad arrendersi nel finale.

 La Montepaschi probabilmente arrugginita dai dieci giorni di riposo parte piano e Pesaro sull’asse Melli-Diaz si porta sul 7-2 al 2’. L’inizio di partita è controllato dalla Scavolini (11-6 al 6’), ma la Montepaschi stringe  i bulloni alla propria morsa difensiva e piazza un break di 11-0 nella seconda parte della prima frazione (11-17 al 10’). Ad inizio seconda frazione Pesaro sotto 11-18 piazza un mini-parziale e si riporta sul-2 (16-18 al 13’). Ma la Montepaschi in questo scorcio di partita concede pochissimo alle iniziative offensive della Vuelle pesarese e con le giocate della coppia Jaric-Lavrinovic in attacco piazza un nuovo break di 11-2 e si porta a condurre oltre la doppia cifra di vantaggio (18-26 al 16’). Pesaro prova a reagire con cinque punti in fila di Daniel Hackett (23-29’ al 18’), ma la Montepaschi ha decisamente in mano il controllo della partita e chiude avanti all’intervallo lungo sul 25-34. Al rientro dagli spogliatoi Siena ha un inizio sulla falsariga dell’inizio partita non va segno per 3 minuti di gioco e Pesaro trascinata da Hackett produce  un  parziale di 7-0 e si riporta sul -2 (32-34 al 23’). Siena prova a riscappare (34-41 al 25)’ con l’accoppiata Jaric-Moss ma Pesaro con due bomba in fila di Collins e due liberi di Melli mette la testa avanti sul42-41 al 28’. A questo punto si sveglia Stonerook che con un gioco da tre punti e una tripla riporta Siena avanti (42-48 al 29’), ed il terzo quarto si chiude con Siena sul +8 (44-52) grazie quattro punti in fila di Moss. La Scavolini ad inizio ultima frazione prova a rientrare (51-55 al 33’), ma Siena con le seconde linee Aradori (suoi i primi sei punti per Siena nel quarto) e Ress si porta sul +13  massimo vantaggio nell’incontro(53-66 al 36’). La partita sembra chiusa, ma Pesaro trascinata da Flamini si riporta sul -4 (62-66 al 38’), purtroppo per i pesaresi che ricorrono nel finale al fallo sistematico Jaric e Lavrinovic sono glaciali dalla lunetta (63-71 al 39’) e regalano i due punti in classifica ai biancoverdi senesi.

 

Tabellino dell’incontro

Scavolini Pesaro: Almond 4, Diaz 9, Hackett 8 , Collins 12, Lydeka 2, Melli 8, Alexandrov 1, Cusin 3 , Flamini 10

Montepaschi Siena: Jaric 17, Mccalebb 5, Stonerook 9, Moss 15, Rakovic 4, Aradori 10, Lavrinovic 9 Ress 3

Percentuali al tiro

Scavolini Pesaro: da due 12/29 da tre 7/22   21/24 ai liberi

Montepaschi Siena:  da due 13/33  da tre 7/18  27/34 ai liberi

Rimbalzi totali: Scavolini Pesaro 29 Montepaschi Siena 38 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy