Sosa e Watt affossano Cantù, esulta Caserta al PalaDesio

Sosa e Watt affossano Cantù, esulta Caserta al PalaDesio

Le invenzioni di Sosa nel finale premiano Caserta. Per Cantù, uscita tra i fischi, ora è davvero crisi.

E’ ora è davvero crisi. Cantù esce distrutta dalla sconfitta contro Caserta, brava nei lampi finali a esser più fredda grazie a una strepitosa gara di Sosa: per il numero quattro sono 18 i punti personali, a cui aggiunte qualcosa come 14 assist. Ai padroni di casa non basta il solito Pilepic, top scorer dell’incontro con 23 punti. Tra i bianconeri menzione speciale la merita anche Watt, sia per il rimbalzo decisivo, sia per la prova da 22 punti e 6 rimbalzi. Per i lombardi terza sconfitta di fila: la crisi è ormai ufficiale.

Cantù: Waters-Pilepic-Darden-Johnson-Lawal

Caserta: Sosa-Bostic-Gaddefors-Putney-Watt

15058747_10211215742579824_723740650_nPILEPIC ON FIRE. CANTU’ AVANTI- Caserta parte fortissimo, con l’asse Sosa-Putney a farla da protagonista nel 8-14 iniziale. La replica canturina porta il nome di Pilepic prima e Johnson poi, con un break di 6-0 a valere l’immediata parità. Waters sale in cattedra con sei punti fila, portando la Red October avanti di due lunghezze sul 20-18 che porta gli ospiti al minuto di sospensione. Al rientro Putney prova a svegliare i suoi con una gran schiacciata, ma Pilepic e Johnson permettono alla formazione di Kurtinaitis di rimanere avanti. Giuri mette l’ultima parola sulla prima frazione, decretando il 28-24. Il botta e risposta tra Waters e Watt riapre la contesa, ma è sempre la squadra di casa a dettare i ritmi, con Pilepic che sale a quota quattordici sul bottino personale mentre Darden mette il più sette. Cinciarini interrompe il parziale canturino con due bombe, ma è ancora un super Pilepic a mantenere due possessi di scarto sul tabellone di gioco. Bostic e Gaddefors ristabiliscono nuovamente la parità, ma la Red October trova l’ennesimo mini break andando al riposo avanti 46-41.

SOSA SHOW, CHE COLPO CASERTA-Dopo l’intervallo si segna davvero pochissimo, con le due squadre separate da una sola lunghezza di scarto dopo sette minuti (50-47). Botta e risposta tra Lawal e Watt, ma è il solito Pilepic ben supportato da Lawal a firmare il nuovo allungo sul 59-55 che archivia una delle più brutte frazioni viste in questo inizio di campionato. E’ Cinciarini a infiammare fin dalle prime battute l’ultimo e decisivo quarto, trovando due canestri di fila per il 62-60. Cantù con Pilepic panchinato a riprendere fiato dopo i 26 minuti nei precedenti tre periodi fatica un sacco sul fronte offensivo, serve così una magia di Acker dalla lunga distanza per scrivere il più sei che riallontana i bianconeri. Czyz e Watt tengono a contatto la Pasta Reggia (71-68 al 35’), ma ancora Acker s’inventa un altro gran canestro per il nuovo più cinque. Al posto di affondare, Cantù commette una serie di ingenuità e Caserta ringrazia, con la bomba di Cinciarini che vale il sorpasso (73-75) a due minuti dalla fine, per il boato della ventina di tifosi ospiti presenti. Il finale è una raffica di emozioni: Johnson la impatta, Watt gli schiaccia in faccia, ma l’1/2 di Lawal tiene Cantù a ridosso sul 76-77. Bostic dall’arco trova il più quattro, ma Johnson replica con il 2+1 del 79-80 a cinquantacinque secondi dal termine. Sosa s’inventa la giocata del campione, Waters va a segno anche lui dai 6.75 lasciando il margine invariato. Con trenta secondi rimasti, la scelta è quella di non fare fallo: Sosa è bravissimo a lasciar scorrere più secondi possibili prima di forzare una conclusione da sotto che non trova la via del canestro, ma il rimbalzo offensivo di Watt che butta palla fuori e con sei secondi rimasti la squadra di casa non riesce a commettere fallo. Esplode di gioia la panchina e il tifo casertano, Cantù esce tra i meritati fischi del PalaDesio. Caserta vince con il punteggio di 82-83.

MVP BASKETINSIDE.COM: SOSA

RED OCTOBER CANTU’ – PASTA REGGIA CASERTA 82 83

RED OCTOBER CANTU’: Acker 5, Baparapè ne, Parrillo, Laganà ne, Pilepic 23, Waters 18, Callahan ne, Kariniauskas, Darden 7, Quaglia ne, Johnson 15, Lawal 14. All. Kurtinaitis.

PASTA REGGIA CASERTA: Sosa 18, Riccio ne, Cinciarini 15, Putney 6, Gaddefors 5, Jackson 1, Giuri 2, Bostic 8, Cefarelli, Metreveli, Czyz 6, Watt 22.  All. Dell’Agnello.

Arbitri: Biggi, Attard, Morelli

Fotogallery a cura di Alessandro Vezzoli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy