Sosa si sveglia nel finale e Caserta batte nettamente Trento

Sosa si sveglia nel finale e Caserta batte nettamente Trento

La Pasta Reggia Caserta batte la Dolomiti Energia Trento per 84-67.

Al PalaMaggiò di Caserta, davanti a 2956 spettatori, si sono affrontate due delle squadre più in forma di questo avvio di stagione in una sfida che la Pasta Reggia ha vinto abbastanza agilmente nonostante un calo all’inizio del quarto quarto annullato dall’eccellente finale di partita di Edgar Sosa.

Primo quarto – In avvio di partite entrambe le squadre provano a tenere ritmi alti e il punteggio resta in grande equilibrio finché un 6-0 di parziale di Caserta non porta i padroni di casa a +5 sul 12-7. Il margine di vantaggio è subito sperperato dalla Juve che subisce un contro parziale che culmina con la tripla di Baldi Rossi che vale il pareggio ai suoi. In questa fase di partita Watt e Jefferson sono le principali armi offensive delle rispettive squadre. Nel finale di quarto la Pasta Reggia, grazie all’ingresso in campo di Giuri al posto di Sosa, cresce in attacco e in difesa inizia a concedere poco alla Dolomiti Energia che subisce un 5-0 di parziale che permette alla Juve di chiudere il primo quarto in vantaggio per 23-17.

Secondo quarto – In avvio di secondo quarto si assiste al festival dell’errore tanto è vero che bisogna aspettare più di un minuto e mezzo per vedere il primo canestro. Daniele Cinciarini è il principale protagonista del tentativo di fuga della Pasta Reggia Caserta che si porta a +8 (27-19), prima che un fallo antisportivo permetta a Trento di riportarsi in un amen a -4 sul 27-23. La Juve reagisce prontamente con Gaddefors e Cinciarini che rendono vani gli sforzi di Baldi Rossi che stava provando a far rientrare i suoi. La schiacciata di Watt vale il nuovo +8 (33-25) bianconero e spinge coach Buscaglia a un immediato timeout. Al rientro in campo il long two di Watt regala la doppia cifra di vantaggio a Caserta sul 35-25, ma Baldi Rossi e Jefferson accorciano subito le distanze con un 4-0 di parziale che spinge Sandro Dell’Agnello a interrompere il gioco. Al rientro in campo la tripla di Jefferson vale il -2 (35-32) alla Dolomiti Energia. La Pasta Reggia Caserta nel finale di quarto prova a scappare di nuovo e chiude il primo tempo in vantaggio per 41-36.

Terzo quarto – La tripla di Putney apre il secondo tempo ed è proprio il lungo americano, con tre bombe, il protagonista del parziale di 9-2 che riporta la Pasta Reggia in doppia cifra di vantaggio sul 50-38 in suo favore. Jefferson interrompe il parziale avversario, ma i padroni di casa non smettono di martellare e si portano a +15 (55-40) grazie alla tripla in transizione di Giuri. In questa fase la partita non è molto entusiasmante, ma il pubblico si scalda a vedere i propri beniamini farsi preferire a una squadra attrezzata come Trento. Jefferson è l’unico giocatore della Dolomiti Energia a bucare la difesa avversaria, ma non basta perché lo scarto tra le due compagini resta sempre maggiore o uguale agli undici punti. Alla fine del terzo quarto la Juve conduce per 63-49.

Quarto quarto – In avvio di quarto quarto la Pasta Reggia non rientra in campo con la giusta mentalità e la Dolomiti Energia prova a rientrare, ma non riesce a trovare la singola cifra di vantaggio. Qualche dubbia decisione arbitrale fa infiammare l’ambiente del PalaMaggiò, ma i bianconeri, dopo un timeout voluto da Dell’Agnello, con un parziale di 4-0 rimette quindici punti tra loro e gli avversari. Tre triple consecutive di Forray riportano Trento a -10 (75-65), ma Sosa sembra essere entrato in partita ed è incontenibile. Nel finale Caserta ha il fiato corto, ma Trento non ne approfitta. Alla fine vince la Juve per 84-67.

PASTA REGGIA CASERTA 84-67 DOLOMITI ENERGIA TRENTO (23-17; 41-36; 63-49)

Pasta Reggia Caserta: Sosa 18, Cinciarini 18, Ventrone, Putney 17, Gaddefors 2, Jackson, Giuri 6, Bostic 6, Cefarelli, Metreveli, Czyz 2, Watt 15. All. Sandro Dell’Agnello

Dolomiti Energia Trento: Craft 2, Jefferson 19, Baldi Rossi 11, Moraschini 2, Forray 14, Flaccadori, Gomes 8, Hogue 4, Lighty 7, Lechthaler. All. Maurizio Buscaglia

Arbitri: Seghetti, Sardella, Bongiorni

Fotogallery a cura di Alida Filauro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy