Straordinaria Treviso, Sassari costretta alla resa

Straordinaria Treviso, Sassari costretta alla resa

Benetton Treviso-Dinamo Sassari 90-78 (24-20; 52-35; 72-57; 90-78)

Benetton Treviso: Repesa, Cazzolato, Smith 21, Markovic 3, Skinner 12, Bulleri 5, Nicevic 6, Motiejunas 20, Mazic, Gentile 13, Peric 10, Wojciechovski. All.Repesa

Dinamo Sassari: White 21, Hunter 17, Cittadini 2, Maninchedda ne, Diener 12, Sacchetti, Plisnic 11, Tsaldaris 4, Vanuzzo 11, Pinton. All. Sacchetti

Una Treviso carica e pronta per le Final Four di Eurocup demolisce Sassari al PalaVerde in uno scontro importante per la zona playoff. I ragazzi di Coach Repesa, privi di Greg Brunner, si impongono grazie alle ottime percentuali al tiro (56.8% da 2 e 50% da 3) e alle super prestazioni di Devin Smith (21 punti, 7/10 dal campo e 29 di valutazione) e Donatas Motiejunas (20 punti e 6 rimbalzi). Ora i biancoverdi si trovano in quarta posizione solitaria in classifica, con una partita in più rispetto ad Avellino, Varese e Bologna, e si possono così  preparare al meglio per la partita con Siviglia di Sabato prossimo. Sassari, dopo il raid esterno a Bologna, non riesce a ripetersi in una trasferta difficile. La formazione di Sacchetti rimane in partita per 13’, poi deve arrendersi a una Treviso splendida. I sardi tirano male da 3 (7/24), difendono male (90 punti subiti, di cui 52 nel primo tempo) e non riescono a contenere Motiejunas (soprattutto nel primo quarto), ma trovano comunque buone  prestazioni dai Big Three: Hunter (17 punti e 13 rimbalzi)-White (21 punti)-Diener (12 punti e 5 assist). Sassari rimane quindi ferma a quota 22 punti, in piena corsa playoff.

Partita: Alla palla a due Repesa, senza Brunner, schiera in quintetto:  Markovic, Gentile, Smith, Motiejunas, Skinner. Sacchetti, non potendo utilizzare Jack Devecchi, risponde con: Diener, Tsaldaris, White, Plisnic, Hunter. La partenza è subito a razzo, al canestro di Plisnic risponde Gentile da 3. Poi ai canestri di Hunter risponde il duo Skinner-Motiejunas (9-6 al 3’). Gentile e Motiejunas puniscono Sassari da 2, ma la Dinamo, grazie ai rimbalzi offensivi, rimane in partita con i canestri di Diener e Plisnic (13-11 al 6’). La difesa di Sassari è troppo permissiva e Treviso la buca 3 volte con facilità grazie alle bombe di Smith e Motiejunas (22-15 all’8’). A chiudere il primo quarto ci pensa White con i primi 5 punti del suo match, inframezzati dal canestro di Peric (24-20 al 10’).

Il primo canestro del secondo quarto è ancora targato Peric con un’inchiodata in contropiede, ma Sassari grazie all’ottima circolazione colpisce ancora da 3 con Capitan Vanuzzo. Smith è in serata e segna una splendida bomba dal palleggio. Diener segna, subendo da fallo da Wojciechovski, con una penetrazione geniale, ma sbaglia il libero (29-25 al 12’). Treviso, però, è in forma e mette il turbo. Il parziale è di 13-4 con i canestri di Skinner (4 punti), Smith (5 punti) e Motiejunas (4 punti); per Sassari vanno a canestro solo Cittadini e White (42-29 al 15’). Diener da 3 sblocca i sardi, ma Bulleri, Nicevic, Gentile e Peric portano i padroni di casa fino al +17 del 20’ (52-35).

Sassari non vuole mollare e inizia la ripresa con 4 punti in fila di un ispiratissimo Hunter, poi però Plisnic fa la frittata perdendo palla nella propria area e propiziando così la schiacciata di Motiejunas (con assist dietro la schiena di Markovic). Treviso alza l’intensità difensiva, ma Hunter e White propiziano un parziale 4-0 che riporta Sassari a -11 (54-43 al 23’). A frenare l’inerzia sarda ci pensano Markovic (con l’assist dietro la schiena) e Motiejunas, che realizza facile da sotto. Treviso ritrova ritmo offensivo, ma ai canestri di Gentile, Skinner, Peric e Bulleri rispondono le bombe di Vanuzzo (2) e Diener (68-55 al 28’). A chiudere il terzo periodo ci pensano Motiejunas (schiacciata su assist in lob di Bulleri), Nicevic (piazzato di tabella) e Plisnic (2/2 ai liberi). Al 30’ il tabellone dice 72-57 per Treviso.

In apertura di ultimo periodo Sassari mette in atto l’ultimo tentativo di rimonta riportandosi a -11 con il 4/4 dai liberi di White e il canestro di Plisnic (74-63 al 32’), ma i padroni di casa chiudono definitivamente i conti con un parziale 13-2 propiziato da Devin Smith (7 punti) e dalle bombe di Gentile e Markovic (87-65 al 36’). Gli ultimi 4’ minuti servono solo a fissare il punteggio finale sul 90-78, coi canestri di Smith, Tsaldaris, White e Hunter. Da segnalare anche l’infortunio subito da Brian Sacchetti, che ha seguito i minuti finali del quarto quarto dalla panchina con del ghiaccio sulla spalla. Treviso può esultare per una vittoria che la proietta al quarto posto in classifica e può ora concentrarsi sulla semifinale di Eurocup contro il Cajasol Siviglia. Sassari, invece, rimane ferma a quota 22 e settimana prossima sfiderà al PalaSerradimigni la Lottomatica Roma in un’altra sfida fondamentale per la zona playoff.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy