Super Diawara, Brindisi affonda ancora

Super Diawara, Brindisi affonda ancora

Commenta per primo!

La Reyer Venezia batte l’Enel Brindisi con il punteggio di 63-82. Ennesima sconfitta per i salentini, che dopo 5 giornate hanno appena 2 punti. Inizio sinistramente simile a quello della stagione 2010/2011. MVP della partita Yakhouba Diawara, criticato in modo aspro proprio nell’anno della retrocessione. Il francese ha dimostrato di essere un vero campione, regalando ai suoi i 2 punti e mettendo a tacere i suoi ex tifosi, che l’hanno beccato con fischi e provocazioni prima e durante la partita. Per lui 26 punti, 11 rimbalzi e 26 di valutazione. 9 punti e 9 rimbalzi per l’altro ex di turno, Eric Williams, costretto ad abbandonare prematuramente il parquet a causa di un problema fisico. Dall’altra parte, molto bene Zerini: 11 punti, 3 rimbalzi e tanta difesa. Deludente Gibson, che fa registrare solo 12 punti con 5/14 dal campo.

Brindisi inizia con Viggiano, Robinson, Reynolds, Gibson e Grant. Venezia risponde con Clark, Diawara, Szewczyk, Young e Williams. L’ex di turno comincia subito forte: 4-0 per Diawara ed è mini break di Venezia. Brindisi però reagisce con le triple: Viggiano e Gibson colpiscono per il 6-7. Poi però arriva il parziale veneziano: il francese schiaccia ancora, Williams domina sotto canestro e il tabellone del Pala Pentassuglia dice 8-16. Brindisi prova a rientrare affidandosi al talento di Gibson e all’atletismo di Simmons, ma dall’altra parte del campo non riesce a trovare il modo di limitare Diawara che tocca la doppia cifra in 8’ di gioco: 12-23 Venezia e timeout Bucchi. Al rientro l’Enel accenna una reazione con Reynolds, ma Bulleri chiude il periodo con una fortunata tripla centrale: 16-26 alla prima mini pausa.

L’inizio dell’Enel però è straordinario: 9-0 di parziale, condotto da Gibson, Fultz e capitan Ndoja, che vale il 25-26 al 24’. Williams viene a dir poco dominato dalla difesa di Zerini e Robinson: 0/4 da 2, 1 fallo in attacco e una palla persa in pochi minuti. Dall’altra parte lo stesso Robinson raccoglie l’invito a nozze di Gibson e schiaccia l’alley oop del sorpasso. I primi punti della Reyer arrivano dopo ben 6’ e valgono solo il 30-28. Mazzon si vede costretto al time out, visto che il vantaggio dei salentini continua a lievitare fino ad arrivare al doppio possesso. Il coach veneziano riesce a dare la giusta scossa ai suoi: 6-0 di parziale guidata da Diawara e contro sorpasso dei lagunari. Marconato però fa vedere di essere sempre colui che dominò per anni campionato e coppe europee: grande difesa e il canestro del +5, 36-41 all’intervallo.

Diawara ricomincia da dove aveva finito: 5 punti consecutivi  ed è 40-46, ma Antywane Robinson si prende sulle spalle i suoi e, realizzando 3 canestri dalla media in un amen, tiene in gioco l’Enel. Il tabellone dice 46-49 al 25’. La partita è un vero e proprio testa a testa: prima Bowers, poi Viggiano e infine liberi e stoppata di Simmons valgono il 49-52. La guardia ex Caserta colpisce ancora, Williams si riscatta con un ottimo canestro, ma poi subisce un brutto infortunio che lo costringe ad abbandonare la gara. Brindisi si distrae in difesa, non arriva l’aiuto sulla penetrazione di Zoroski che significa 49-59 all’intervallo.

Il vantaggio resta praticamente invariato ad inizio quarto periodo: alla tripla di Fultz risponde Diawara con il gancio destro, alla penetrazione di Gibson risponde Marconato con una schiacciata per il 56-65 al 34’. La reazione di Brindisi non è concreta: tripla dell’ex Trabzonspor per il -6, poi più nulla. Marconato realizza ancora da sotto, Bowers segna 5 punti consecutivi e Clark colpisce dalla lunga, seguito da Diawara: 63-79. Ennesimo crollo nell’ultimo quarto di Brindisi: dopo Varese e Cantù, anche Venezia domina letteralmente sugli uomini di Bucchi negli ultimi 10’. Tre coincidenze fanno una prova, il problema sta diventando grave. La partita si chiude con una bomba di Clark, che sancisce il definitivo 63-82.

BRINDISI-VENEZIA (16-26, 36-41, 49-59)

BRINDISI: Reynolds 5, Zerini 11, Ndoja, Gibson 12, Robinson 16, Formenti, Fultz 3, Viggiano 6, Simmons 8, Pacella NE, Porfido NE, Grant 2.
VENEZIA: Szewczyk 2, Diawara 26, Clark 18, Bulleri 3, Young 3, Magro, Williams 9, Bowers 8, Marconato 7, Fantoni, Rosselli 2, Zoroski. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy