Supercoppa, SF: Ragland sulla sirena fa gioire Avellino, la Sidigas vola in finale

Supercoppa, SF: Ragland sulla sirena fa gioire Avellino, la Sidigas vola in finale

La prima semifinale della Supercoppa ha visto una gara vibrante, decisa solo nei minuti finali grazie alle giocate dei singoli.

SIDIGAS AVELLINO – GRISSIN BON REGGIO EMILIA 74 – 72 (19-22, 21-19, 11-17, 23-14)

La prima semifinale della Supercoppa ha visto di fronte la Sidigas Avellino e la Grissin Bon Reggio Emilia: le due squadre si sono affrontate in una sfida all’insegna dell’equilibrio per tutti i 40 minuti in cui si sono susseguiti i cambi di vantaggio. Nel finale la maggiore lucidità ha premiato Avellino, guidata dall’MVP della partita Joe Ragland, autore di 18 punti.

Avellino parte con Ragland, Obasohan, Thomas, Leunen e Cusin, mentre Reggio Emilia risponde con De Nicolao, Gentile, Aradori, Polonara e Cervi. Partenza ad alta intensità da parte delle due squadre, con Avellino che si appoggia ad Obasohan subito ispirato per provare a creare un break immediato. Le due squadre trovano buone soluzioni al tiro e a metà del primo periodo Reggio è avanti 14-12 dopo una tripla di Polonara. Il grande equilibrio in campo non si spezza nel corso dei vari minuti perché gli interpreti in campo trovano canestri importanti anche con soluzioni individuali di alto livello: una magia di Della Valle in penetrazione chiude i primi 10 minuti, con la squadra di Menetti in vantaggio per 22-19.

Le iniziative di Ragland riportano la Sidigas avanti nel punteggio e una schiacciata in contropiede di Randolph provoca il time-out di Menetti, che vede la sua squadra in difficoltà dopo un avvio molto positivo. E’ Della Valle a trascinarsi la squadra, con giocate di grande talento che valgono la parità a quota 30 a 4 minuti dall’intervallo. Sono De Nicolao e Thomas a salire in cattedra nel finale di quarto, trovando canestri a ripetizione: sono i liberi di Aradori e la stoppata di Polonara a chiudere il primo tempo, con il punteggio di 41-40 Grissin Bon.

Nella terza frazione è Reggio a partire meglio, mettendo grande intensità in difesa e affidandosi ai giocatori di maggiore classe per provare a creare un break importante. Sono Aradori, Della Valle e De Nicolao i giocatori che creano maggiore difficoltà alla difesa della Sidigas, dando a Reggio il massimo vantaggio della gara sul 54-46. Dopo un altro canestro di Polonara, l’attacco della Grissin Bon accusa un passaggio a vuoto e Randolph e Thomas riportano la squadra di Sacripanti a -5, sul 56-51. Il terzo periodo si chiude sul punteggio di 58-51 per la squadra di Menetti.

Due canestri in fila di Randolph riportano Avellino a -3 in apertura di ultimo quarto, prima che James rimetta tre possessi tra le squadre a 6 minuti dalla fine della gara. La Sidigas prova a tornare a contatto sempre guidata dalle iniziative di un Randolph ora indiavolato: i liberi di Marques Green valgono il nuovo -3 e Ragland impatta a 65. Cervi riporta Reggio avanti, Ragland firma la nuova parità, prima che una tripla di Della Valle valga il 70-67. Cusin fa 2/2, Ragland segna il sorpasso a 16 secondi dalla fine: un 2/2 di Polonara vale il sorpasso a 2 secondi dalla fine: Ragland sulla sirena da tre punti fa gioire Avellino, il finale è 74-72 Sidigas. Oltre a Ragland (18), per Avellino molto bene Randolph (16) e Thomas (15), mentre a Reggio non bastano Della Valle (17), Polonara (15) e Aradori (13).

TABELLINI:

SIDIGAS AVELLINO: Zerini, Ragland 18, Green 2, Strumia n.e., Leunen 9, Cusin 4, Severini, Randolph 16, Obasohan 10, Fesenko n.e., Thomas 15, Parlato n.e.

GRISSIN BON REGGIO EMILIA: Aradori 13, Needham 3, Polonara 15, James 4, Della Valle 17, De Nicolao 7, Bonacini, Cervi 8, Lesic 3, Gentile 2, Vigori n.e.

Fotogallery a cura di Claudio Degaspari – Alessandro Vezzoli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy