SUPERCOPPA, SF – Sassari subito fuori, Reggio Emilia in finale

SUPERCOPPA, SF – Sassari subito fuori, Reggio Emilia in finale

Commenta per primo!

BANCO DI SARDEGNA SASSARI – GRISSINBON REGGIO EMILIA 78-79

La voglia di rivalsa su Sassari spinge Reggio avanti fino a metà gara in due quarti di “studio”, il Banco paga il minor affiatamento rispetto al team di Menetti; terzo quarto punto a punto con Eyenga che chiude il quarto in coast to coast sul 64-63 per i bianco blu, ma alla fine Reggio la spunta di uno in un finale concitato per 78-79 ed i detentori del titolo salutano Torino. Reggio quindi più squadra, nelle individualità se Sassari crescerà in affiatamento durante la stagione sarà dura per tutti in campionato. L’altra finalista uscirà dalla sfida tra Milano e Venezia, che inizierà alle 20,45.

LA CRONACA – Sassari parte abbastanza bene sfruttando il suo atletismo, ma Reggio Emilia trova dai suoi lituani i punti utili a recuperare e prendere la testa della partita. Sassari in questa fase di partita non trova continuità con il tiro da tre punti e ciò ovviamente è un limite non indifferente per i ragazzi di coach Sacchetti che vedono Reggio andare avanti nel punteggio anche grazie all’entrata in partita degli italiani come Gentile ed Aradori. Alla fine del primo quarto la formazione emiliana conduce per 28-21.
La Grissinbon prova a scappare ad inizio secondo periodo di gioco portandosi abbastanza velocemente a +10 sul 37-27. In questa fase di partita non si segna con grande continuità ed il punteggio resta inchiodato sul 37-29 per qualche possesso. Sassari, oltre alle difficoltà dalla lunga distanza, inizia anche a tirare non benissimo dalla lunetta, cosa che Reggio Emilia fa molto bene riuscendo così ad allungare. Nel finale di quarto il gioco interno del Banco di Sardegna gli consente di chiudere il primo tempo a soli quattro punti di distanza sul 41-37.
Il terzo è il più vivace dei quattro quarti di gioco, infatti, i ritmi si alzano notevolmente ed anche le percentuali al tiro. Sassari ritrova confidenza con il tiro dalla lunga distanza e, con Varnado, domina nell’area avversaria mentre Reggio Emilia trova punti da uno Stefano Gentile che si prende molte responsabilità e che mette a segno conclusioni dalla lunghissima distanza. All’ultimo mini intervallo è Sassari ad essere avanti nel punteggio per 64-62.
Il quarto ed ultimo periodo di gioco segue la falsa riga del terzo con Sassari che corre e salta molto di più di Reggio che però trova i punti importantissimi di Pietro Aradori ed Amedeo Della Valle. Il finale di partita è caratterizzato da due errori molto gravi di Haynes e da un errore del tavolo che non resetta a 14’’ il cronometro dei 24 dopo un fallo in difesa di Sassari. Alla fine è Reggio Emilia a spuntarla per 79-78.

BANCO DI SARDEGNA SASSARI: Varnado 9, Haynes 10, Eyenga 16, Logan 13, Stipcevic 13, Petway 9, Marconato ne, Alexander 3, Sacchetti 5, Sacchetti, Devecchi, Formenti

GRISSINBON REGGIO EMILIA: Gentile 15, Lavrinovic 14, Della Valle 7, Aradori 11, Polonara 12, Pechacek 2, De Nicola, Veremenko 6, Silins 2, Kaukenas 10

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy