Trenkwalder Reggio Emilia batte una spenta Sutor

Trenkwalder Reggio Emilia batte una spenta Sutor

Commenta per primo!

All’ ostico PalaRossini di Ancona si sono affrontate oggi Sutor Montegranaro e Trenkwalder Reggio Emilia. Palasport espugnato da tutte le squadre ospiti fin qui scese in campo. Infatti i suoi 4 punti in classifica, la Sutor li ha conquistati esclusivamente in trasferta tra cui la vittoria nell’ultima partita a Venezia con due primi quarti favolosi. L’ ospite Reggio Emilia si presentava invece ad Ancona con ben tre vittorie consecutive di cui la penultima fuori casa con un largo successo in quel di Milano contro una Armani Jeans accreditata per la vittoria finale del campionato. La Trekwalder vanta in squadra due protagonisti del favoloso campionato canturino dello scorso anno: il miglior rimbalzista del campionato fino ad oggi Greg Brunner e il play Andrea Cinciarini che fratello di Daniele che ora milita in casa Sutor. Entrambi i giocatori biancorossi erano ex di turno come Antonutti e Demian Filloy (sfortunatissimo in maglia gialloblu con un grave infortunio subito).

PalaRossini che continua ad essere predato da tutte le squadre che vi scendono. La Trekwalder con trenta minuti giocati da grande ricuce uno strappo inziale di 10 punti e conclude la partita sul +14. Biancorossi dall’ottimo collettivo e dai preziosi singoli. Taylor è un realizzatore e un bombardiere assoluto con ben il 50% dal campo realizzando 22 punti. Brunner anche se con soltanto 6 rimbalzi quest’oggi ha realizzato però 20 punti. L’ altro ex Antonutti fondamentale nel momento caldo della partita. Jeremic decisivo dall’arco.

In casa Sutor si è ritrovato un grande Burns autore di una doppia doppia con 18 punti e 10 rimbalzi e un Freimanis in scadenza di contratto (27 novembre) autore di 17 punti. Anche se in doppia cifra i vari Steele, Cinciarini e Slay sono stati protagonisti di una partita troppo altalenante. “Mentalmente assenti” dalla partita Mazzola e Di Bella. Pause in attacco, troppe distrazioni in difesa sopratutto nel secondo (28 punti subiti) e nell’ultimo decisivo quarto (31 punti subiti) per un totale di 94 punti a sfavore e un collettivo inferiore tecnicamente ai reggiani sono alla base della sconfitta per i gialloblu. Giocare praticamente senza rotazioni è un aggravante.

 

 

 

 

Cronaca

 

1° Quarto

 

Partita equilibrata fino al 5′ con canestri da una parte e dall’altra. Poi la svolta: fallo da tre punti subito da Cinciarini Daniele che realizza tutti i tiri liberi (13 – 9) e firma il primo allungo. Uno scatenato Burns con 3 canestri consecutivi (8 punti nel primo quarto) e Freimanis (convocato al posto di Andrews) portano al massimo vantaggio i gialloblu ( 21 – 11). Palle perse e confusione in attacco, l’unica a trovare il canestro è la Trekwalder con Cinciarini A. e Taylor che con una tripla accorciano le distano sul 21 a 16 e la fine del primo quarto.

 

 

2° Quarto

 

Continua la rimonta per i biancorossi con i canestri di Taylor. Andrea Cincia. impatta al quindicesimo minuto sul 23 pari. Potrebbe anche portare avanti i suoi, ma sbaglia il secondo libero permettendo a suo fratello Daniele di recuperare palla e schiacciare sbloccando una Sutor abulica in attacco. Prosegue però il momento magico di Taylor che a 2′ e 36 secondi sul tabellone elettronico porta avanti i suoi per la prima volta in partita (31 – 32). Ma la bulimia dei gialloblu continua e Reggio Emilia ne approfitta aumentando il ritmo e giocando dove la Sutor ha le maggiori difficoltà. Infatti l’ex Brunner spadroneggia nell’area pittura (6 punti consecutivi) portando i biancorossi sul 33 a 44, massimo vantaggio. Freimanis con un canestro più fallo, realizza il 36 – 44, punteggio con la quale si chiude il quarto. Arbitri fortemente contestati per un passi non fischiato e successivo tecnico fischiato a Recalcati.

 

 

3° Quarto

 

Brunner non si ferma, come non si fermano i fischi per le continue scelte arbitrali da parte del pubblico sutorino. Burns come richiesto dal suo coach è concentrato sulla partita e realizza il 45 – 48. Taylor è un bombardiere, la Sutor ha in Burns il suo trascinatore e riesce a riportare in parità il risultato a tre minuti dal termine del quarto (canestro di Cinciarini D.). Coach Menetti trova in Cervi la soluzione al dominio di Burns e riesce anche grazie all’ex Antonutti a trovare il riallungo per il 58 a 63.

 

 

4° Quarto

 

Un inguardabile Di Bella spreca tutto, e ad 8 minuti dalla conclusione del match, la Sutor è di nuovo sotto di 10 punti (58 – 68). James litiga con i ferri del PalaRossini dalla linea della carità (2/6 ai tiri liberi) ed al cambio di fronte un acciaccato Slay realizza la tripla della speranza (63 – 69). Speranza vana. Quando non segna il bombardiere Taylor, le mani calde le ha la guardia Jeremic (70 – 78). Steele risponde alla tripla e in difesa i gialloblu provano la zona senza risultato. Due minuti al termine, l’arbitro non rileva “un passi” (pubblico inferocito) e ancora una volta l’ex Antonutti punisce con la tripla ( 75 – 83). E’ il suo momento: realizza da sotto subendo fallo. Il tiro libero aggiuntivo è la cosa più facile. Sutor di nuovo sotto di 9 punti (77 – 86). Semplice mettere i liberi anche per Taylor,di là la Sutor non sa più segnare. É troppo tardi quando a 40 secondi dal termine Slay trova la tripla del – 9. Il finale è soltanto accademia. Partita che si conclude sull’ 80 a 94.

 

Tabellini

 

SUTOR MONTEGRANAROTRENKWALDER REGGIO EMILIA = 80 – 94

 

 

Quintetto iniziale:

 

Montegranaro:Steele, Cinciarini, Johnson,Freimanis, Burns.

 

Reggio Emilia : Jeremic, Taylor, Brunner, Filloy, Cinciarini.

 

 

SUTOR MONTEGRANARO: Steele 14, Cinciarini 15, Panzini ne, Perini ne, Slay 11, Piunti ne, Freimanis 17, Campani 0, Di Bella 0, Mazzola 0, Johnson 5, Burns 18. All. Recalcati.

 

TRENKWALDER REGGIO EMILIA : Jeremic 10, James 6, Taylor 22, Brunner 20, Antonutti 13, Veccia ne, Filloy D. 0, Slanina 2, Cervi 7, Silins 0, Cinciarini 14. All. Menetti.

 

Arbitri: Chiari-Paternicò-Baldini

 

Note: Tiri da 2 punti Montegranaro 25/43 Reggio Emilia 26/45 .Tiri da 3 punti Montegranaro 7/19 Reggio Emilia 8/18 . Tiri liberi Montegranaro 9/12 Reggio Emilia 18/24 . Rimbalzi Montegranaro 31, Reggio Emilia 31.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy