Trento da impazzire: schiantata Sassari al PalaSerradimigni

Trento da impazzire: schiantata Sassari al PalaSerradimigni

Commenta per primo!

Nell’aperitivo domenicale di campionato delle 12 la Dolomiti Energia Trento surclassa al PalaSerradimigni i campioni d’Italia della Dinamo Sassari per 73-88 dopo una partita dominata in lungo e in largo. Trascinati da un collettivo e un gioco di squadra che ancora non si era visto quest’anno al PalaSerradimigni, Sassari finisce la sua partita sotto una bordata di fischi che difficilmente lasceranno indifferente il presidente Sardara. Pascolo, Baldi Rossi, Forray, Flaccarori i trascinatori della vecchia guardia, sospinti da Lockett e Wright annichiliscono la Dinamo e regalano a Buscaglia la consapevolezza che questa squadra possa davvero fare la voce grossa in campionato.

1° QUARTO:

Partono meglio gli ospiti galvanizzati dall’ottimo inizio di Sutton e Wright che piazzano il primo parziale sul 4-10, Lockett completa il tutto con un gran canestro da sotto che porta subito a 8 le lunghezze di distacco tra le due squadre (4-12). Calvani chiama subito timeout per parlarci su, ma al rientro sul parquet non cambia il copione con Trento sublime in area grazie a Pascolo e Sutton che portano a 10 il vantaggio per gli uomini di Buscaglia (6-16). Sassari tira tanto e lo fa male con un 1/10 da 3 che conferma le difficoltà, Varnado prova a dare la scossa e la bomba di Alexander ricuce lo strappo a due possessi con il 17-23 finale.

2° QUARTO:

Il secondo periodo è un monologo Trentino: Lechtaler e Floccadori aprono le danze riportando a +10 la Dolomiti Energia, Hayner con una bomba riporta Sassari vicina, ma sostanzialmente i sardi si spengono qui. Baldirossi, Poeta e Forray mandano Sassari sul -16 di fronte ad un pubblico incredulo di fronte ad una prova sottotono degli uomini di Calvani. D’Ercole trova due punti dalla lunetta ridando ossigeno alla Dinamo, ma Sutton schiaccia di prepotenza impattando il 27-43 finale.

3° QUARTO:

Dopo il riposo lungo la Dinamo prova a riavvicinarsi, ma ogni tentativo sardo è reso vano da una Trento perfetta che con Lockett e Floccadori respinge ogni offensiva sassarese orchestrata da Eyenga e Varnado (41-55). Un tecnico a Calvani per proteste è ben sfruttato dagli uomini di Buscaglia che si mantengono agevolmente sul +15; nel finale Sassari ha un impeto di orgoglio con Devecchi e Alexander che ricuciono lo strappo sul -11 lasciando aperte le speranze. Finisce 57-68.

4° QUARTO:

I primi cinque minuti dell’ultimo quarto consacrano una splendida Trento che in un amen grazie allo scatenato Floccadori e a Baldi Rossi trova i punti del clamoroso +19 (63-82), dopo che Sassari era riuscita a ritrovare il -10. La partita finisce sostanzialmente qui con Sassari ormai colpita e affondata da una Trento indomabile. Finisce

Dinamo Banco di Sardegna Sassari:

Haynes 13, Petway n.e., Logan 10, Formenti 0, Devecchi 3, Alexander 15, D’Ercole 2, Marconato n.e., Sacchetti 6, Stipcevic 0, Eyenga 10, Varnado 14. Coach Marco Calvani

Dolomiti Energia Trentino:

Poeta 3, Pascolo 10, Baldi Rossi 11, Forray 12, Lofberg 0, Flaccadori 9, Sutton 11, Lockett 14, Lechtaler 3, Wright 15. Coach Maurizio Buscaglia

Fotogallery a cura di Claudio Atzori

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy