Trento è implacabile: Sassari si arrende al PalaSerradimigni

Trento è implacabile: Sassari si arrende al PalaSerradimigni

Commenta per primo!

Una strepitosa Dolomiti Energia Trento espugna il PalaSerradimigni di Sassari per 84-92 dopo una partita dominata dal primo all’ultimo quarto. Trascinati da un Mitchell immarcabile, autore di 31 punti, la squadra ospite dimostra di essere una mina vagante in questo campionato, vera sorpresa del 2015, e porta a casa una vittoria importantissima su un campo in cui solo Milano era riuscita ad imporsi. Sassari dal canto suo, nonostante un ultimo quarto tutto orgoglio, trascinata da un buon Logan, non riesce nel finale a tenere botta agli attacchi di Mitchell e compagni e subisce la seconda battuta d’arresto di fila dopo quella maturata sul parquet dell’EA7 Milano la scorsa settimana. Con la sconfitta odierna i sassaresi scivolano al 4° posto, complice la contemporanea vittoria di Reggio Emilia contro Venezia, e dimostrano di aver avuto una piccola flessione, dopo il buon periodo culminato dalle 5 vittorie di fila in campiona. Per Trento invece il sogno continua e stiamo pur certi che giocando con questa personalità la squadra di Buscaglia possa fare ancora molta strada.

1° QUARTO:

Primi punti del quarto affidati alle mani di Trento che si sblocca con Sanders, risponde la Dinamo con l’omonimo Rakim e i primi 3 minuti scivolano via con le due squadre che giocano alla pari con Owens e Logan che fissano il risultato sul 7-6. La seconda metà del tempo è tutta in favore degli ospiti che scappano via grazie ai canestri di Mitchell e Pascolo che con un parziale di 10-2 volano sul 9-16. Sassari non segna e la Dolomiti Energia non perdona portando a referto Spanghero e chiudendo il tempo con la bomba di Mitchell che fissa il risultato sul 12-21.

2° QUARTO:

Il gioco da 3 punti iniziale di Mbodj fa presagire ad una rimonta sassarese, ma l’impeto dei sardi dura poco con Mitchell, e Grant che mantengono le distanze (19-28). Dyson prova a prendere in mano la squadra, ma le sue azioni personali si infrangono contro la grande difesa trentina che in ripartenza impatta due bombe con Floccadori e Grant che valgono il +10. Sassari tenta una timida rimonta e ritorna fino al -6 complici i canestri di Dyson e Lawal, ma il finale è tutto di marca ospite: Grant e Mitchell, il migliore in campo, mettono a segno i canestri del massimo vantaggio (35-46), Dyson trova l’ultimo canestro del quarto, ma la Dinamo recrimina sul un tiro allo scadere di Logan che non viene considerato valido. Finisce 37-46.

3° QUARTO:

Nel terzo periodo non cambia il copione della partita con Sassari che prova a rientrare, ma viene rispedita indietro dalle giocate di un sontuoso Mitchell che, autore di 20 punti, e ben assistito da Grant e Owens, mantiene un sostanzioso vantaggio, 11 lunghezze, che si trascina fino alla sirena finale. I sassaresi e i tifosi presenti al PalaSerradimigni non prendono bene qualche “non” fischio della terna nei confronti di Sassari.

4° QUARTO:

Kadji, dopo un impietoso 2/6 ai liberi nel terzo quarto, inizia alla grande l’ultimo periodo con una bomba che vale il -8 sassarese. I sardi sembrano galvanizzati dopo un terzo quarto sottotono e sospinti da un PalaSerradimigni infuocato mettono a segno con Logan un parziale di 11-4 che vale il -1 (72-73) che costringe Buscaglia al timeout. Al rientro sul parquet Devecchi mette a segno la bomba del +3, uno scatenato Logan mette a segno 3 liberi, beneficiando di un tecnico fischiato a Forray. Quando l’inerzia della partita sembra ormai dalla parte dei sassaresi ecco il ritorno impetuoso di Trento che trascinata ancora da Mitchell scappa via in un Amen portando a 8 il vantaggio sull’82-90. La partita si chiude sostanzialmente qui con Sassari alle corde: finisce 84-92 per una grande Dolomiti Energia.

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Logan 23, Formenti n.e., Sanders 8, Devecchi 6, Lawal 8, Chessa 0, Dyson 17, Sacchetti 0, Mbodj 3, Vanuzzo n.e., Brooks 9, Kadji 10. Coach Romeo Sacchetti

Dolomiti Energia Trento: Mitchell 31, Sanders 8, Pascolo 12, Grant 9, Forray 12, Flaccadori 3, Owens 11, Baldi Rossi 3, Armwook 0, Spanghero 6. Coach Maurizio Buscaglia

Fotogallery a cura di Claudio Atzori

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy