Trento inarrestabile in casa, Pesaro ancora battuta

Trento inarrestabile in casa, Pesaro ancora battuta

Commenta per primo!

Parte contratta la Dolomiti energia per poi volare nel finale e regalare un’altra vittoria in casa a coach Buscaglia. Pesaro nonostante il momento non proprio roseo è riuscita a mettere in grande difficoltà i bianconeri, soprattutto nei primi tre quarti, dove complice una difesa molto organizzata e diverse soluzioni in attacco ha dato del filo da torcere alla squadra di casa. L’Aquila appare molto appesantita dai turni infrasettimanali di Eurocup ma nonostante ciò nei momenti fondamentali riesce a ritrovare unità di squadra ed a concedere davvero poco agli avversari. Nel prossimo turno i trentini affronteranno Varese per cercare continuità in campionato, mentre Pesaro dovrà riscattarsi in casa contro Brindisi.

STARTING FIVE

TRENTO: Forray, Sutton, Pascolo, Sanders, Wright.

PESARO: Shelton, Gazzotti, Lacey, Christon, McKissic.

PRIMO QUARTO: Pascolo apre le marcature per i padroni di casa imbeccato sapientemente da Wright. Anche Lockett si iscrive immeditamente al tabellino della partita con una buona realizzazione dalla media a cui risponde D.J. Shelton  (6-5). Rimessa Aquila in attacco, ottima uscita dai blocchi di Lockett e sono ancora due punti (8-5). La Dolomiti Energia sembra particolarmente ispirata in difesa. Capitan Forray ruba a Christon e serve per Wright che realizza in schiacciata costringendo coach Paolini a fermare il gioco (10-5). Il time-out non sembra aver dato la scossa a Pesaro che fa ancora fatica a trovare buoni tiri in attacco. Su ribaltamento di campo Forray pesca Dada Pascolo che non deve far altro che appoggiare al tabellone. Pesaro ha finalmente una reazione grazie al proprio play Christon ed alla guardia Lacey e accorcia le distanze (14-11).  Nuovo allungo per Trento che in questo primo quarto sembra farla da padrone nella metà campo avversaria. E’ Sanders questa volta a trovare il canestro del +6 (21-15). Il solito Christon tiene in partita i biancorossi grazie ad un’ottima penetrazione e lay up vincente (21-17). L’ultimo possesso è nelle mani di Pesaro che realizza e recupera il gap di distacco dalla squadra di Coach Buscaglia (21-19).

SECONDO QUARTO:  Il secondo quarto inizia con i bianconeri incapaci di realizzare canestro su tre possessi consecutivi. Ci pensa Wright al quarto tentativo ad inchiodare in testa a McKissic e portare i padroni di casa sul +4 (25-21). Partita non particolarmente bella in questo inizio di secondo periodo, le due compagini non sembrano trovare il ritmo giusto in attacco ed anche la fase difensiva appare molto fallosa. A meno sei minuti dalla fine del quarto Pesaro pare aver trovato la continuità giusta e riesce a rimontare (26-25). E’ Wright prima con un gioco da tre e Lechthaler poi con un ottimo rimbalzo in attacco a regalare nuovamente il +5 ai bianconeri (34-29). Gli ospiti sembrano aver nuovamente accusato il colpo. Pick and roll sull’asse Pascolo-Forray e l’Aquila conduce 36-29. Coach Paolini cerca di svegliare i suoi chiamando un altro time-out ma la zona di Trento sembra funzionare alla perfezione non lasciando spazio all’attacco pesarese. Lockett nettamente il migliore del primo tempo infila un’altra bomba, +8 Dolomiti energia (39-31). Shelton a meno un minuto da giocare nel periodo si inventa il canestro del -7 ridando speranza ai suoi. L’ultimo possesso è ancora in favore dei biancorossi che complice Lacey riescono ad accorciare le distanze a  -4 dai trentini (41-37).

TERZO QUARTO: Primo possesso del secondo tempo in mano a Forray e compagni che non trovano il canestro, concedendo un facile contropiede agli ospiti, 41-40. Match di nuovo equilibratissimo con Trento che però fa fatica a realizzare. Gazzotti è spietato da 3 e regala il sorpasso ai suoi 41-43. Pascolo prende posizione in post basso ma  viene stoppato da Shelton. Palla ancora una volta nelle mani dei biancorossi che inducono Sanders al terzo fallo personale. Sulla ricostruzione da rimessa è ancora la Consultinvest ad andare a segno (45-41). Fortunatamente per i bianconeri Lockett è in giornata di grazia, stoppa, segna ed inventa per Pascolo ed è parità (45-45). Rubata di Trento ed è ancora Dada Pascolo a prendersi il gioco da tre e riportare i padroni di casa sul +3 (48-45). La partita finalmente si accende, i ragazzi di coach Paolini non ci stanno a subire un nuovo allungo e realizzano con Walker riportandosi ad una lunghezza di svantaggio (48-47). Sutton è indomabile sotto canestro, ottimo uso del piede perno che disorienta Lacey e scrive +3 Dolomiti Energia (55-52). A meno due minuti dal termine del quarto la partita è estremamente avvincente e nessuna delle due compagini sembra prendere il sopravvento sull’altra. Assist pazzesco di Poeta a meno un minuto al termine del periodo ed è monster jam di Sutton che fa esplodere il Palatrento (57-56). Sono gli ospiti ad avere l’ultimo possesso della gara, McKissic realizza e rimanda le ostilità all’ultimo periodo sul punteggio di 57-58.

QUARTO QUARTO: Sanders porta subito la Dolomiti energia in parità , 59-59. Baldi Rossi con un’ottima iniziativa personale si guadagna fallo e va in lunetta realizzando uno dei due liberi a disposizione (60-61). La difesa di Trento ricomincia a lavorare alla grande, Poeta ruba palla a Christon e crea per Baldi Rossi che inchioda. Il talento emiliano trascina letteralmente l’Aquila che ora conduce 64-61 sui biancorossi. Inerzia della partita completamente nelle mani dei padroni di casa che complice una bomba dagli spogliatoi di Poeta e il successivo canestro di Pascolo conducono di 9 lunghezze su Pesaro. I biancorossi sono completamente in oblio, gioco da tre punti di Baldi Rossi e Dolomiti Energia che dilaga 73-62. Gazzotti è l’ultimo dei suoi ad arrendersi, fa più 3 in faccia a Poeta che però si vendica immediatamente restituendo il favore (77-66). Ad un minuto dalla fine Basile tenta un ultimo assalto per recuperare lo svantaggio ma Sanders chiude i giochi ed è vittoria per Trento con il risultato finale di 81-74.

Dolomiti Energia TrentinoConsultinvest Pesaro: 81-74

PARZIALI: (21-19, 20-18, 16-21, 24-16)

MVP: Davide Pascolo

TRENTO:  Poeta 9, Sanders 6, Pascolo 20, Baldi Rossi 10, Forray 0, Loefberg 0, Flaccadori 3, Bellan 0, Sutton 6, Lockett 17, Lechthaler 4, Wright 6, All. Buscaglia

PESARO: Shelton 9, Basile 3, Gazzotti 8, Lacey 15, Christon 14, Solazzi 0, Candussi 0, Walker 8, Ceron 5, Serpilli 0, McKissic 12, All. Paolini

Fotogallery a cura di Lucia Bortolotti

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy