F G2 – Trento si arrende alle triple di Haynes, Venezia pareggia i conti

F G2 – Trento si arrende alle triple di Haynes, Venezia pareggia i conti

Netta affermazione per l’Umana Reyer che s’impone con autorità sulla Dolomiti Energia: decisivo Haynes (6/7 da 3)). Escono per infortunio Sutton (Trento) e Batista (Venezia)

Commenta per primo!

MESTRE (VE) – La Reyer si aggiudica il secondo atto della serie prevalendo sull’Aquila 79-64. Una partita che ha visto Venezia iniziare sin dalle prime battute con un approccio fisico e mentale nettamente differente rispetto all’opaca prestazione di 2 giorni fa. Trento, dal canto suo, nel secondo quarto è riuscita a rimontare e a ribaltare il risultato, grazie ad un ispirato Flaccadori. Con Sutton out per un problema muscolare, gli ospiti nella terza frazione hanno pagato le scarse rotazioni e la serata magica di Marquez Haynes, autentico protagonista della seconda metà di gara con 5 triple (6 in totale su 7 tentativi) a bersaglio. Negli ultimi dieci minuti, l’Umana – ko Batista, anch’egli per un risentimento muscolare – ha amministrato senza difficoltà il gap accumulato e chiudendo a +15, dopo aver toccato anche le diciotto lunghezze di vantaggio (78-60 al 37′). Detto di Haynes, da sottolineare la prova tutto cuore di Ejm ed il buon impatto di Peric (13+9 rimbalzi). In casa Trento, poco da salvare in questa serata storta: si salvano Craft (17) e Flaccadori (protagonista nel 2° quarto), in ombra Gomes (1/7 al tiro e 3 palle perse) e Hogue (2/8 ai liberi).

Venezia parte con un’altra marcia rispetto a gara 1:Batista e Tonut lanciano l’Umana sul 9-2 dopo appena 3’. Haynes a 6’53” dalla fine del quarto è già gravato di 3 falli, ma ciò non destabilizza la Reyer: sull’asse Peric-Ejim, i lagunari toccano il +13 all’8’ (23-10). Trento, dopo aver incassato il colpo, trova un mini-break con due prodezze di Flaccadori e Shields. Filloy recupera ed infila una tripla che fa esplodere il Taliercio, ma l’Aquila reagisce e chiude il primo quarto sotto la doppia cifra di distacco (26-19 al 10’).

La Dolomiti Energia parte con il piglio giusto nella seconda frazione di gioco: un ispirato Flaccadori, ben coadiuvato da Craft, trascina i suoi sul -2 (30-28 al 14’). L’attacco orogranata va in tilt e produce palle perse  in serie, mentre l’Aquila – ko Sutton per un probabile stiramento al bicipite femorale destro – ormai è rientrata completamente in partita e piazza il suo primo vantaggio della partita al 17’ con la bomba di Forray (32-35). McGee, 10° uomo delle rotazioni orogranata (a dimostrazione dello spessore della panchina a disposizione di coach De Raffaele), è bravo a farsi trovare pronto al suo ingresso sul parquet e ribalta il risultato (39-37 al 19’). Gli ospiti non si fanno intimorire e trovano il contro break con Hogue e Craft. E’ Peric a chiudere le danze con un gioco da 3 punti (non concretizzato): 41-41 al 20’.

Si torna in campo e Venezia si porta sul +5 (46-41 al 22’). Shields sblocca i suoi dalla lunetta, mentre dall’altra parte è Batista a fare la voce grossa: proprio il pivot dell’Umana, dopo un canestro messo a segno, è costretto a dare forfait per un risentimento al polpaccio. Venezia non si scompone e trova in Haynes il suo leader: tre triple consecutive del play statunitense danno il là alla nuova fuga della Reyer (59-50 al 27’). Peric e Viggiano impreziosiscono il vantaggio in chiusura di quarto (65-52 al 30’).

Una tripla di Filloy regala il +16 (68-52) in apertura dell’ultimo periodo di gioco. Trento si aggrappa alle iniziative di Craft per restare a contatto (68-57 al 33’). E’ ancora un inarrestabile Marquez Haynes a ristabilire le distanze con l’ennesima conclusione dai 6,75 ed un libero messo a segno (75-58 al 36’). E’ una tripla di Bramos a chiudere anzitempo i giochi quando mancano poco più di 3’ alla fine della contesa. Buscaglia inserisce sul parquet i giovani Bernardi e Lovisotto, è il segno della resa. Gli ultimi minuti sono solo garbage time: termina 79-64.

MVP BASKETINSIDE.COM: Marquez Haynes (Umana Reyer Venezia)

UMANA REYER VENEZIA 79–64 DOLOMITI ENERGIA TRENTINO (26-19, 41-41, 65-52)

Umana Reyer Venezia
Haynes 20, Ejim 9, Peric 12, Stone, Bramos 7, Tonut 5, Visconti, Filloy 6, Ress, Batista 9, Viggiano 4, McGee 7. All.: De Raffaele

Dolomiti Energia Trentino
Sutton 4, Bernardi, Craft 17, Forray 6, Flaccadori 8, Lovisotto, Gomes 7, Hogue 8, Lechthaler, Shields 12. All.: Buscaglia

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy