Trento soffre tre quarti poi strappa la vittoria a Caserta

Trento soffre tre quarti poi strappa la vittoria a Caserta

Commenta per primo!

Al di la di un primo quarto nettamente dominato da Trento, le due  compagini hanno poi condotto la partita in assoluta parità. Nonostante qualche acuto da parte di entrambe le formazioni nessuna delle due ha saputo preavalere sull’altra. Solo nell’ultimo quarto la Dolomiti Energia ha allungato su Caserta complice un Wright incontenibile in attacco e gli otto punti consecutivi di Peppe Poeta. La Pasta reggia nonostante sia riuscita a mettere in difficoltà i bianco-neri deve arrendersi allo strapotere fisico dei trentini. Nel prossimo turno di campionato la Dolomiti Energia se la vedrà con Milano mentre Caserta sarà impegnata in casa contro Varese tentando si tornare alla vittoria.

STARTING FIVE

TRENTO: Forray, Sutton, Pascolo, Sanders, Wright.

CASERTA: Downs, Cinciarini, Jones, Agdeboye, hunt.

PRIMO QUARTO: Palla due vinta dalla Dolomiti Energia, sfera consegnata a Wright che la perde regalando il possesso a Bobby Jones, il quale si invola nella metà campo trentina e segna i primi due punti dell’incontro. Pascolo guadagna fallo sull’azione successiva pareggiando subito il conto (2-2). Va ancora a segno Trento grazie al suo capitano, a cui risponde immediatamente ancora Bobby Jones con una tripla dall’angolo (6-7). Wright subisce fallo nel tentativo di schiacciare e va in lunetta realizzando entrambi i liberi a disposizione (8-7). Ancora palla persa per Caserta che nonostante il brillante inizio ora fatica in attacco e ancora palla per Wright che senza nessuna pressione insacca la bomba del +2 (11-9). Wright è letteralmente scatenato, pick and roll con Sanders ed alley-oop violentissimo che fa esplodere il Palatrento (15-9). Trento sembra fare la partita rendendo complicato ogni tiro per Caserta ed andando in transizione senza nessuna difficoltà. Baldi Rossi e Poeta entrano e costruiscono 6 punti di fila regalando un break importante ai padroni di casa (21-9). La reazione degli ospiti passa attraverso le mani di Adegboye che ruba due palle in attacco a Trento e realizza 2 canestri che accorciano il parziale sul 22-16 in favore dei bianco-neri. Il quarto si conclude sul punteggio di 22-19 con Adegboye protagonista della rimonta di Caserta.

SECONDO QUARTO: Il secondo parziale di gara inizia male per tutte e due le squadre che non riescono a trovare la via del canestro in attacco. Buscaglia ristabilisce in campo il quintetto titolare cercando di dare continuità al proprio attacco, visibilmente in difficoltà. Incredibile circle shoot di Pascolo che regala il momentaneo +5 ai suoi (26-21). Forray provoca un fallo antisportivo banale. Con Gaddefors gli ospiti sfruttano sia i liberi a disposizione che il possesso e si portano a -3 dalla squadra di casa (28-25). Lockett insacca in fade-away e ristabilisce il gap di +5 dei bianconeri (30-25). Caserta riesce a tornare sotto nel punteggio complice un altro antisportivo fischiato a Lockett. Hunt realizza e firma il tanto cercato pareggio 30-30. Cinciarini si fa ingolosire in difesa, fallo da dietro la linea dei 6,75 su Sanders e tre liberi per i padroni di casa. Adegboye pareggia immediatamente quando manca un minuto di gioco alla pausa (32-32). Jones si inventa una tripla da casa sua portando Caserta per la prima volta in testa alla gara (34-35).

TERZO QUARTO: Forray straccia subito la retina durante il primo possesso della ripresa firmando il controsorpasso dei padroni di casa (39-38). Dada Pascolo sfrutta bene le sua capacità in post realizzando due punti fondamentali e costringendo coach Dell’Agnello a chiamare time-out (41-38). Bobby Jones con una tripla e Pascolo dall’altra parte portano le due compagini sul punteggio di 43-41. Anche Sutton si iscrive al tabellino dei marcatori, sfruttando il fisico contro Ghiacci (45-41). Il solito Adegboye realizza per i suoi riducendo lo svantaggio ad una lunghezza (45-44). E’ Sutton a trainare i padroni di casa nel terzo quarto realizzando in faccia a Jones. Il quarto senza altre particolari emozioni si conclude sul punteggio di 47 pari.

QUARTO QUARTO: Inizia l’ultimo quarto di una partita francamente molto noiosa. Poeta trova Wright in buona posizione di post, Hunt non può far altro che commettere fallo e mandare in lunetta il talento americano che realizza 1 su 2 (48-47). Gaddefors riporta in vantaggio gli ospiti con una tripla dall’angolo a cui risponde immediatamente Poeta. Le due squadre procedono punto a punto quando mancano 8 punti alla fine del match (54-53). Poeta indiavolato si inventa un canestro impossibile allungando di 3 lunghezze sugli ospiti. Caserta chiama time-out tentando di interrompere la striscia positiva dei bianco-neri. Al rientro in campo è ancora la Dolomiti Energia a condurre il gioco. Wright libera Baldi Rossi che non può far altro che mettere a referto altri due punti (60-55). Wright va a canestro dopo aver conquistato un importantissimo rimbalzo in attacco portando i padroni di casa a condurre di ben 10 lunghezze.  La Pasta Reggia ancora una volta non riesce a segnare dimostrando di aver subito il colpo. La squadra ospite tenta una reazione con Cinciarini che conqusta fallo e realizza entrambi i liberi a disposizione (65-59). Sanders chiude definitivamente le ostilità realizzando una bomba da casa sua che colpisce non solo nel punteggio ma anche nel morale i ragazzi di coach Dell’Agnello (68-61). Il match si conclude sul punteggio di 71-66, con la tripla allo scadere di Cinciarini.

Dolomiti Energia Trentino –  Pasta Reggia Caserta: 71-66

PARZIALI: (22-19, 10-16, 15-12, 24-19)

MVP: Julian Wright

TRENTO:  Poeta 10, Sanders 14, Pascolo 8, Baldi Rossi 8, Forray 7, Loefberg 0, Flaccadori 0, Bellan 0, Sutton 6, Lockett 5, Lechthaler 0, Wright 13, All. Buscaglia

CASERTA: Downs 3, Hunt 6, Cinciarini 15, Adegboye 15, Gravina 0, Jones 15, Gaddefors 9, Ghiacci 0, Giuri 3, Ingrosso 0, All. Dell’Agnello

Fotogallery a cura di Lucia Bortolotti

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy