Ukic e Fesenko guastafeste: Cantù vince il derby, niente playoff per Varese

Ukic e Fesenko guastafeste: Cantù vince il derby, niente playoff per Varese

Ukic gioca una grande gara e insieme a Fesenko distrugge le speranze di post season dei biancorossi. Finisce 89-79 al Pianella.

Cantù conquista il derby, batte Varese 89-79 e conclude la stagione con un sorriso, costringendo Varese a chiudere la post season senza guardare gli altri campi.  Lo fa grazie a un’ottima prova dell’ex di turno, quel Roko Ukic autore di 14 punti, 4 assist con diversi sprazzi di luce, in una partita in cui lo spettacolo non è stato certamente degno di nota. Per Varese termina comunque una stagione a testa alta, con i 26 punti di Davies che comunque non rendono certamente meno amara la sconfitta finale.

Cantù: Ukic-Hodge-Abass-Johnson-Fesenko

Varese: Wright-Kuksiks-Wayns- Kangur-Davies

EQUILIBRIO IN CAMPO-Cantù parte subito forte andando a segno due volte dall’arco con Hodge prima e Ukic poi. Varese risponde con la tripla di Kuksiks e quattro punti di fila realizzati da Davies, per l’8-7 iniziale. E’ Kangur a timbrare il primo vantaggio ospite, in un inizio in cui sono gli attacchi a far la voce grossa: Abass da una parte, Kangur e Davies dall’altra siglano il 15-15 dopo sei minuti. Due triple di Cavaliero e Ferrero scrivono il primo vero break della gara (15-21), ma sei punti di fila di Ukic tengono i padroni di casa incollati sul 21-23. Botta e risposta tra Wright e Abass dai 6.75 ad aprire la seconda frazione ma sono i due punti di Lorbek a valere l’ennesimo aggancio a quota 26. Varese ritrova il comando grazie a quattro punti di Davies, che portano Bazarevich all’immediato timeout. Una schiacciata sbagliata da Wayns riaccende il pubblico canturino, che torna ad alzare i decibel di tifo sull’inchiodata di Fesenko per il 32-32. Moretti chiama timeout e al rientro è Kuksiks show, con il numero trenta a bersaglio dall’arco con le due bombe che riallontanano a più cinque gli ospiti. Cantù però ritorna nuovamente in parità nell’ultimo giro d’orologio, con Wojciechowski e Hodge fissano il 39-39.

FESENKO+UKIC, DERBY A CANTU’-Nel terzo periodo Cantù inizia con una marcia differente: Fesenko apre il break in cui s’iscrivono prima Johnson e poi Hodge, per il 47-39. L’ennesima schiacciata di Johnson manda su tutte le furie Moretti, che non ci pensa un solo istante a chiamare minuto di pausa. E’ancora il numero venticinque a bucare la retina avversaria, mettendo dieci lunghezze di scarto. Varese accusa il colpo, Ukic continua nella sua serata positiva salendo a quota quattordici, per il 55-43. Davies con l’inchiodata prova a svegliare i propri compagni, ma è l’Acqua Vitasnella a dettare i ritmi colpendo prima con Heslip da tre, poi con i liberi di Fesenko per il 62-49. Il Pianella si esalta, Heslip infila un’altra tripla e nonostante i liberi di Davies, la formazione di Bazarevich chiude il terzo periodo sul 68-53. Gli ultimi dieci minuti vedono Campani e Kangur riportare gli ospiti a meno undici, ma Ignerski colpisce dai 6.75 per il 71-57. Moretti è costretto a perdere momentaneamente Davies, uscito zoppicante dal campo dopo una brutta caduta mentre Hodge mette a segno il 74-59.  Cavaliero e Wright dall’arco prova a tenere in vita i biancorossi sul meno undici, ma è un’altra tripla del capitano biancorosso a rimettere in partita l’Openjobmetis. Cantù sbanda sul fronte offensivo, sbattendo continuamente contro l’arcigna difesa ospite, Davies in lunetta ricuce ulteriormente, segxn ando il 76-68 a 2’56’’ dal termine. Bazarevich va col timeout, ma al rientro a Fesenko replica nuovamente una bomba di Cavaliero, totalmente on fire nel quarto periodo. I liberi di Davies valgono l’incredibile meno sei a 1’50’’ dal termine, Fesenko però trova il nuovo più otto sul fronte opposto, tenendo la propria squadra a debita distanza. L’ultimo sussulto lo piazza Wright che in lunetta firma l’81-74 a cinquantasette secondi dalla fine, ma i liberi di Lorbek prima e Hodge poi, mandano i titoli di coda sulla gara. Finisce con il ritorno in campo di Laganà e qualche secondo concesso all’mvp delle finali nazionali under 20 Ruben Zugno. Cantù vince il derby 89-79

MVP BASKETINSIDE.COM: Fesenko

ACQUA VITASNELLA CANTU’ 89 – OPENJOBMETIS VARESE 79

ACQUA VITASNELLA CANTU’: Ukic 14, Abass 11, Heslip 6, Laganà, Lorbek 9, Zugno, Wojciechowski 3, Ignerski 3, Johnson 11, Tessitori ne, Fesenko 16, Hodge 16. All. Bazarevich.
OPENJOBMETIS VARESE: Davies 26, Wayns, Varanauskas, Testa ne, Cavaliero 10, Wright 19, Campani 6, Kangur 5, Ferrero 5, Pietrini ne, Kuksiks 8. All. Moretti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy