Una gran difesa e un devastante Johnson: Cantù ferma la corsa di Pesaro

Una gran difesa e un devastante Johnson: Cantù ferma la corsa di Pesaro

Debutto positivo per coach Bazarevich con la sua Acqua Vitasnella che si regala una vittoria agevole contro Pesaro. Una partita che non era così scontata, con Pesaro che arrivava da tre successi in fila mentre i brianzoli dal passo falso a Bologna. Alla fine è uscita invece una gara fin da subito in discesa, con il 21-14 della prima frazione che è diventato il più diciannove di metà gara, chiudendo di fatto già l’incontro. La Consultinvest infatti non ha mai dato l’idea di poter essere una rivale a pari punti, con il solo Daye (22pt+9rb) a predicare nel deserto. Per i padroni di casa le risposte migliori arrivano dalla prova difensiva con i soli 65 punti concessi. Sul piano individuale invece mvp della gara è stato senza dubbio Jajuan Johnson, autore di una prova da 23 punti e 8 rimbalzi. Con lui ottima la regia del solito Hodge (8 assist anche oggi!) e le prove di Heslip ed Hasbrouck, entrambi autori di 16 punti finali. Menzione anche per Tessitori: il pivot canturino ha disputato finalmente una buona prestazione, partendo in quintetto e chiudendo con 8 punti, 6 rimbalzi e 12 di valutazione.

Cantù: Hodge-Heslip-Abass—Johnson- Tessitori

Pesaro: Christon- Lacey-Shepherd-Daye-Candussi

JOHNSON ON FIRE, CANTU’ BENE- Cantù parte subito bene, con Tessitori e Johnson a firmare il 4-0. Pesaro si sblocca con Lacey, ma uno scatenato Johnson e Hodge dall’arco, scrivono il più sette con gli ospiti costretti già a correre ai ripari, con Lydeka che subentra a Candussi. Abass sigla l’11-2, obbligando al timeout la compagine marchigiana. A svegliare Pesaro ci prova Daye da tre punti, ma Heslip replica con cinque punti di fila per il 16-5. I bianco rossi però iniziano ad alzare i giri in attacco: Daye segna ancora da tre, Ceron con il piazzato e in un amen è meno sei. Il finale è però dell’Acqua Vitasnella, che grazie a Hodge e respinge i tentativi di rientro della Consultinvest chiudendo la prima frazione 21-14. Nel secondo periodo i brianzoli toccano ancora la doppia cifra di vantaggio con la bomba di Hasbrouck seguita dai due punti di Heslip (28-16). Daye ferma l’inerzia canturina, ma Hasbrouck trova un’altra tripla salendo a quota otto nel tabellino personale. Christon e Lacey riaccorciano fino al meno dieci (35-25), ma Johnson sale in cattedra prima chiudendo un pazzesco alley oop poi con la conclusione vincente del 40-25. Il copione non cambia e a metà gara, Pesaro insegue sul punteggio di 46-27.

CANTU’ IN SCIOLTEZZA, DEBUTTO OK PER BAZAREVICH- I due punti di Lydeka e i liberi di Christon riaprono la contesa. Si sblocca Ross sul fronte canturino, ma Lacey col piazzato trova il meno quindici sul 48-33. Cantù però ha un Johnson immarcabile dalla sua, con il lungo con il numero venticinque autore di altri cinque punti che valgono il 53-35. Pesaro inoltre ha il difetto di far correre la squadra di Bazarevich che in campo aperto sa come far male, con Hasbrouck che prima tutto solo non sbaglia la bomba del più ventuno poi, sull’azione seguente, piazza altri tre punti nel proprio bottino personale, portando Paolini a chiamare l’immediato minuto di sospensione. Botta e risposta tra Lacey e Wojciechowski da tre punti, ma in campo è un monologo e con Hodge ed Hasbrouck arriva il 66-41. L’ultimo acuto è di Heslip, che dai 6.75 piazza il 70-45 che archivia la terza frazione. Gli ultimi dieci minuti di gioco non hanno più nulla da dire: il piazzato di Johnson, seguito dal 2+1 di Tessitori e il recupero con schiacciata ancora del numero trentadue mandano i titoli di coda (77-47 al 32’), con largo anticipo.  Bazarevich svuota così l’intera panchina gettando nella mischia anche il giovanissimo Nwohuocha. Il finale serve solo a decretare il definitivo 90-65.

MVP BASKETINSIDE.COM: Johnson

ACQUA VITASNELLA CANTU’ – CONSULTINVEST PESARO 90-65

Cantù: Abass 8, Heslip 16, Ross 2, Nwohoucha, Wojciechowski 5, Cesana 1, Johnson 23, Tessitori 8, Hasbrouck 16, Hodge 11. All: Bazarevich

Pesaro: Basile, Shepherd 7, Gazzotti, Lacey 16, Christon 9, Daye 22, Solazzi, Candussi, Ceron 4, Lydeka 7. All: Paolini

Fotogallery a cura di Alessandro Vezzoli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy