Una stupefacente Brindisi, vince e convince a Sassari

Una stupefacente Brindisi, vince e convince a Sassari

Commenta per primo!

Brindisi porta a casa una vittoria, forse inaspettata, giocando una pallacanestro a tratti stupefacente. Un’altra partita ormai divenuta una classica anche nel massimo campionato italiano, dopo i tanti scontri in legadue. Sassari, Brindisi, due squadre ormai alla ribalta, Sassari ormai una certezza dopo lo scudetto vinto lo scorso campionato, ma poco ha importato ai pugliesi, e poco ha importato che si giocasse fuori casa. L’Enel è entrata in campo con convinzione dei propri mezzi, dominando letteralmente i primi due quarti, dove Sassari è rimasta a bocca aperta e poco a potuto contro una Brindisi già ben organizzata sia in fase difensiva che in fase offensiva. Ottima circolazione di palla, con quasi sempre palla al giocatore libero e tiri ad alta percentuale, difesa arcigna e veloci ripartenze dopo palloni recuperati e rimbalzi difensivi. Nel terzo quarto Sassari entra in transe agonistica, segna ben 35 punti e difende come non mai, Haynes segna triple da ogni posizione, ma l’Enel non sta a guardare e i suoi canestri li riesce a segnare. Nell’ultimo quarto i sardi probabilmente non ne hanno più, e non riescono più a difendere come nel terzo quarto e la partita ritorna sui suoi binari. L’ex Kadj è il mattatore della serata, ma anche Scott, zitto zitto ne segna 21 di punti, ottimo anche Reynolds in cabina di regia con i suoi 9 assist. Si spera per Brindisi che l’infortunio al ginocchio sul finire del match non sia nulla di grave.

STARTING FIVE

BANCO DI SARDEGNA SASSARI: Haynes, Logan, Eyenga, Petway, Varnado

ENEL BRINDISI: Reynolds, Banks, Scott, Zerini, Kadji

CRONACA

Primo quarto: Brindisi parte con molta convinzione, Kadji vuole ben impressionare contro la sua ex squadra e ci riesce, Zerini che è partito in quintetto sente la fiducia del coach e segna una tripla, dopo un ottimo pick & roll Reynolds Kadji, non c’è il recupero di Logan e Kadji schiaccia facilmente, 4-13 dopo 3’30”. Sassari sembra aver preso le misure a Brindisi e inizia a segnare con più continuità, l’Enel inizia a sbagliare 12-17 a 6’30”. Banks con una tripla di tabella e grazie ad una palla recuperata in difesa, che regala due punti a Scott, porta Brindisi sul massimo vantaggio, 14-24 a 7’50”. Il quarto termina con una tripla sbagliata di Cournooh sulla sirena, 18-26.

Secondo quarto: Brindisi corre tanto, dopo canestri sbagliati di Sassari e palle recuperate cerca sempre il veloce ribaltamento, Sassari ha alzato l’intensità difensiva, ma l’Enel non sembra in difficoltà, tripla di Logan con il difensore che aveva ben difeso, ma grazie ad un buon scarico risponde prontamente Cournooh, dopo un contropiedi di Sassari e una difesa non ottima di Brindisi, Bucchi richiama i suoi, 25-31 a 13’20”. Questa volta è Sacchetti a richiamare i suoi, dopo un canestro sbagliato di Alexander, Brindisi riparte velocemente e dopo un coast to coast Reynold conclude l’azione con un perfetto reverse segna due punti, 27-37 a 15’35”. Sassari sbaglia tanto dalla linea dei tre punti, Brindisi gioca una bellissima pallacanestro, ci pensa Scott con una magia a mettere dentro altri due punti, Milosevic segna un’azione da tre punti, Sassari negli ultimi secondi sbaglia l’ennesimo tiro, Banks con tre secondi cerca il tiro sulla sirena ma sbaglia, 34-51.

Terzo quarto: Brindisi ritorna sul parquet continuando a giocare come negli altri due quarti, ottima circolazione di palla, veloci ripartenze quando serve, sbaglia poco, Logan cerca di tenere a galla i suoi, segna una tripla e due tiri liberi, ma in difesa lascia segnare a Kadji due facili punti(il suo 17°), 42-63 a 23’30”. Haynes cerca di suonare la carica segnando due triple, dall’altra parte Harris con tanta eleganza segna due punti e, dopo uno sfondo di Kadji, Bucchi richiama subito i suoi, 51-67 a 25’40”. Brindisi è in difficoltà e subisce il rientro di Sassari che è in trans agonistica. Dopo un massimo svantaggio di 24 punti, i padroni di casa, grazie sopratutto a Haynes, piazzano un parziale di 30 a 9, partita riaperta, Sassari è un’altra squadra. Due palle perse per Brindisi e 4 punti facili per Sassari, sulla sirena 2 punti di Kadji dopo un rimbalzo offensivo 69-72, ben 35 i punti realizzati da Sassari in questo quarto.

Quarto quarto: Logan e Reynolds dispensano perle di tecnica in campo con le loro entrate che lasciano sul posto i loro difensori e a bocca aperta i loro sostenitori, la partita sembra essersi riequilibrata e Sassari non difende più con la stessa aggressività e intensità del terzo quarto, 76-82 a 34′. Sassari sbaglia in attacco, Brindisi riparte velocemente con Banks che sbaglia, ma Scott a rimorchio prende il rimbalzo e segna due punti importantissimi, 78-86, purtroppo per Brindisi, Reynolds esce accompagnato dai suoi compagni, probabilmente un problema al ginocchio. Tre possessi consecutivi per i pugliesi nel finale della partita, non ce n’è più per Sassari, la partita finisce 78-92 con i pugliesi che hanno giocato una superba partita.

MVP Basketinside.com: KADJI (25 punti 14 rimbalzi, 30 valutazione)

SASSARI – BRINDISI 78-92

Sassari: Haynes 24, Petway 6, Logan 21, Formenti, Devecchi, Alexander 7, D’Ercole 2, Marconato, Sacchetti 7, Stipcevic 5, Eyenga 2, Varnado 4. All. Sacchetti

Brindisi: Banks 11, Reynolds 6, Scott 21, Cournooh 5, Harris 10, Cardillo, Milosevic 5, Gagic 4, De Gennaro, Zerini 5, Marzaioli, Kadji 25. All. Bucchi

Fotogallery a cura di Claudio Atzori

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy