Una Torino tutta cuore resta aggrappata alle speranze di salvezza

Una Torino tutta cuore resta aggrappata alle speranze di salvezza

La Manital ci crede ancora ed in una prova tutta cuore supera la coriacea Trento regalandosi ancora ossigeno per la lotta salvezza.

Commenta per primo!

Manital Torino – Dolomiti Energia Trento 71-69

In un PalaRuffini che probabilmente registra il record minimo di affluenza stagionale, una Manital tutta cuore, trainata da uno splendido Ebi e dagli irriducibili tifosi che non hanno smesso di sostenere la squadra di Vitucci, porta a casa la prima delle 5 vittorie necessarie alla salvezza. Uno sfinito Presidente Forni a fine gara corre sotto la curva dei Rude per confermare “Questa è la prima!”.

Per gli ospiti, assente Jamar Sanders, una partita difficile, condotta a tratti con distacchi anche importanti subito recuperati dai gialloblu nonostante 4 giocatori in doppia cifra e Lockett, Sutton e Wright che hanno trainato l’Aquila fino a cedere solo nel finale.

Per Torino, oltre all’MVP Ebi, buone prove del solito White, di Eyenga e di un Giachetti funambolico come ai bei tempi della promozione dello scorso anno. Acclamato con un’ovazione il rientro in campo di Capitan Fantoni.

QUINTETTI INIZIALI:

TORINO: Dyson, White, Mancinelli, Rosselli, Goulding

TRENTO: Forray, Lockett, Sutton, Wright, Berggren

LA CRONACA:

PRIMO QUARTO: Il primo allungo è degli ospiti che dopo 3’ si portano avanti 2-7 e Vitucci chiede il primo timeout dell’incontro; Lockett e Sutton spingono ulteriormente sull’acceleratore ed ad un minuto da fine quarto il vantaggio di Trento sale a +10, 11-21; il quarto si chiude sul 13-21. 8 punti di Lockett, 7 Sutton, 6 White.

SECONDO QUARTO: Torino riparte accorciando il gap prima con White, poi con un’azione funambolica di Giachetti, 17-21 e timeout Buscaglia dopo un minuto; al rientro in campo arriva subito il terzo fallo di Wright che si accomoda in panchina per Berggren; dopo una lunga assenza si rivede sul parquet del Ruffini il Capitano Tommaso Fantoni; la tripla dall’angolo sinistro di Ebi riporta sotto la Manital a -1, 20-21; Giachetti segna il canestro del sorpasso dalla lunetta ma Pascolo riporta avanti Trento con una bomba; è “Giachetti show”! 6 punti consecutivi, 2 rimbalzi ed un assist in meno di un minuto e la Manital sale a +4, 28-24, pronto arriva il nuovo timeout di Buscaglia a metà quarto; break di 0-11 dell’Aquila che torna a +7, 30-37 ad un minuto dall’intervallo lungo, ma poi White e Rosselli riducono lo svantaggio con un contro break di 6-0 che manda le squadre negli spogliatoi sul 36-37. Lockett e White 12 punti.

TERZO QUARTO: Due errori e due palle perse di Trento e la Manital ne approfitta portandosi avanti con Ebi e White, 40-37 dopo 3’; si viaggia punto a punto con piccoli allunghi (da parte degli ospiti) subito recuperati, a 3’ da fine quarto Trento comanda di 1, 47-48; lo spettacolare alleyoop tra Dyson ed Eyenga riporta la Manital avanti 52-51, ma Wright non ci sta e segna la tripla del +2 ospite, il tiro da meta campo di Poeta allo scadere viene raccolto da Wright che chiude il quarto sul 52-56. Ebi 15 punti, White, Sutton e Lockett 14.

ULTIMO QUARTO: 45”, due azioni e Torino pareggia con Ebi ed Eyenga ed è subito timeout Trento; Torino ce la mette tutta in difesa col risultato di esaurire il bonus dopo 4’, ma Trento non ne approfitta e la Manital sale a +4, 63-59 a metà quarto; grande imprecisione da entrambe i lati con Trento che non riesce a rinculare e Torino che non riesce ad allontanarsi ulteriormente; bella azione da rimessa per la Manital che permette a Giachetti di sfornare un assist no look per la schiacciata di Eyenga, a 4’ dal termine 65-59; sul 65-60 arriva il timeout di Vitucci a 3’ dal termine; Pascolo segna e subisce il fallo di Dyson che gli concede il libero del -2, subito dopo Poeta pareggia dalla media distanza quando il tabellone segna 2’; due liberi a segno per Dyson ed un sottomano di Wright ed è ancora parità a quota 67; 2 punti per Ebi col piede sulla linea da 3 ed a 22” Poeta pesca Lockett tutto solo sotto canestro che schiaccia per il nuovo pareggio, 69-69 e timeout Vitucci; ultima azione, Dyson fa scorrere il tempo palla in mano, penetra e subisce il fallo di Berggren quando il cronometro segna 5”76, doppio timeout prima di Vitucci poi di Buscaglia che richiama i suoi quando vede il quintetto schierato dai padroni di casa; rimessa per la Manital, Sutton sporca il pallone che esce nuovamente a 4”71, palla a Dyson che subisce il fallo su tiro da 3 di Sutton a 0”84, dopo l’instant replay gli arbitri confermano i 3 liberi, Dyson segna i primi due e sbaglia il terzo non dando la possibilità alla Dolomiti di replicare.

PARZIALI: 13-21 / 23-16 / 16-19 / 19-13

MVP Basketinside: Ndudi Ebi 24 punti, 9/13 da 2, 1/2 da 3, 3/5 liberi, 10 rimbalzi e 34 di valutazione. Vince la sfida (tosta) con Wright e domina sotto canestro sia da un lato che dall’altro.

TABELLINO:

TORINO: Dyson 6, White 14, Giachetti 6, Mancinelli 1, Rosselli 4, Fantoni, Kloof 2, Bottiglieri ne, Eyenga 12, Goulding 2, Ebi 24 – All. Francesco Vitucci

TRENTO: Poeta 3, Pascolo 10, Forray 5, Lofberg ne, Flaccadori, Sutton 14, Lockett 20, Lechtaler, Wright 13, Berggren 4. –  All. Maurizio Buscaglia

Fotogallery a cura di Marco Magosso

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy